Una guida completa a come investire 10.000 euro nel 2024

Chi non vorrebbe avere a disposizione una guida completa che ti spieghi per filo e per segno come investire del denaro per ottenere degli utili in modo facile e poco rischioso? E di certo nel web di guide che dovrebbero avere questo scopo se ne trovano tante, generalmente però si rivelano una delusione.

dei documenti con dei grafici su una scrivania e un grafico a candele in sovrimpressione
Come investire 10 mila euro nel 2024: una breve guida - ValuteVirtuali.com

Il punto è che una guida non potrà mai dirti come investire i tuoi soldi, ma nella migliore delle ipotesi può offrirti degli spunti, un input per entrare nel mondo degli investimenti con il piede giusto. Il resto, vale a dire la parte in cui iniziano ad arrivare i soldi, dipenderà da tutta una serie di fattori che di certo non possono essere elencati in una breve guida su come investire nel 2024.

Premesso ciò, in questa nostra guida ci accontentiamo di offrire degli spunti, aiutare il lettore a farsi un’idea di quali sono i punti importanti su cui focalizzare l’attenzione, quali potrebbero essere, in questa particolare congiuntura economica, i mercati più promettenti, e quali le prospettive per chi si accinge a investire piccole somme di denaro.

Una somma contenuta quindi, diciamo 10.000 euro. Una somma che rappresenta comunque un’opportunità unica per far crescere il proprio patrimonio, soprattutto dopo il recente rialzo dei mercati finanziari nel 2023.

Tuttavia, prima di avventurarsi in questo percorso, è fondamentale considerare attentamente alcuni aspetti cruciali. La formula per un investimento di successo è sorprendentemente semplice, basandosi sulla relazione diretta tra rischio e potenziale profitto, ma naturalmente non ci sono garanzie che gli utili arriveranno. Infatti non possiamo affermare con certezza né se, né quando.

Conosci il legame tra rischio e profitto

Per cominciare snoccioliamo qualche concetto familiare per alcuni, ma nuovo per altri. Anzitutto quindi non dimentichiamo che maggiore è il rischio assunto, maggiore sarà il potenziale profitto dell’investimento.

Questo principio si riflette nelle diverse opzioni disponibili, che variano da investimenti a basso rischio, come depositi vincolati e buoni fruttiferi postali, a strategie più dinamiche come l’acquisto di titoli di Stato. Ma proviamo a fare un elenco completo e il più possibile esaustivo:

