Investire nelle altcoin: cosa sono e quali sono?

Il Bitcoin (BTC) è la prima criptovaluta per capitalizzazione di mercato, ed è anche la prima criptovaluta che sia stata creata, mentre tutte le altre crypto sono alternative a Bitcoin, e proprio per questo si chiamano “altcoin”, cioè coin alternativi.

Cosa sono le altcoin?

La risposta alla domanda: “cosa sono le altcoin?” è quindi molto semplice, perché tutte le criptovalute attualmente in circolazione e quelle che verranno lanciate negli anni a venire sono automaticamente altcoin, essendo di fatto alternative al Bitcoin che è la più importante.

Vi è anche un’altra distinzione che bisogna fare se vogliamo definire quali sono le differenze tra Bitcoin e le altcoin, e riguarda il “peso” di BTC. Infatti chiunque operi nel mercato delle criptovalute è ben consapevole che l’andamento di BTC influenza in modo più o meno incisivo l’andamento dell’intero settore, e quindi di tutte le altre criptovalute.

In genere se BTC cresce di prezzo influenza positivamente in trend delle altcoin, e se il prezzo di BTC scende anche le altcoin tendenzialmente registrano un calo di prezzo. Bitcoin insomma ha il potere di influenzare il mercato, mentre l’andamento di qualsiasi altcoin non ha ripercussioni sull’andamento di Bitcoin.

Conviene comprare altcoin?

Esiste quindi la possibilità di comprare e vendere Bitcoin (BTC), come esiste la possibilità di investire nelle altcoin, ossia in qualsiasi altra criptovaluta. Bisogna anche dire che per un trader alle prime armi, e con risorse limitate, le altcoin rappresentano un investimento sicuramente più abbordabile di Bitcoin, e non dimentichiamo che ci sono valute virtuali che negli anni hanno riscosso un grande interesse, a cominciare da Ethereum, ma anche Ripple e Litecoin, giusto per citarne qualcuna.

Esistono però innumerevoli progetti nel mercato delle criptovalute, alcuni dei quali vengono lanciati per la prima volta nel momento in cui scriviamo, mentre altri sono stati lanciati anni fa ed hanno registrato incrementi di prezzo più o meno veloci che gli hanno permesso di ritagliarsi uno spazio importante nel mercato, ed esistono anche alcuni progetti che si sono rivelati una delusione pertanto ora se ne parla ben poco.

Il mercato degli altcoin è molto volatile, e non bisogna mai perdere di vista il cambio BTC/USD, ossia la quotazione di Bitcoin che come accennato in apertura influenza profondamente l’andamento delle altcoin.

Ma ritornando alla domanda iniziale, investire nelle altcoin conviene? Non esiste una risposta che sia sempre affermativa o sempre negativa a questa domanda, ma di certo possiamo dire che investire nelle altcoin può convenire, basti pensare ai profitti realizzati da chi ha acquistato Ethereum a inizio 2020 (intorno ai 100 dollari) e ha rivenduto a novembre 2021, quando ETH ha toccato il suo massimo storico superando i 4.000 dollari di valore.

VISITA ORA LA PIATTAFORMA DI BINANCE – CLICCA QUI>>>

Quante sono le altcoin

Dal momento che qualsiasi criptovaluta diversa dal Bitcoin (BTC) è una altcoin, cioè una criptovaluta alternativa, esistono moltissime criptovalute in questo momento. È difficile tuttavia dare un numero esatto del totale delle diverse altcoin in circolazione, ma siamo nell’ordine delle diverse centinaia.

Ci sono siti specializzati nel monitoraggio del mercato delle criptovalute, come CoinMarketCap e CoinGeko, su cui è possibile visualizzare la lista completa di tutte le criptovalute. Dal momento che questa lista è costantemente aggiornata, con tutti i dati riguardanti l’andamento di prezzo di ogni altcoin sia su base giornaliera che settimanale o anche mensile, con capitalizzazione di mercato e offerta circolante, chiunque può controllare, in qualsiasi momento, quante sono le altcoin.

È anche possibile ordinare la lista secondo criteri diversi, impostando un filtro diverso da quello della capitalizzazione di mercato, che è il criterio sulla base del quale vengono listate tutte le criptovalute. La lista parte sempre con Bitcoin quindi, e prosegue con Ethereum e con le altre altcoin, comprese memecoin e stablecoin, che sono due particolari tipi di altcoin.

Nell’immagine sottostante è possibile vedere la porzione iniziale della lista di tutte le altcoin, nella quale però è presente anche Bitcoin, che per via della sua capitalizzazione di mercato si trova in cima alla lista delle criptovalute in circolazione, ma come abbiamo detto non è una altcoin.

Possiamo vedere quindi in questa immagine quali sono le prime altcoin per capitalizzazione di mercato, inoltre si può notare che alcune hanno un andamento di prezzo positivo, mentre altre registrano un calo. È anche possibile notare che ad eccezione di ETH e USDT, tutte le altcoin hanno un trend ribassista al momento in cui è stata salvata questa immagine, proprio perché generalmente seguono l’andamento di BTC.

