Cosa Sono le Criptovalute? Come Funzionano e Come Investire

Cosa sono le criptovalute

Prima di approcciarsi al trading sulle valute virtuali potrebbe essere interessante, e forse opportuno, capire cosa sono le criptovalute.

Oggi in questo approfondimento affronteremo alcuni argomenti:

  • cosa sono le criptovalute;
  • come funzionano le criptovalute;
  • cosa sono i Bitcoin;
  • cosa sono le ICO
  • dove investire sulle criptovalute.

Nel corso della nostra guida vedremo infatti quali sono migliori broker che ti consentono di comprare criptovalute o di fare trading sulla loro quotazione. Uno di questi è eToro, uno dei broker più completi, soprattutto in riferimento alle valute digitali.

Puoi provare eToro con un conto demo gratuito. Il conto di prova è gratis, non devi versare nulla e puoi fare tutti i test che vuoi con 100.000$ virtuali che ti mette a disposizione il broker.

>>>Prova eToro con un conto demo gratuito!

Ora iniziamo la nostra guida partendo proprio dalla domanda principale: cosa sono le criptovalute?

Cosa sono le criptovalute

Le criptovalute sono valute digitali, non esistono nella loro versione fisica come per esempio gli euro, i dollari o le sterline, ovvero non si possono toccare con le mani, ma hanno solo forma virtuale.

La criptovaluta in inglese è chiamata cryptocurrency, ovvero una valuta (currency) con crittografia (crypto).

In italiano ci sono diversi sinonimi, come per esempio criptomoneta, crittovaluta, moneta digitale, moneta virtuale, valuta digitale e valuta virtuale.

L’idea di criptovaluta nacque da Wei Dai, un informativo e punto di riferimento della crittografia moderna, che ha parlato per la prima volta in pubblico di questa modalità crittografica in una mailing list nel 1998.

Le criptovalute sono nate come metodo di pagamento, infatti l’idea principale era quella di dare un’alternativa alle valute tradizionali, che sono emesse dalle banche centrali.

Come funzionano le criptovalute

La particolarità delle criptovalute è la decentralizzazione, infatti non sono emesse da nessun ente centrale, ma sono decentralizzate. Le transazioni non sono amministrate da un ente governativo o statale, ma sono gestite dagli utenti stessi.

Tutte le transazioni vengono registrati in un imponente database chiamato blockchain. Essa è una rete di nodi dove vengono registrate le transazioni all’interno di blocchi di dati.

Ogni nuovo blocco registrato viene inserito all’inizio della catena di dati, così ogni blocco è collegato fra loro e non è possibile cancellarne uno senza cancellare quelli seguenti. Questa condizione rende le transazioni irreversibili, una volta avvenute non possono essere annullate da nessun altro.

Come funzionano le criptovalute
Come funzionano le criptovalute

Gli utenti amano questa situazione perché portano in teoria le transazioni ad essere non controllate e non manipolabili da nessuno. Un’altra condizione che piace ai crypto trader è l’anonimato.

Infatti sebbene la blockchain sia pubblica e tutti possano vedere quali e quante transazioni vengono effettuate, è pur vero che non viene pubblicato alcun nome, ma solo l’indirizzo del loro wallet, ovvero il portafoglio elettronico dove vengono conservate le criptovalute.

Cosa sono i Bitcoin

La prima criptovaluta al mondo è il Bitcoin (BTC) e ancora oggi è la valuta virtuale più famosa al mondo e con la maggiore capitalizzazione di mercato.

Il Bitcoin nacque nel 2009, in seguito alla crisi finanziaria che sconvolse il mondo intero. il fondatore è ancora oggi anonimo e si fece chiamare Satoshi Nakatomo, ma è uno pseudonimo. Per il nome del fondatore i sottomultipli del Bitcoin sono chiamati Satoshi.

Il fondatore ha creato un sistema che funziona e ha già previsto l’inflazione. Infatti il numero massimo di BTC sarà pari a 21 milioni e questa cifra verrà raggiunta si presume intorno dopo il 2030.

I Bitcoin vengono creati attraverso il mining. Infatti per permettere a una transazione di realizzarsi c’è bisogno di computer con alta potenza di calcolo in grado di risolvere gli algoritmi. I possessori di questi computer vengono ricompensati proprio con nuovi Bitcoin.

Inizialmente la ricompensa era molto alta e quindi l’emissione di nuovi Bitcoin era più alta. Per evitare di raggiungere presto i 21 milioni di BTC circolanti, il fondatore ha previsto degli halving ogni quattro anni.

Gli halving del Bitcoin dimezzano le ricompense, dunque la creazione di nuovi Bitcoin è sempre inferiore e l’attività del mining diventa meno remunerativa.

Cosa sono le ICO criptovalute?

Con il tempo sono nate nuove criptovalute e nel momento della stesura dell’articolo sono più di 1.000 e probabilmente continuerà a crescere.