  • Conti Deposito: sicurezza e rendimento moderato
    Dopo gli ultimi aumenti dei tassi di interesse, i conti deposito stanno tornando ad essere allettanti, offrendo rendimenti crescenti tra il 4,30% e il 5%. Sebbene rappresentino una scelta sicura, specialmente per proteggere la liquidità dall’inflazione e dalla svalutazione monetaria, bloccare il capitale in questo modo può limitare le opportunità di rendimento a lungo termine.
  • BFP – Buoni Fruttiferi Postali: quanto vale la garanzia dello Stato
    I Buoni Fruttiferi Postali (BFP) offrono la garanzia dello Stato e stabilità anche in periodi di alta inflazione. Emanati da Cassa Depositi e Prestiti, distribuiti da Posta Italiane, questi titoli generano interessi nel tempo. Privi di costi di sottoscrizione o rimborso e esenti dall’imposta di successione, i BFP con durata media di 10 anni (ma disponibili anche a 3 anni) si adattano a una strategia difensiva, proteggendo il portafoglio da possibili svalutazioni monetarie.
  • BTP – Titoli di Stato: rendimenti sostenibili
    Un’alternativa potrebbe essere l’acquisto di obbligazioni e titoli di Stato. Rispetto alle azioni, le obbligazioni offrono un investimento più sicuro, con rendimenti fissi e una data di scadenza. Nonostante i recenti bassi rendimenti, la tendenza si è invertita, ad esempio con il BTP 2051 che offre un attraente rendimento attuale del quasi 4%. Nonostante l’inflazione crescente, questo titolo garantisce un notevole aumento del capitale nel lungo periodo, anche con un investimento iniziale relativamente modesto.
  • Obbligazioni Corporate: rendimenti più elevati rispetto ai Titoli di Stato
    Le obbligazioni corporate rappresentano un’opzione attraente per coloro che cercano rendimenti più elevati rispetto alle obbligazioni governative. Tuttavia, è cruciale condurre una valutazione approfondita della salute finanziaria dell’azienda emittente. L’investitore avrà accesso a interessi fissi o variabili in cambio del prestito di denaro, ma è fondamentale considerare il rischio di insolvenza, che potrebbe comportare la perdita del capitale investito.
  • Oro e Materie Prime: sicurezza e crescita a lungo termine
    Investire in oro è una strategia consolidata per preservare il capitale nel tempo, grazie alla sua natura rifugio e alla scarsità intrinseca. Tuttavia, è importante notare che le oscillazioni di mercato possono influenzare il suo valore. Consigliamo di includere l’oro in un portafoglio diversificato per mitigare le fluttuazioni di prezzo e garantire una crescita a lungo termine.
  • Fondi Pensione: una garanzia di reddito futuro
    Dedicare una parte dei 10.000 euro a un fondo pensione rappresenta una mossa intelligente per assicurarsi un reddito complementare nella fase della pensione. I rendimenti offerti dai fondi pensione sono attraenti grazie alla gestione professionale e alla diversificazione degli investimenti. Inoltre, i vantaggi fiscali, come deduzioni dalle tasse sui contributi e tassazione agevolata sulle prestazioni, ne fanno un’opzione allettante per un investimento a lungo termine.
  • Investimenti Immobiliari: progetti di Crowdfunding
    Gli investimenti immobiliari possono rientrare nella tua strategia con 10.000 euro. Se l’acquisto diretto è limitato, considera progetti di crowdfunding immobiliare. Questi offrono interessi regolari e la possibilità di rivendere la tua quota sul mercato secondario, generando profitti in modo efficiente.
  • Investimenti in Borsa: minimizzare i rischi tramite un’analisi dettagliata
    L’acquisto di azioni è un’opzione comune, ma richiede un’analisi approfondita della società in questione. Il trading può essere rischioso, quindi è cruciale monitorare attentamente l’andamento del mercato per evitare perdite significative. Utilizza piattaforme online affidabili per facilitare l’accesso al mondo delle azioni.
  • ETF e Fondi Comuni di Investimento: diversificazione e rischi più bassi
    Gli Exchange Traded Fund (ETF) e i fondi comuni di investimento offrono una maggiore diversificazione rispetto all’acquisto diretto di azioni. Coinvolgendo un gruppo di investitori, questi fondi investono in una varietà di asset, riducendo il rischio complessivo dell’investimento.
  • Criptovalute: solo per investitori esperti
    Investire in criptovalute è riservato agli investitori esperti capaci di gestire la volatilità dei prezzi. Nonostante le performance straordinarie, soprattutto per il Bitcoin nel 2023, è essenziale valutare attentamente le prospettive future. L’approvazione di un ETF spot e l’halving imminente possono influenzare positivamente le previsioni 2024.

Ecco alcuni approfondimenti che abbiamo dedicato al mondo degli investimenti. Ci sono dei focus dedicati a diversi mercati che quindi possono offrire interessanti spunti a chi vuole diversificare il portafoglio:

Su cosa investire nel 2024: meglio oro o petrolio? Azioni o obbligazioni?

Previsioni Borse 2024: due scenari. Comprare oro e petrolio adesso?

Regolamentazione Crypto: secondo le previsioni la svolta sarà nel 2024

Come iniziare a investire con 10.000 euro

Come iniziare a investire 10.000 euro nel 2024 – ValuteVirtuali.com

Quando si decide di iniziare il percorso dell’investimento, una delle prime domande che sorge spontanea è: quanti soldi servono per cominciare? La risposta, in realtà, non è universale e dipende dall’opzione di investimento scelta. Alcuni richiedono importi significativi, ma ci sono anche opportunità per iniziare con meno di 10.000 euro. In ogni caso, è essenziale porsi una domanda fondamentale: quanto si è disposti a rischiare?

La diversificazione è un principio fondamentale per massimizzare le opportunità e minimizzare i rischi. Suddividere i 10.000 euro tra diverse categorie di investimento aiuta a mitigare eventuali perdite. Ad esempio, allocare parte dei fondi in azioni, un’altra in obbligazioni e magari una porzione in fondi indicizzati o immobili può fornire una copertura contro le fluttuazioni del mercato.

Trovare l’equilibrio giusto tra rischio e rendimento è cruciale. Investimenti ad alto rendimento spesso comportano un livello di rischio maggiore. Se si è disposti a correre un rischio moderato, puntare su azioni di aziende solide potrebbe essere una scelta sensata. Al contrario, chi preferisce una strategia più conservativa può optare per obbligazioni o investimenti a basso rischio.

