Come funzionano gli ETF Bitcoin spot: vantaggi, svantaggi e rischi

Gli exchange-traded fund (ETF) Bitcoin rappresentano un modo sicuro e regolamentato per gli investitori di investire nel mercato delle criptovalute senza dover gestire direttamente il BTC.

Uno smartphone con il logo di Bitcoin illuminato sullo schermo. Sullo sfondo una cartina geografica del mondo e in sovrimpressione un punto interrogativo racchiuso in un cerchio
Come funzionano gli ETF Bitcoin spot: vantaggi, svantaggi e rischi - ValuteVirtuali.com

In Canada ed Europa, gli investitori statunitensi hanno già accesso a ETF che seguono i future Bitcoin dal 2021. Tuttavia, l’attenzione si sta concentrando sul cambiamento di scenario rappresentato dall’avvento di ETF regolamentati negli Stati Uniti che detengano fisicamente bitcoin, cioè ETF Bitcoin spot.

Negli ultimi mesi, gli sviluppi incoraggianti nella regolamentazione statunitense hanno alimentato l’ottimismo degli investitori. La prospettiva di un ETF Bitcoin spot regolamentato negli Stati Uniti è stata vista fin da subito come un potenziale punto di svolta per l’intero settore cripto.

Ma ora che ciò è avvenuto, non resta che capire bene come funzionano gli ETF Bitcoin, come si investe con questo nuovo strumento, ma soprattutto quali sono vantaggi, svantaggi e rischi correlati.

Per fare un quadro completo partiamo però dalle basi, vale a dire dalla definizione di ETF, per poi entrare nel dettaglio di come funziona un ETF Bitcoin.

Cos’è un ETF e quali tipi di ETF Bitcoin esistono

In generale, un ETF è un prodotto finanziario che segue il prezzo di un asset specifico, indice o paniere di asset, negoziato in borsa. Gli ETF forniscono un modo flessibile per investire in diversi asset, offrendo al contempo la possibilità di fare trading su un exchange.

Con l’avvento delle criptovalute, sono emersi due principali tipi di ETF Bitcoin: future e spot. Gli ETF Bitcoin future investono in contratti che scommettono sul futuro prezzo di BTC, senza detenere direttamente la criptovaluta. Gli ETF Bitcoin spot, invece, ed è questa la parte che ci interessa particolarmente ora, detengono fisicamente l’asset sottostante, offrendo un’esposizione più diretta al suo prezzo.

Poi ci sono i Bitcoin trust, che sono simili agli ETF, ma differiscono nella struttura. I trust agiscono come fondi di investimento tradizionali, detenendo effettivamente BTC. Gli investitori possiedono azioni che rappresentano una parte del pool di asset digitali del trust.

Lanciato nel 2015, il Grayscale Bitcoin Trust è stato il primo fondo Bitcoin quotato in borsa negli Stati Uniti. Poi, a dicembre 2023, la richiesta di trasformare GBTC in un ETF spot è passata all’esame della Securities and Exchange Commission (SEC), con l’esito positivo che abbiamo appreso nei giorni scorsi.

Mentre gli ETF Bitcoin future erano già disponibili per gli investitori statunitensi, gli ETF Bitcoin spot rimanevano fuori della loro portata, ma con la recente approvazione da parte della SEC le cose sono cambiate.

Svantaggi e rischi degli ETF Bitcoin spot

Negli ultimi tempi, in vista della possibile approvazione da parte della SEC, si è assistito a un aumento significativo dell’interesse nei confronti degli Exchange Traded Fund (ETF) legati al Bitcoin negli Stati Uniti.

E proprio per via della crescente attenzione su tali veicoli finanziari, si rende fondamentale comprendere i vantaggi, ma anche gli svantaggi e i rischi, che possono derivare da investimenti di questo tipo. Proviamo quindi ad elencare gli aspetti su cui occorre focalizzare l’attenzione prima di fare la propria mossa.

