Exchange Criptovalute: le migliori 5 piattaforme

Per comprare e vendere criptovalute è necessario affidarsi ad una piattaforma web chiamata exchange, e dal momento che ne esistono un bel po’, per chi si trova a fare questa scelta per la prima volta non è facile decidere.

Si tratta poi di una scelta importante perché sarà l’exchange a dover garantire che le risorse degli investitori siano al sicuro. Inoltre c’è da considerare anche l’aspetto dei vantaggi, che variano per ogni piattaforma, con commissioni da pagare più o meno alte, la possibilità di usare carte di pagamento oppure no, e così via.

Vediamo quindi quali sono gli exchange per criptovalute più affidabili. Noi in particolare ne consigliamo due, che sono poi anche tra i più conosciuti: Binance (numero uno al mondo per volume di scambi) e Crypto.com. Ci sono poi delle valide alternative agli exchange, ma in questo caso si tratta di broker CFD online, e possiamo consigliarvi Plus500, ed eToro. Ma trattandosi di broker e non di exchange offrono la possibilità di fare trading di CFD.

Infine, per chi è interessato sia al trading CFD, ad altri prodotti finanziari e vuole avere anche la possibilità di vendere, comprare e detenere criptovalute, la soluzione ideale potrebbe essere un exchange come BitGet, tra i primi 5 al mondo per volumi di trading futures, divenuto popolare soprattutto per la sua funzione di Copy Trading.

Cosa Sono gli Exchange per Criptovalute?

Prima di parlare in modo approfondito di quelli che per noi sono i tre migliori exchange per criptovalute, proviamo a partire dal principio, e spieghiamo cosa sono gli exchange e come funzionano.

Un exchange di criptovalute è una piattaforma dove puoi comprare e vendere asset digitali, perlopiù valute digitali. Qui puoi scambiare criptovalute con altre criptovalute o valute fiat (euro, dollaro, sterlina ecc.) con criptovalute e viceversa. Parliamo di piattaforme non solo destinate allo scambio tra criptovalute, ma dove è anche possibile “acquistarle” con il proprio denaro in valute tradizionali.

La piattaforma dove si scambiano le criptovalute è digitale, il che significa che lo scambio avviene solamente sul web e in nessun luogo fisico. Per potervi accedere devi quindi effettuare una registrazione sull’exchange che avrai scelto, e successivamente un login. I migliori exchange che oggi citiamo ti permettono di raggiungere il tuo conto sia dal PC, sia da un’app mobile (smartphone e tablet).

Dove puoi custodire le tue criptovalute? Ogni exchange offre anche un wallet elettronico, che non è altro che un portafoglio elettronico. Ogni wallet ha un indirizzo di riferimento, che potrebbe essere il corrispettivo dell’IBAN per i conti correnti.

Infatti per inviare criptovalute al tuo wallet il mittente dovrà inserire l’indirizzo corretto, proprio come avviene per i bonifici bancari.

Binance

Binance è il primo che inseriamo in lista, si tratta del più grande exchange di criptovalute al mondo per volume di scambi, ed offre la possibilità di acquistare oltre 150 diverse criptovalute. Fu fondato Changpeng Zhao nel 2017 in Cina, ma in seguito ha cambiato sede e opera su scala mondiale.

Binance è ritenuto oggi uno dei migliori exchange per criptovalute soprattutto per l’alta liquidità sulla piattaforma. Inoltre offre diversi servizi oltre ad acquisto, vendita e scambio di criptovalute, come la Binance Card e lo staking sulle criptovalute, che permette di ottenere un rendimento in base a quante e quali vengono messe in staking, e per quanto tempo.

Ma proviamo ad andare per gradi, e cominciamo da cos’è Binance per poi approfondire i vari aspetti: come funziona, come registrarsi, come comprare e vendere criptovalute con Binance, e quali sono i vantaggi, dalla Binance Card allo staking.

Cos’è Binance?