Investire 10.000 euro potrebbe non garantire guadagni immediati significativi. È importante avere una prospettiva a lungo termine e mantenere una visione coerente con i propri obiettivi finanziari. Ad esempio, chi investe per la pensione o per finanziare obiettivi a lungo termine come l’acquisto di una casa può prendere in considerazione investimenti a lungo termine come fondi pensione o fondi indicizzati.

Dopo aver effettuato gli investimenti, il monitoraggio regolare è essenziale. I mercati finanziari sono soggetti a cambiamenti e adattare la strategia d’investimento di conseguenza è fondamentale. Questo processo aiuta a mantenere una posizione flessibile e reattiva alle dinamiche del mercato.

SCOPRI COME FARE TRADING SUI CFD CRYPTO CON UN CONTO DEMO GRATIS SU eTORO>>>

Quanto rendono 10.000 euro in investimenti sicuri?

Per comprendere le potenzialità di rendimento, confrontiamo alcuni investimenti sicuri:

  1. Buoni 3×2: Sottoscrivendo 10.000 euro, con interessi ogni 3 anni, il rimborso netto a scadenza è di 11.697,95 euro.
  2. Libretto Postale Smart: Deposito di 10.000 euro con un tasso del 4% annuo offre un rimborso netto di circa 10.437 euro.
  3. Conto Deposito Vincolato: Investendo su un conto con rendimento annuo al 5,3%, si può ottenere un guadagno di 550 euro al netto dell’imposta del 26%.
  4. Btp Novembre 2026: Investendo 10.000 euro, si punta su un rendimento lordo del 2,95% con un rimborso netto di 10.634 euro.

Il quadro sembra essere chiaro, eppure è altrettanto evidente che investire 10.000 euro senza rischi in Italia è una sfida. Ecco perché è importante fare le giuste considerazioni prima di mettere in gioco il proprio denaro, ed elaborare le giuste strategie. Ciò infatti rende possibile ottenere rendimenti interessanti.

Prima di esplorare le opzioni, è molto importante però comprendere che l’assenza totale di rischi non esiste nell’ambito degli investimenti finanziari. Un certo livello di sicurezza però è auspicabile, ecco perché vale la pena di analizzare le alternative più sicure per massimizzare il potenziale di guadagno senza esporsi eccessivamente a rischi finanziari. Ecco che stiliamo quindi una nuova lista:

  • Depositi Bancari a Breve Termine
    I depositi bancari a breve termine rappresentano una scelta relativamente sicura in Italia. Le banche, coperte dal Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi, garantiscono la sicurezza dei depositi fino a 100.000 euro per ciascun depositante. Tuttavia, va considerato che i tassi di interesse sui conti di risparmio spesso non superano l’inflazione, potenzialmente erodendo il potere d’acquisto nel tempo.
  • Titoli di Stato
    I titoli di Stato sono un’opzione sicura, sebbene i rendimenti siano generalmente bassi. La loro sicurezza è garantita dalla stabilità dei governi, ma l’investitore dovrebbe accettare un ritorno più modesto rispetto ad altre opzioni.
  • Fondi Obbligazionari
    Gli investimenti in fondi obbligazionari offrono rendimenti superiori rispetto ai depositi bancari e ai titoli di Stato. Tuttavia, la scelta del fondo e la valutazione accurata del rischio associato sono fondamentali per proteggere il capitale investito.
  • Fondi Comuni di Investimento per la Diversificazione
    Per una diversificazione più ampia, i fondi comuni di investimento rappresentano una soluzione ideale. Investendo in una vasta gamma di titoli, compresi azioni e obbligazioni, offrono un portafoglio diversificato. La scelta di un fondo gestito da un’azienda affidabile è cruciale per minimizzare il rischio.

Leggi anche: Investire in Borsa o fare trading online?

Come massimizzare il rendimento con un investimento di 10.000 euro

Ma come fare allora per massimizzare il rendimento nel caso dell’investimento di un importo tutto sommato contenuto? I punti cruciali sono questi:

  • Valutazione del Rischio
    Prima di cercare di raddoppiare 10.000 euro, è fondamentale valutare attentamente il proprio profilo di rischio. Investimenti ad alto rendimento, come azioni, obbligazioni e fondi comuni, comportano un rischio proporzionale di perdita del capitale investito.
  • Investimenti Alternativi
    Mentre il trading di criptovalute e il forex promettono rendimenti elevati, vanno considerati con cautela. Le criptovalute, sebbene abbiano conosciuto una crescita notevole, presentano un elevato livello di volatilità. L’investimento in startup è rischioso ma potenzialmente remunerativo, richiedendo una ricerca approfondita sull’azienda.
  • Diversificazione: Chiave del Successo
    Per massimizzare il rendimento e ridurre il rischio, la diversificazione è essenziale. Distribuire il capitale in diverse attività finanziarie contribuisce a mitigare l’impatto di eventuali perdite in un settore specifico.