  • Perdita della sovranità Bitcoin
    Uno degli aspetti più significativi da considerare è la perdita della proprietà diretta del Bitcoin da parte degli investitori. L’essenza stessa delle criptovalute risiede nella decentralizzazione e nell’assenza di un’autorità centrale. Tuttavia, con la partecipazione a un ETF Bitcoin spot, gli investitori rinunciano a questa sovranità, perdendo la possibilità di interagire direttamente con l’ecosistema BTC. La detenzione diretta di un asset digitale decentralizzato è un aspetto che gli investitori dovrebbero ponderare attentamente.
  • Costi aggiuntivi legati agli ETF
    Un’altra considerazione critica riguarda i costi associati agli ETF Bitcoin. Questi veicoli finanziari comportano spesso commissioni di gestione, le quali, in alcuni casi, potrebbero superare i costi derivanti dalla detenzione diretta di Bitcoin. Nonostante ciò, molti investitori potrebbero trovare accettabile questo compromesso, considerando la sicurezza e la tranquillità che gli ETF offrono nel contesto della gestione degli asset crypto.
  • Volatilità del mercato crypto
    Va sottolineato che il mercato delle criptovalute è notoriamente meno prevedibile rispetto a quelli finanziari più tradizionali. Gli ETF, mirando a tracciare i movimenti di prezzo dei loro asset sottostanti, inevitabilmente rifletterebbero questa volatilità. La natura imprevedibile del mercato delle criptovalute potrebbe causare fluttuazioni significative nel prezzo di un ETF Bitcoin spot, complicando la previsione delle performance a lungo termine.
  • Disallineamento del prezzo dell’ETF con Bitcoin
    Un potenziale svantaggio ulteriore è rappresentato dalla possibilità che il prezzo dell’ETF Bitcoin spot si discosti dal valore effettivo di Bitcoin. Fattori di mercato e problemi amministrativi potrebbero influenzare il prezzo dell’ETF in modo indipendente rispetto al prezzo effettivo di Bitcoin, determinando situazioni di sopravvalutazione o sottovalutazione dell’ETF rispetto al suo sottostante.
  • Sensibilità alle decisioni legislative
    Infine, l’introduzione di un ETF Bitcoin spot comporterebbe un maggiore collegamento di Bitcoin alle dinamiche legislative. Decisioni normative avverse potrebbero impattare negativamente sul valore dell’ETF, con conseguenze potenziali sulla valutazione complessiva di Bitcoin. Gli investitori dovrebbero essere consapevoli di questa maggiore esposizione al rischio normativo e considerarla attentamente nelle loro valutazioni di investimento.

I vantaggi degli ETF Bitcoin per gli investitori

Gli ETF Bitcoin offrono un modo accessibile e semplificato per investire nel mercato delle criptovalute senza richiedere conoscenze informatiche specifiche. Sono strumenti idonei sia per investitori esperti che per chi si avvicina per la prima volta al mondo crypto. Ecco alcuni dei principali vantaggi:

  • Accesso semplificato al mondo crypto: gli ETF consentono a investitori di tutte le dimensioni di esporsi al mercato delle criptovalute senza la necessità di gestire direttamente le chiavi private o di comprendere complesse dinamiche tecnologiche.
  • Competitività tra gestori: la recente approvazione ha scatenato una competizione tra importanti gestori, portando a tagli sulle commissioni e offrendo agli investitori la possibilità di accedere a questi strumenti a costi più convenienti.
  • Diversificazione del portafoglio: investire in ETF Bitcoin può rappresentare un modo per diversificare il proprio portafoglio, aggiungendo un asset digitale che ha dimostrato una crescita significativa nel corso degli anni.

Come comprare ETF Bitcoin spot

le mani di qualcuno sulla tastiera di un laptop con un grafico e il logo di Bitcoin in trasparenza
Come funzionano gli ETF Bitcoin spot e come si comprano – ValuteVirtuali.com

Con l’approvazione recente della SEC agli exchange traded fund (ETF) su Bitcoin, si è aperta una nuova strada per gli investitori desiderosi di investire nel mercato delle criptovalute attraverso strumenti finanziari regolamentati. Vediamo allora come e dove acquistare questi ETF, che seguono da vicino la quotazione della criptovaluta più famosa al mondo.