Per presentare Binance possiamo dire anzitutto che è uno degli exchange più conosciuti al mondo, che è nato in Cina ma ben presto è divenuto un brand di importanza internazionale, anche grazie all’ampia offerta di strumenti di trading, grafici, indicatori tecnici e funzioni di sicurezza all’avanguardia.

Binance è stato creato da professionisti esperti nell’ecosistema delle criptovalute, ed è attualmente gestito da nomi importanti di questo comparto, a cominciare da Changpeng Zhao, (CZ) ex CTO di OkCoin. Binance ha fatto la sua comparsa come exchange di criptovalute dopo aver ottenuto fondi attraverso una ICO (Initial Coin Offer), e a partire dal luglio 2017 ha iniziato il trading live.

Tra i punti forti di Binance possiamo menzionare la sua rapida elaborazione delle transazioni ma anche le basse commissioni per il trading, che sono dello 0,1% soltanto. Non dimentichiamo che la tecnologia su cui opera Binance gli permette di elaborare 1,4 milioni di dollari di transazioni al secondo, e questo la rende la prima piattaforma al mondo per potenziale numero di scambi.

Infine vale la pena sottolineare che è possibile accedere ai servizi offerti da Binance sia attraverso la piattaforma web che dalla app per dispositivi mobili, che può essere scaricata e installata sia su sistemi Android che iOS.

Come registrarsi su Binance

Fare la registrazione su Binance è molto semplice. Naturalmente si deve andare sul sito ufficiale di Binance, dove puoi cliccare sul bottone in alto a destra, dove c’è scritto “Registrati”, oppure sul bottone centrale, dove dice: “Iscriviti con email o telefono”. Il risultato non cambia, perché in entrambi i casi la procedura da seguire sarà la stessa, quindi bisognerà inserire i propri dati e procedere con la verifica dell’e-mail.

Vediamo quindi quali sono i vari passaggi da seguire per completare la registrazione. Come prima cosa bisogna inserire il proprio indirizzo email e la password, e naturalmente leggere e accettare i termini e le condizioni del servizio. Fatto questo non resta che cliccare su “Crea conto”.

Quando facciamo la registrazione su Binance dobbiamo fornire un indirizzo e-mail valido e in uso, anche perché uno dei passaggi richiesti è la verifica dell’indirizzo di posta elettronica. Binance infatti invia una mail con un codice, e l’utente deve scrivere quel codice nel form da compilare per la creazione dell’account.

Uno dei passaggi della registrazione su Binance prevede anche la possibilità di impostare il livello di sicurezza, e qui andremo a selezionare la verifica in due fattori.

Dopo la verifica dell’email dovremo passare poi alla verifica dell’identità, perciò è necessario inviare un documento d’identità valido e seguire le indicazioni che Binance stesso fornisce all’utente. Una volta che abbiamo un conto verificato possiamo iniziare con le attività di trading, quindi acquistare e vendere criptovalute e molto altro, ma naturalmente occorre prima effettuare un deposito.

Come comprare e vendere criptovalute con Binance

Per iniziare a comprare criptovalute con Binance, dopo aver creato il proprio account, bisogna effettuare un deposito, vediamo quindi quali sono i metodi di pagamento che si possono usare e come fare per versare soldi sull’account Binance.

Su Binance sono supportati tutti i pagamenti con carte di credito Visa e Mastercard, quindi se hai una carta di pagamento che opera su uno di questi due circuiti la puoi utilizzare per depositare denaro sul tuo conto Binance. Al proprio account Binance è inoltre possibile collegare fino a 5 carte di pagamento.

Per depositare denaro sul proprio conto bisogna quindi selezionare il metodo di pagamento, inserire i dati richiesti, selezionare l’importo e dare il via libera all’operazione. Se si usano delle carte di pagamento l’importo dovrebbe essere accreditato in modo istantaneo, il che significa che sarà subito disponibile per le operazioni di trading che intendiamo effettuare.