Come fare per trasformare 10.000 euro in 100.000 euro

Il desiderio di trasformare 10.000 euro in 100.000 richiede pianificazione a lungo termine. Una strategia ben strutturata e una gestione disciplinata sono essenziali per raggiungere questo ambizioso obiettivo.

Prima di tutto ricordiamo che consultare un esperto finanziario può essere vantaggioso per individuare opportunità promettenti e gestire i rischi finanziari. Una conoscenza approfondita del mercato finanziario è cruciale per prendere decisioni informate.

Inoltre l’obiettivo di decuplicare il capitale richiede tempo, impegno e consapevolezza dei rischi. Un approccio realistico è fondamentale per evitare delusioni e ottimizzare le opportunità di crescita.

Diciamo quindi che investire 10.000 euro senza rischi in Italia è possibile con una strategia oculata e una gestione accurata del rischio. La diversificazione e una visione realistica sono le chiavi per massimizzare il rendimento nel lungo termine.

Come investire 10.000 euro nel 2024: una checklist completa

Investire nel mercato immobiliare – ValuteVirtuali.com

Abbiamo chiarito alcuni aspetti, sfatato alcuni miti e offerto forse qualche spunto a chi si sta avvicinando ora al mondo della finanza. Proviamo ad esso a stilare una vera e propria checklist per iniziare a investire. Una sorta di vademecum dell’investitore che fissi le basi per avviare questa attività in modo equilibrato e auspicabilmente redditizio.

  • Conosci i tuoi obiettivi finanziari
    Investire 10.000 euro richiede una pianificazione accurata. Prima di iniziare, definisci chiaramente i tuoi obiettivi finanziari. Stai investendo per la pensione, l’acquisto di una casa o per un progetto a breve termine? Questa chiarezza orienterà le tue decisioni di investimento.
  • Monitora attentamente i prodotti finanziari
    La chiave per un investimento di successo è la ricerca approfondita. Monitora attentamente gli strumenti finanziari in cui intendi investire. Esamina l’andamento passato, il track record del gestore del fondo o della piattaforma di investimento. Questa analisi fornirà una base solida per prendere decisioni informate.
  • Controlla i costi
    Ogni euro speso in commissioni è un euro che potrebbe ridurre il tuo guadagno complessivo. Valuta attentamente le commissioni della piattaforma, i costi del fondo e i costi di gestione e deposito. Ottimizzare i costi è essenziale per massimizzare il rendimento del tuo investimento.
  • Diversifica il tuo portafoglio
    La diversificazione è la chiave per mitigare i rischi. Distribuisci i tuoi 10.000 euro su diverse classi di attività, settori e Paesi. Questo ti aiuterà a compensare eventuali fluttuazioni dei prezzi e a preservare il capitale investito.
  • Semplicità: la forza di un portafoglio ben diversificato
    Non c’è bisogno di complicare eccessivamente il tuo portafoglio. Un mix ben diversificato di azioni e obbligazioni spesso è sufficiente per la maggior parte degli investitori. Mantieni la tua strategia semplice ed efficace.
  • Mantieni la calma e gestisci le emozioni
    Il mercato finanziario è suscettibile a fluttuazioni. Dopo aver impostato il tuo portafoglio diversificato a basso costo, impara a gestire le tue emozioni. La pazienza è fondamentale per ottenere risultati a lungo termine. Mantieni la rotta anche durante periodi di volatilità.
  • Efficienza fiscale: sfrutta gli incentivi
    Considera gli aspetti fiscali dei tuoi investimenti. Investire in titoli di Stato, ad esempio, può offrirti un vantaggio fiscale con un’allocazione fiscale inferiore rispetto ad altri strumenti. Esplora anche i vantaggi fiscali offerti dai fondi pensione.