Con l’approvazione di ben 11 richieste di creazione di ETF spot su Bitcoin, la SEC ha aperto la strada a una competizione accesa tra importanti realtà finanziarie come BlackRock, Fidelity e Grayscale. Questi strumenti rappresentano una pietra miliare, poiché sono i primi ETF a tracciare asset digitali, segnando un punto di svolta nel panorama degli investimenti.

Il 10 gennaio segna una pietra miliare nel mercato crypto, con l’approvazione simultanea di un numero così elevato di ETF legati allo stesso sottostante. Questo evento ha scatenato una corsa alla competitività tra i gestori, con tagli sulle commissioni ancor prima dell’effettiva introduzione sul mercato. Per chi è interessato a comprare ETF Bitcoin, questo momento rappresenta un’opportunità unica, con gestori desiderosi di conquistare nuove quote di mercato e costi ridotti per rendere i propri prodotti più competitivi.

Attualmente, l’accesso agli ETF Bitcoin spot è limitato al pubblico americano. Tuttavia, è possibile seguire alcuni passaggi per prepararsi all’eventuale disponibilità di questi strumenti su altri mercati:

  1. Monitorare le notizie finanziarie: restare aggiornati sulle ultime notizie riguardanti l’approvazione e la disponibilità degli ETF Bitcoin su nuovi mercati.
  2. Scegliere una piattaforma affidabile: quando saranno disponibili, selezionare una piattaforma di trading affidabile e regolamentata per acquistare gli ETF Bitcoin.
  3. Valutare il portafoglio: prima di investire, valutare attentamente il proprio portafoglio e considerare come l’aggiunta di ETF Bitcoin possa integrarsi nella strategia di investimento complessiva.

In ogni caso, ricordiamo che gli ETF spot su Bitcoin appena approvati e presto disponibili sul mercato USA sono i seguenti:
• Grayscale Bitcoin Trust
• Bitwise Bitcoin ETF
• Hashdex Bitcoin ETF
• iShares Bitcoin Trust
• Valkyrie Bitcoin Fund
• ARK 21Shares Bitcoin ETF
• Invesco Galaxy Bitcoin ETF
• VanEck Bitcoin Trust
• WisdomTree Bitcoin Fund
• Fidelity Wise Origin Bitcoin Fund
• Franklin Bitcoin ETF.

Tutti i passaggi da seguire per comprare ETF Bitcoin spot

Investire in ETF, in particolare in quelli legati al Bitcoin, è un processo che coinvolge principalmente intermediari finanziari. La scelta del broker giusto può fare la differenza, specialmente considerando l’ampia varietà di opzioni disponibili.

Ci apprestiamo ora a individuare i passaggi chiave per acquistare ETF Bitcoin spot in modo sicuro, cominciando proprio dalla valutazione del broker giusto.

  • Affidabilità e sicurezza del broker
    La scelta del giusto broker è il primo importante passo da compiere per iniziare a investire in ETF Bitcoin spot. Prima di tutto, assicurati che il broker sia regolamentato in Europa e autorizzato a operare in Italia dalla Consob. La sicurezza, la qualità e la trasparenza delle operazioni sono garantite da broker conformi alle normative e standard del settore.
  • Costi e commissioni applicati alle operazioni
    I costi sono un altro aspetto fondamentale. Verifica attentamente le commissioni di trading e di gestione applicate dal broker. Alcune piattaforme offrono la negoziazione di ETF senza commissioni, un vantaggio significativo, considerando che gli ETF sono trattati come azioni.
  • Assistenza clienti
    L’assistenza clienti svolge un ruolo critico nel percorso di investimento. Informarsi sulla disponibilità di canali di supporto e sull’efficacia dell’assistenza clienti fornita dal broker è essenziale. La qualità del supporto può influenzare positivamente l’esperienza complessiva.
  • Tipologie di asset disponibili
    Inoltre, verifica se il broker offre una vasta gamma di asset negoziabili, oltre agli ETF. La diversificazione è fondamentale per una strategia di investimento solida, e la possibilità di accedere a una varietà di asset può ampliare le tue opzioni di portafoglio.
  • Deposito minimo richiesto
    Il deposito minimo richiesto per aprire un conto è un aspetto da considerare, specialmente per chi è agli inizi del proprio percorso di investimento. Cerca un broker con un deposito minimo basso o, se possibile, senza alcun importo iniziale richiesto.
  • Funzionalità aggiuntive
    Infine, valuta se il broker offre strumenti di analisi e servizi di supporto. Funzionalità come analisi di mercato, servizi di tax-loss harvesting automatico, e assistenza nella pianificazione finanziaria possono essere strumenti preziosi per ottimizzare le tue strategie di investimento.