Ora che abbiamo denaro sul conto Binance possiamo acquistare criptovalute, e la cosa è più semplice di quel che si possa pensare. È un po’ come fare un acquisto in qualsiasi negozio online, cioè si seleziona il prodotto e si effettua il pagamento. In questo caso si sceglie la criptovaluta che intendiamo acquistare, si seleziona la quantità, che può anche essere una piccola porzione di una data criptovaluta, e si procede con il pagamento.

Prima di completare l’operazione verrà visualizzato in un’apposita finestrella l’importo in valuta fiat che stiamo per spendere per acquistare criptovalute, e la quantità della criptovaluta selezionata di cui entreremo in possesso. Una volta dato il via libera all’operazione le criptovalute acquistate saranno immediatamente disponibili sul conto, e possiamo conservarle in attesa che aumentino di valore, ed eventualmente rivenderle quando riteniamo sia il momento migliore per farlo.

Vantaggi su Binance, come funziona Binance Card

Ci sono diversi interessanti vantaggi legati all’utilizzo di questo exchange per fare trading di criptovalute, ad esempio con Binance hai la possibilità di richiedere la tua Binance Card, vale a dire una carta prepagata connessa al circuito internazionale Visa, che puoi usare per fare pagamenti in shop online oppure fisici, usando sia valute fiat che criptovalute.

La Binance Card viene rilasciata a titolo del tutto gratuito, quindi non vi sono costi da sostenere per avere la propria carta di pagamento Binance, infatti non vi sono costi di commissione né canoni mensili o annuali a carico del titolare della carta.

Si può richiedere la Binance Card direttamente online, seguendo i passaggi che sono indicati sul sito dell’exchange. Per richiedere la propria carta occorre anche fornire alcuni dati, bisogna aver già effettuato la verifica dell’account, e bisogna risultare residenti in uno dei Paesi abilitati e l’Italia è uno di questi (la lista completa dei Paesi abilitati si può consultare sul sito di Binance cliccando qui).

Tra i vantaggi connessi all’utilizzo della Binance Card il fatto che permette di gestire e utilizzare le proprie criptovalute per acquisti online e offline in oltre 60 milioni di shop in tutto il mondo. Inoltre la carta di pagamento di Binance può essere usata in modalità contactless essendo compatibile coi sistemi di pagamento Google Pay, Apple Pay e Samsung Pay.

Infine, sempre per quel che riguarda la carta Binance, non dimentichiamo che offre la possibilità di ricevere un cashback giornaliero sui propri acquisti che va dall’1 all’8% per ogni volta che la carta viene utilizzata. Il cashback verrà automaticamente accreditato in Binance Coin (BNB), cioè la criptovaluta ufficiale di Binance, che al momento è tra le prime al mondo per capitalizzazione di mercato.

RICHIEDI ORA LA TUA BINANCE CARD – CLICCA QUI>>>

Gli altri migliori exchange

Chi è interessato a comprare e vendere criptovalute può farlo attraverso i vari exchange crypto, ma dal momento che esiste la possibilità di scegliere è importante capire sulla base di quali aspetti e considerazioni conviene optare per uno piuttosto che per un altro.

Vediamo quindi quali sono i migliori exchange del momento, oltre a Binance che è il primo per volume di scambi. In particolare, come accennato, consigliamo due exchange di fama mondiale:

  • Crypto.com
  • BitGet

1 – Crypto.com

Crypto.com è tra i migliori exchange di criptovalute e alle sue spalle vi è una società molto solida, in grado di offrire ottime garanzie ai trader che scelgono la sua piattaforma. Punti di forza di Crypto.com sono indubbiamente la sua interfaccia intuitiva e facile da navigare, le basse commissioni di trading, e la comoda app per fare qualsiasi operazione nel mercato delle criptovalute anche quando ci si trova fuori casa.

Questo exchange è particolarmente indicato quindi anche per chi ha poca esperienza nei mercati finanziari, chi non ha mai acquistato criptovalute e in generale chi non è molto ferrato nel trading online. La semplicità di utilizzo delle funzionalità disponibili su Crypto.com è sicuramente un buon motivo per iniziare a fare trading proprio con questa piattaforma.