Le nuove criptovalute nascono con le ICO, acronimo per Initial Coin Offering. Si tratta pressoché di una raccolta di fondi da parte di una startup, che vuole lanciare un nuovo token sul mercato.

La startup infatti raccoglie fondi e dà in cambio i token (gettoni) che saranno la futura criptovaluta qualora l’ICO dovesse avere successo.

L’obiettivo di un investitore è quello di comprare questi token prima che vengano messi sul mercato con la speranza che in futuro possano aumentare di valore.

Se da una parte ci sono stati molti casi di persone arricchite grazie alle ICO, è pur vero che se l’ICO dovesse fallire o se in futuro il valore della criptovaluta non dovesse decollare l’investimento si tradurrebbe in una perdita.

Il consiglio è quindi quello di valutare bene il progetto proposto dalla startup, leggere il white paper e informarsi per bene sul team che c’è dietro alla nuova criptovaluta.

Dove investire sulle criptovalute

Plus500
Deposito minimo200$100€
Numero di asset+2.000+2.000
Regolamentazione UE✔️✔️
Acquisto diretto criptovalute✔️
Piattaforma di proprietà✔️✔️
Corsi di formazione✔️
AttivazioneOnlineOnline

Vediamo ora dove conviene investire sulle criptovalute. A nostro avviso dovresti valutare solo broker o siti che hanno ottenuto una regolamentazione UE.

Per noi di Valutevirtuali.com i due migliori broker per investire sulle criptovalute sono eToro e Plus500.

In paragrafi appositi vedremo le caratteristiche di entrambi i broker.

1 – eToro

Il broker eToro è uno dei più famosi e popolari e conta 16 milioni di trader in tutto il mondo. In merito alle criptovalute, eToro è uno dei broker più completi in Europa.

Infatti con eToro puoi sia comprare criptovalute che investire sul loro prezzo senza possederle, ovvero tramite i CFD.

Vediamo ora quali sono le caratteristiche principali di eToro con un piccolo schema.

  • Regolamentazione: CySEC (Cipro), FCA (Regno Unito) e ASIC (Australia).
  • Piattaforme: Web e Mobile dove puoi acquistare criptovalute.
  • Deposito minimo: 200$.
  • Vantaggi: Acquisto diretto delle criptovalute e trading con CFD.
  • Conto demo: gratuito e 100.000$ virtuali a disposizione.

Inoltre eToro ha sviluppato un vero e proprio exchange di criptovalute, eTorox, che si sta facendo conoscere sia per la semplicità d’uso che l’offerta di criptovalute.

Una volta comprate le criptovalute sulla piattaforma di eToro puoi anche trasferirle nel tuo wallet su eTorox, nel quale ci puoi entrare con le stesse credenziali che usi per il conto di eToro.

Vuoi saperne di più? Prova eToro con un conto demo gratuito e sfrutta i 100.000$ virtuali che hai a disposizione per fare tutti i tuoi test!

Prova eToro con un conto demo gratuito da 100.000$ virtuali >>>

2 – Plus500

Il secondo broker che ti presentiamo è Plus500, che abbiamo già introdotto nella nostra guida. Si tratta di un broker che offre solo trading CFD, dunque non puoi comprare e conservare criptovalute, ma puoi investire sulla variazione del loro prezzo.

In Italia e in Europa è conosciuto per essere sponsor ufficiale per squadre di calcio come l’Atalanta e l’Atletico Madrid.

Il punto di forza più interessante è costituito non solo dal numero di asset, ma anche dagli spread ristretti. In generale Plus500 ha costi molto bassi, non sono presenti commissioni sui prelievi e per loro natura i CFD non comportano grandi costi.

  • Regolamentazione: CySEC (Cipro) n. licenza 250/14, FCA (Regno Unito) , FMA (Nuova Zelanda), FSCA (Sudafrica), FSA (Seychelles), IE (Singapore) e ASIC (Australia).
  • Piattaforme: PC e app mobile
  • Deposito minimo: 100€.
  • Vantaggi: Spread bassi, costi ridotti, molte criptovalute
  • Conto demo: gratuito e 40.000€ virtuali disponibili.

Se vuoi puoi provare Plus500 con un conto demo gratuito. In pochi minuti puoi aprirlo e il broker ti metterà a disposizione 40.000€ virtuali da usare per testare strategie su tutti i beni presenti che vuoi, incluse le criptovalute.

Prova Plus500 con un conto demo gratuito da 40.000€ virtuali >>>

Cosa sono le criptovalute?

Sono valute esistenti solo in forma digitale e non fisica, scopri di più nell’articolo.

Come funzionano le criptovalute?

Le criptovalute sono decentralizzate e non sono emesse da nessuna banca centrale.

Dove investire sulle criptovalute?

Nell’articolo ti presentiamo eToro e Plus500. Due broker che offrono la possibilità di fare trading sulle criptovalute.