Una volta compiuta la scelta del broker non resta che passare agli step successivi. Bisogna prima di tutto aprire un conto e completare la registrazione con la documentazione necessaria.

Prima di comprare, determina il numero di quote dell’ETF Bitcoin che desideri acquistare e la quantità di capitale che intendi investire. Puoi utilizzare un ordine di mercato per acquistare parti di un ETF al prezzo di mercato corrente o, in alternativa, un ordine limite per specificare il prezzo massimo che sei disposto a pagare.

Seguendo questi passaggi e facendo attenzione ai dettagli, sarai ben posizionato per un investimento di successo negli ETF Bitcoin spot. La tua scelta del broker e la precisione nell’esecuzione degli ordini possono fare la differenza nel massimizzare il tuo rendimento.

Dove si possono comprare ETF Bitcoin spot?

Diverse possibilità per investire nei nuovi ETF legati al settore delle criptovalute sembrano emergere, con eToro che spicca tra le opzioni disponibili.

Secondo quanto riportato sul portale del broker, sembrerebbe che ora sia aperta la strada per investire in alcuni degli ETF legati al Bitcoin, approvati negli Stati Uniti. Va sottolineato che potrebbero esserci delle restrizioni legate alla posizione geografica degli investitori. Attualmente, sembra che il trading sia attivo per il $GBTC (Grayscale Bitcoin Trust BTC), mentre altri ETF potrebbero essere soggetti a blocchi a causa di normative specifiche. È fondamentale tenere presente che la situazione è in costante mutamento, pertanto è consigliabile monitorare regolarmente le comunicazioni del broker per restare al passo con gli ultimi aggiornamenti.

eToro, leader globale nel settore dei contratti per differenza (CFD), è presente anche in Italia, offrendo una vasta gamma di mercati, tra cui gli ETF. Tra le caratteristiche distintive di eToro spicca la funzione di copy trading, che consente agli utenti di replicare automaticamente le strategie adottate dai trader più esperti.

CLICCA QUI PER INIZIARE A FARE TRADING CON eTORO GRATIS CON IL CONTO DEMO>>>


Parlando ancora di strumenti finanziari come gli ETF, non possiamo non citare FinecoBank.

Questa banca online 100% italiana vanta una delle migliori piattaforme di trading e consente di negoziare con gli Exchange Traded Products (ETP) legati al Bitcoin, offrendo al contempo diverse alternative per investire nelle criptovalute.

La vasta gamma di ETF proposta da Fineco comprende migliaia di fondi, posizionandola come una delle piattaforme più complete disponibili sul mercato. La banca propone due tipologie di conto: il conto standard, che incorpora servizi bancari e di trading con una tariffa mensile, e il conto dedicato esclusivamente al trading, privo di servizi bancari e senza spese fisse.

CLICCA QUI PER INVESTIRE SUI MIGLIORI ETF CON LA PIATTAFORMA DI FINECO>>>

Rimani aggiornato con le ultime novità su investimenti e trading!

Telegram
Piattaforma Trading N.1
Fineco
Quotazioni in tempo reale
Previous 25
Next 25
CoinPriceMarketcapSupplyChange (24H)
Crypto.com Bonus
Cripto.com - Bonus di 25$