Con Crypto.com è possibile comprare e vendere oltre 250 criptovalute in modo sicuro e con basse commissioni, ma si possono anche comprare diversi altri asset digitali, come Non Fungible Token (NFT). Vi è la possibilità di disporre di un wallet crypto autonomo e di fare staking crypto, ottenendo dei guadagni semplicemente bloccando una certa quantità delle criptovalute che deteniamo.

Bisogna anche ammettere però che se da una parte Crypto.com è una piattaforma perfetta per iniziare a fare trading, è al tempo stesso in grado di offrire tutto quello che serve per fare trading anche a livelli più alti. Non mancano infatti le funzionalità avanzate di cui hanno bisogno i trader esperti, funzionalità che sono anche disponibili se si utilizza la app di Crypto.com, disponibile sia per sistema operativo Android che iOS.

Le solide basi su cui poggia Crypto.com sono state gettate nel 2016 a Hong Kong, dove è nato un exchange che attualmente conta oltre 10 milioni di utenti distribuiti in oltre 90 Paesi di tutto il mondo. Si tratta di un exchange affidabile che investe molto sulla sicurezza, infatti adotta tutte le misure necessarie ad offrire le dovute garanzie ai trader, come l’autenticazione a più fattori (MFA) e il whitelisting per la protezione degli account degli utenti.

VISITA LA PIATTAFORMA EXCHANGE CRYPTO.COM – CLICCA QUI>>>

2 – BitGet

BitGet è uno dei migliori exchange di criptovalute, ed oltre ad essere nella Top 5 per volume di trading futures nonostante la sua presenza nel mercato sia relativamente recente (2018), ad essere particolarmente degni di nota sono altri particolari che riguardano questa piattaforma.

Anzitutto bisogna ricordare che BitGet è una piattaforma exchange in rapida crescita, che sta facendo la sua comparsa in un numero sempre maggiore di Paesi in tutto il mondo, a dimostrazione di quanto sia divenuta per tantissimi trader la piattaforma di riferimento.

Inoltre si tratta di un exchange che offre sia la possibilità di comprare e vendere criptovalute, quindi detenere crypto nel proprio portafoglio, guadagnare con il farming, prendere parte alle ICO e ogni altro genere di attività finanziaria che si svolge sugli exchange, che la possibilità di fare trading CFD di criptovalute, quindi trading futures, trading spot e avere accesso a moltissimi altri prodotti finanziari.

BitGet è una piattaforma exchange che ha anche stretto importanti partnership per farsi conoscere, come quella con il campione argentino, Leo Messi, o con il club bianconero italiano Juventus F.C., e questo di per sé dovrebbe già essere una garanzia non da poco per chi ancora non conosceva BitGet.

Ma per quanto riguarda le attività di trading crypto che si possono svolgere con BitGet, non possiamo fare a meno di menzionare la funzine del Copy Trading, che è quella che ha reso popolare questa piattaforma, diventata numero uno al mondo per volumi di Copy Trading.

Ad oggi BitGet conta oltre 8 milioni di utenti in 200 Paesi di tutto il mondo, con un volume di trading giornaliero che si aggira intorno ai 10 miliardi di dollari. Si tratta tra l’altro di uno dei pochi exchange che offrono sia la possibilità di comprare e vendere criptovalute, che la possibilità di acquistare derivati con il trading CFD di criptovalute e altri vantaggiosi prodotti finanziari.

SCOPRI DI PIù SU BitGet – CLICCA QUI>>>

Migliori alternative agli exchange

Gli exchange, come Binance o Crypto.com, permettono di comprare e vendere criptovalute, ma quando parliamo di broker online il discorso è leggermente diverso. Questi ultimi possono indubbiamente essere considerati una valida alternativa agli exchange, ma di fatto offrono un servizio diverso, dei prodotti finanziari che non prevedono che l’investitore entri di fatto in possesso di criptovalute.