Cosa devi sapere prima di iniziare a investire

Prima di investire, valuta attentamente la tua situazione finanziaria e le tue esigenze di vita. Ogni investimento ha caratteristiche specifiche, quindi assicurati che sia adatto alle tue necessità finanziarie. Alcuni fattori cruciali includono:

  • Obiettivi finanziari: definisci il tuo obiettivo finanziario a lungo termine. Che sia per l’acquisto di una casa, un’auto o la costruzione di un portafoglio pensionistico, scegli il tipo di investimento che meglio si adatta ai tuoi obiettivi.
  • Tolleranza al rischio: valuta quanto rischio sei disposto a prendere. Gli investimenti comportano sempre un certo livello di rischio, e la tua tolleranza influenzerà la scelta degli strumenti finanziari. Se preferisci rischi più bassi, considera opzioni conservative come conti di risparmio o titoli di Stato.
  • Situazione finanziaria attuale: considera quanto hai da investire e la tua attuale situazione finanziaria. Se hai debiti elevati o risparmi insufficienti per affrontare spese impreviste, potrebbe essere prudente attendere prima di iniziare a investire. Costruisci prima un fondo di emergenza solido.
  • Conoscenza degli investimenti: valuta il tuo livello di conoscenza degli investimenti e del mercato finanziario. Se sei alle prime armi, inizia con investimenti più semplici, come i fondi comuni di investimento. Acquisire esperienza gradualmente ti aiuterà a prendere decisioni più informate.

Seguendo attentamente questa checklist, potrai gettare le basi giuste per ottimizzare il tuo investimento di 10.000 euro. Quanto invece a dove investire, se vuoi farlo online possiamo consigliarti due delle migliori piattaforme per il trading autorizzate in Italia: eToro e Fineco.

eToro è un broker altamente competitivo, rinomato per le sue opzioni di investimento nei Contratti per Differenza (CFD), inclusi quelli sull’oro e altri mercati. La sua fama globale è dovuta al social trading, che collega gli utenti a una vasta community di investitori.

Un vantaggio distintivo è la possibilità di copiare automaticamente le operazioni dei top trader nei CFD sull’oro. La piattaforma si distingue per la protezione dei fondi e l’assenza di commissioni, con un deposito minimo di soli 50 dollari per iniziare a fare trading.

CLICCA QUI PER APRIRE UN CONTO DEMO GRATIS CON eTORO


Fineco è la scelta ideale per coloro che cercano una piattaforma italiana per il trading di Contratti per Differenza (CFD). Oltre a un conto corrente senza canone per i primi 12 mesi, Fineco offre un conto di solo trading senza servizi bancari e costi fissi. La sua natura di banca italiana è un vantaggio, semplificando le questioni fiscali agendo come sostituto d’imposta.

Per i CFD sull’oro, Fineco applica solo spread senza commissioni extra. I clienti retail possono usufruire di una leva finanziaria fino a circa 28 volte, offrendo opportunità di profitto (ma anche di perdita).

CLICCA QUI PER INIZIARE A FARE TRADING CFD SULL’ORO CON FINECO

Questo contenuto non deve essere considerato un consiglio di investimento. Non offriamo alcun tipo di consulenza finanziaria. L’articolo ha uno scopo soltanto informativo e alcuni contenuti sono Comunicati Stampa scritti direttamente dai nostri Clienti.
I lettori sono tenuti pertanto a effettuare le proprie ricerche per verificare l’aggiornamento dei dati. Questo sito NON è responsabile, direttamente o indirettamente, per qualsivoglia danno o perdita, reale o presunta, causata dall'utilizzo di qualunque contenuto o servizio menzionato sul sito https://valutevirtuali.com.

Rimani aggiornato con le ultime novità su investimenti e trading!

Telegram

Migliori Broker Trading Criptovalute

Deposito minimo 100$
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Guadagna fino al 5,3% di interessi annui
* Avviso di rischio
Deposito minimo ZERO
N.1 in Italia
Regime Fiscale Amministrato
0% CANONE MENSILE DI GESTIONE
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100 AUD
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100$
Bank of Latvia
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari
* Avviso di rischio
Deposito minimo 50€
Regulated CySEC License 247/14
Conto di pratica gratuito da 10.000€
* Avviso di rischio

Il 74-89% dei trader retail perdono denaro quando fanno trading di CFD.

Piattaforma Trading N.1
Fineco
Quotazioni in tempo reale
Previous 25
Next 25
CoinPriceMarketcapSupplyChange (24H)
Vuoi conoscere le crypto? Iscriviti per leggere le ultime news Crypto in anteprima No Sì, certo