Quali sono le altcoin migliori

Non è così facile stabilire quali sono le migliori altcoin, a meno che non ci si riferisca a quelle che semplicemente hanno la più alta capitalizzazione di mercato. Se il criterio sulla base del quale si stabilisce che una altcoin è migliore delle altre è quello della capitalizzazione di mercato, allora basta dare un’occhiata all’immagine che abbiamo visto nel paragrafo precedente, secondo la quale le 10 migliori altcoin sono:

  • Ethereum (ETH)
  • Tether (USDT)
  • Binance Coin (BNB)
  • USD Coin (USDC)
  • Ripple (XRP)
  • Cardano (ADA)
  • Polygon (MATIC)
  • Dogecoin (DOGE)
  • Binance USD (BUSD)
  • Solana (SOL)

Queste sono dunque le altcoin con la maggior capitalizzazione di mercato al momento della stesura di questo post. Naturalmente si tratta di un mercato che, come abbiamo detto più volte, è altamente volatile, e questo vuol dire che molto può cambiare in poco tempo.

Tuttavia difficilmente vedremo precipitare Ethereum in fondo alla classifica delle migliori altcoin, e questo per una lunga serie di motivi, non ultimo il fatto che ETH trova moltissime applicazioni nel settore delle crypto, ed è un punto di riferimento della finanza decentralizzata, con la sua blockchain che rappresenta la base per moltissimi asset digitali a cominciare proprio dagli NFT (Non Fungible Token).

Possiamo sicuramente dire che tra i migliori altcoin dobbiamo necessariamente inserire Ethereum (ETH), ma di certo non è l’unico su cui può valere la pena investire. Possiamo sicuramente affermare che tendenzialmente le crypto con la maggior capitalizzazione di mercato sono le migliori altcoin, ma non bisogna trascurare l’importanza dell’opportunità costituita dall’investimento di poche risorse in una altcoin destinata ad esplodere e ad affermarsi nel mercato.

In questo caso tra le migliori altcoin potremmo inserire le nuove altcoin, quelle che vengono lanciate attraverso le ICO, prevendite a tempo in cui i token si possono acquistare a prezzi molto bassi, e se si riesce a mettere le mani sulle altcoin giuste si possono realizzare degli utili sicuramente interessanti. Le nuove altcoin quindi potrebbero rappresentare un buon investimento, e potrebbero quindi risultare le migliori su cui investire, ma non è detto che sia facile scegliere quelle giuste.

Come investire sulle altcoin: i migliori portali per il trading di criptovalute

Vediamo ora come e dove comprare le altcoin, e in particolare quali sono i portali per il trading di criptovalute su cui si può operare in questo mercato. A tal proposito occorre fare una precisazione: ci sono due modi per investire nel mercato delle criptovalute, e per realizzare utili con le altcoin, uno è comprare altcoin e l’altro è comprare derivati delle altcoin, cioè fare trading CFD (Contract For Difference) su criptovalute.

Questa distinzione è fondamentale perché nel primo caso il trader acquista di fatto altcoin e detiene altcoin sul proprio account e/o sul proprio wallet, mentre nel secondo caso non entra in possesso di altcoin ma di un prodotto finanziario diverso, che è un derivato e non conferisce alcun titolo di proprietà sull’asset sottostante ma permette al trader di scommettere sull’andamento di quella altcoin e di guadagnare sfruttando il meccanismo della leva finanziaria.

Chiarito ciò, si possono comprare altcoin sugli exchange e fare trading CFD sulle altcoin sui broker online. Tra gli exchange più sicuri e più conosciuti possiamo sicuramente menzionare Binance e Crypto.com. Su entrambi troverai un’ampia scelta di altcoin disponibili e tutte le altcoin migliori, e mentre il primo dei due offre il vantaggio di commissioni particolarmente basse, il secondo è probabilmente più indicato per trader alle prime armi.

Invece se vuoi fare trading CFD di criptovalute, e scommettere sull’andamento di prezzo delle migliori altcoin devi rivolgerti ad un broker online. In questo caso possiamo consigliare eToro e Plus500. In entrambi i casi la registrazione di un account è totalmente gratuita e non ci sono costi per tenere aperto un account, ma vi sono delle commissioni che spettano alla piattaforma solo sulla base delle operazioni effettuate.

Inoltre sia eToro che Plus500 offrono la possibilità di aprire un conto con denaro virtuale per fare pratica ed imparare ad usare gli strumenti di trading disponibili. Si tratta di un’ottima occasione per prendere confidenza anche con l’interfaccia di ciascuna delle due piattaforme con molta tranquillità.

REGISTRATI SU eTORO GRATIS E OTTIENI 100.000$ DI CREDITI VIRTUALI – CLICCA QUI>>>

X

Avviso di rischio - Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.