Prima di vedere quali sono, secondo noi, le migliori alternative agli exchange, proviamo a definire meglio la differenza tra exchange e broker. Gli exchange, come abbiamo visto, offrono la possibilità, tra le altre cose, di comprare e vendere criptovalute. Questo vuol dire che l’utente entra in possesso della criptovaluta che ha comprato e può conservarla finché lo desidera, sia sul conto dell’exchange che su un wallet, oppure venderla in qualsiasi momento.

Attraverso i broker online invece si acquistano dei derivati, e in particolare si può fare trading di CFD (Contract For Difference). In questo caso il trader non compra criptovalute, ma compra un prodotto finanziario che non conferisce il possesso di nessuna criptovaluta, ma permette di speculare sull’andamento di prezzo di una determinata criptovaluta.

Come migliori alternative agli exchange consigliamo quindi questi due broker CFD:

  • Fineco
  • eToro

1 – Fineco

Sono in pochi i broker online che offrono la versatilità di Fineco quando si tratta di trading su criptovalute. Mentre la maggior parte di essi si limita a uno o due modi per operare con le crypto, Fineco stacca la concorrenza offrendo ben tre opzioni. Vediamo nel dettaglio quali sono e come possono influenzare la tua strategia di trading.

  • Knock Out Options
    Fineco si distingue per la sua offerta di Knock Out Options, consentendo di operare su Bitcoin ed Ethereum attraverso sottostanti CFD sui Futures. Con due modalità di scelta, Up per prevedere un rialzo e Down per un ribasso, questa opzione offre una flessibilità unica. La presenza dello stop loss garantito agisce come un baluardo, proteggendo il capitale investito attraverso il meccanismo della barriera. In pratica, il rischio di perdita è limitato al premio pagato, garantendo maggiore sicurezza rispetto ai tradizionali CFD.
  • CFD (Contratti per Differenza)
    Fineco permette di negoziare CFD su Bitcoin ed Ethereum, basati su Futures. La speculazione può avvenire al rialzo o al ribasso, e i punti di forza di questa opzione sono le commissioni nulle e gli spread trasparenti. La leva finanziaria è disponibile, consentendo di amplificare i risultati con la possibilità di bloccare solo una parte del capitale. Tuttavia, è importante notare che la leva comporta rischi, e una gestione attenta è essenziale.
  • ETP (Exchange Traded Products)
    Grazie agli Exchange Traded Products di Fineco, puoi fare trading sui mercati regolamentati con Bitcoin, Ethereum e Ripple come sottostanti. I prezzi sono trasparenti, e l’assenza di necessità di aprire un wallet dedicato semplifica le operazioni. Gli ETP consentono ai trader di agire direttamente dal proprio conto Fineco, come farebbero con qualsiasi altro ETF. La gamma di strumenti disponibili offre un’ampia scelta, rendendo questa opzione particolarmente versatile.

A Fineco abbiamo anche dedicato un approfondimento, proprio per quel che riguarda il trading su criptovalute, e ti consigliamo di dargli un’occhiata se vuoi saperne di più sull’argomento, e vuoi scoprire perché conviene fare trading crypto con Fineco Bank.

Come fare trading con Fineco su Bitcoin ed Ethereum

Analizziamo ora gli strumenti specifici offerti da Fineco per operare su Bitcoin ed Ethereum, i due asset digitali con la più alta capitalizzazione di mercato.

Bitcoin

  • CFD: Trading con effetto leva, possibilità di Long e Short Trading.
  • Knock Out Options: Utilizzo dell’effetto leva con stop loss garantito.
  • ETP: Bitcoin Exchange Traded Crypto (ISIN: DE000A27Z304): Trading anche in marginazione.
  • ETP: 21Shares Bitcoin ETP (ISIN: CH0454664001): Trading anche in marginazione.

Ethereum

  • CFD: Trading con effetto leva, possibilità di Long e Short Trading.
  • Knock Out Options: Utilizzo dell’effetto leva con stop loss garantito.
  • ETP: 21Shares Ethereum ETP (ISIN: CH0454664027): Trading anche in marginazione.

Fineco, con la sua ampia gamma di opzioni, si posiziona come leader nel mondo del trading su crypto, offrendo una flessibilità e una diversificazione senza pari. A tutto ciò si aggiunge poi la comodità di poter contare su un broker al 100% italiano che agisce anche come sostituto d’imposta, semplificando così la vita del trader nel momento in cui si tratta di fare i conti con gli aspetti meramente fiscali del trading. Scegli l’approccio che meglio si adatta alla tua strategia e sfrutta al massimo le opportunità offerte da questo broker all’avanguardia.

FAI TRADING DI CRIPTOVALUTE CON FINECO – CLICCA QUI>>>

2 – eToro

eToro è un importante broker online fondato in Israele nel 2006 e poi cresciuto fino a diventare molto conosciuto in tutto il mondo. Nel caso di eToro tuttavia usare il termine broker è piuttosto riduttivo, infatti da questa piattaforma per il trading online è possibile fare trading sui CFD, ma si possono anche comprare criptovalute, e fare investimenti sia in azioni che in ETF.

Per presentare eToro in breve possiamo iniziare dall’aspetto della sicurezza, che è indubbiamente quello più importante per chiunque sia interessato a investire denaro e realizzare degli utili con il trading. Sotto questo aspetto la prima cosa da prendere in considerazione è la presenza di tutte le autorizzazioni necessarie per operare nel mercato europeo, e sembra proprio che vi siano tutte le carte in regola.

eToro infatti offre i propri servizi in Europa attraverso la branch eToro (Europe) Ltd, un’impresa di investimento con sede a Cipro. eToro è quindi in possesso di regolare autorizzazione rilasciata dalla Cyprus Securities & Exchange Commission (CySEC) con numero di licenza 109/10. Inoltre in Italia eToro Europe è iscritta all’albo CONSOB con numero di iscrizione 2830.

Sempre sotto l’aspetto della sicurezza di eToro ricordiamo in breve che:

  • eToro aderisce al fondo “Investor compensation scheme” (ICS)
  • i clienti eToro hanno una polizza assicurativa aggiuntiva che protegge il cliente fino a 1 milione di euro
  • i fondi e gli strumenti finanziari dei clienti sono separati dal patrimonio di eToro
  • ogni conto è protetto contro il bilancio negativo.

Aprire un conto eToro è facile, basta andare sul sito ufficiale, cliccare su “Iscriviti subito” e seguire le indicazioni della piattaforma, inserendo i dati anagrafici e le informazioni richieste. Fatto questo occorre caricare un documento d’identità valido e una prova della prova residenza (in genere occorre una bolletta pagata oppure una copia non più vecchia di 6 mesi dell’estratto conto della banca).

Una volta aperto il conto e completata la verifica è possibile iniziare a fare trading di criptovalute e altre operazioni finanziarie con eToro. Per fare ciò però occorre prima depositare denaro sul proprio conto, cosa che si può fare con diversi metodi di pagamento accettati da eToro:

  • carte di credito/debito
  • bonifico bancario
  • PayPal
  • Neteller
  • Skrill
  • UnionPay
  • Sofort

Il deposito con questi metodi di pagamento (eccetto che con bonifico) avviene in modo istantaneo, quindi avremo subito la disponibilità delle risorse necessarie per poter effettuare le operazioni di trading con eToro. Se depositiamo con bonifico bancario invece l’accredito avviene entro 1-2 giorni lavorativi.

FAI TRADING DI CRIPTOVALUTE CON eTORO – CLICCA QUI>>>

Rimani aggiornato con le ultime novità su investimenti e trading!

Telegram
Piattaforma Trading N.1
Fineco
Quotazioni in tempo reale
Previous 25
Next 25
CoinPriceMarketcapSupplyChange (24H)
Crypto.com Bonus
Cripto.com - Bonus di 25$