BitGet Crypto Exchange, Cos’è e come funziona: Recensioni e Opinioni 2023

BitGet è uno dei migliori exchange del momento, e per l’esattezza si colloca attualmente tra i maggiori 5 exchange per volume di scambi in trading futures, con la tendenza a guadagnare terreno sulle piattaforme concorrenti. Ma cos’è BitGet esattamente, quali sono le operazioni che si possono effettuare e soprattutto quali sono i suoi punti di forza? Proviamo quindi a fare una recensione completa di questa piattaforma exchange per criptovalute e derivati crypto, nota soprattutto per l’eccellente funzione di Copy Trading.

logo BitGet
Bitget Records Over 300% Growth in Derivatives Trading

Bisogna dire prima di tutto che BitGet offre un buon numero di funzioni per fare trading di criptovalute, quindi puoi operare in questo mercato per comprare e detenere crypto come Bitcoin (BTC), Ethereum (ETH) e molte altre, oppure per fare trading CFD utilizzando i vari strumenti disponibili sulla piattaforma, che offre funzionalità come il Copy Trading, il Grid BOT, il trading futures a bassi spread e commissioni e molto altro.

In questa recensione andremo ad approfondire naturalmente molti altri aspetti che riguardano BitGet, tra cui i metodi di prelievo e deposito disponibili, la possibilità di aprire un conto DEMO, l’aspetto della sicurezza e le informazioni riguardanti il KYC, cercando di fare un quadro generale più completo possibile che ti permetta di scoprire cos’è esattamente in grado di offrire BitGet.

Cos’è BitGet in breve

BitGet non è esattamente una nuova piattaforma per fare trading su criptovalute, in quanto è stata lanciata a Singapore già nel 2018. Si tratta di una private company che gestisce un sistema di scambio crypto ma che al tempo stesso offre anche servizi di trading CFD su criptovalute e molto altro ancora.

BitGet offre vari servizi in tutto il mondo, come trading al risparmio, prodotti finanziari destinati agli investitori più esperti, ma anche funzioni base per chi è alle prime armi e vuole iniziare ad investire nel mercato delle criptovalute.

Non è una piattaforma che si rivolge solo a un pubblico di trader esperti quindi, ma non possiamo nemmeno affermare che sia la piattaforma più adatta a chi si affaccia sul mondo del trading crypto per la prima volta.

In ogni caso stiamo parlando di un exchange di sicura fama che ha conquistato il suo posto tra le migliori piattaforme nel 2021, quando ha stretto partnership importanti come quella con Juventus F.C. e col campione argentino Leo Messi.

Oggi BitGet conta già oltre 8 milioni di utenti sparsi in 200 Paesi di tutto il mondo, ed ha un volume di trading giornaliero che si aggira sui 10 miliardi di dollari. Abbiamo detto che si piazza tra le prime 5 piattaforme exchange per volume di scambi, ma è anche al primo posto per volumi di Copy trading che, come accennato, è il suo principale punto di forza.

CONOSCI MEGLIO BitGet – CLICCA QUI>>>

BidGet, come funziona e come iniziare

Diciamo prima di tutto che BitGet è un exchange di criptovalute che permette sia di acquistare e vendere asset digitali come le crypto appunto, facendo trading spot oppure futures. Ci sono poi molte funzioni interessanti come il Copy trading, il trading automatico, e le funzioni Risparmio, Earn, Launchpool, Launchpad e via dicendo.

Iniziare a fare trading di criptovalute con BitGet in realtà è molto semplice. Fare la registrazione richiede pochi minuti e pochissimi dati personali. Una volta sul sito ufficiale di BitGet non devi far altro che cliccare su “Registrati” quindi scegliere tra la registrazione con numero di telefono cellulare, oppure registrazione tramite indirizzo di posta elettronica. In entrambi i casi il passo successivo è scegliere una password che risponda agli standard di sicurezza richiesti e cliccare su “Iscriviti”.

Riceverai un messaggio o una e-mail con un codice da inserire per convalidare la registrazione e a questo punto avrai già la possibilità di navigare sulla piattaforma per scoprire quali sono gli strumenti che offre, ed iniziare a fare trading in qualsiasi momento.

Naturalmente per poter effettuare qualsiasi operazione occorre depositare denaro o criptovalute utilizzando uno dei metodi di pagamento disponibili. Ci sono alcune precisazioni da fare per quel che riguarda il deposito su BitGet, ma torneremo sull’argomento in un paragrafo appositamente dedicato alla questione deposito.

Come depositare con BitGet

Una volta fatta la registrazione di un account su BitGet, per iniziare ad operare nel mercato delle criptovalute sfruttando le varie funzionalità messe a disposizione dalla piattaforma, occorre effettuare un deposito sul proprio conto.

Ci sono diversi modi per depositare su BitGet, infatti puoi inviare criptovalute da un altro exchange su cui hai un account, oppure da un tuo wallet crypto. In questi casi puoi scegliere che tipo di coin e che tipo di blockchain utilizzare per la transazione copiando e incollando l’indirizzo di riferimento. In alternativa puoi fare un trasferimento P2P oppure usare valuta Fiat.

In quest’ultimo caso però il deposito sul tuo conto su BitGet avverrà utilizzando fornitori di terze parti come Simplex, Banxa o Mercuryo, grazie ai quali ti sarà possibile effettuare un acquisto in valuta Fiat usando carta di credito o carta di debito Visa o Mastercard, o tramite bonifico SEPA o ancora con ApplePay/GooglePay.

Se utilizzerai questi sistemi di pagamento però dovrai effettuare il KYC (Know Your Customer), che in sostanza è una procedura da seguire sulla base di linee guida per il controllo sulle attività finanziarie.

Su BitGet esiste anche un deposito minimo che però cambia in base alla criptovaluta utilizzata, ma si tratta di una soglia molto bassa come per la stragrande maggioranza degli exchange e quindi alla portata di chiunque. Nulla ti vieta infatti di trasferire o acquistare importi molto piccoli su BitGet, ma ricordati di prestare sempre la massima attenzione all’importo di ogni transazione che stai per effettuare. Inoltre ogni volta che effettuerai un trasferimento apparirà una casella che ti avvisa di qual è il deposito minimo che devi effettuare se usi la criptovaluta e la chain che hai selezionato.

Il deposito minimo su BitGet cambia quindi in base alla crypto e alla chain scelte, quindi avremo ad esempio:

  • Deposito Bitcoin (BTC) su rete Bitcoin: minimo 0,0006 BTC
  • Deposito Ethereum (ETH) su rete Ethereum: minimo 0,0001 ETH
  • Deposito Tether (USDT) su rete Ethereum: minimo 1 USDT.

VISITA IL SITO UFFICIALE DI BitGet – CLICCA QUI>>>

Come prelevare i propri fondi su BitGet

La prima cosa da chiarire, per quel che riguarda il prelievo dei fondi dal proprio account su BitGet, è che non è possibile prelevare valuta Fiat ma solo criptovaluta. Quindi se per depositare risorse è possibile anche usare valuta Fiat, per prelevare questo non è possibile, ma non è necessariamente un limite perché in questa maniera è possibile evitare di effettuare il KYC, seppur entro certi limiti.

Inoltre esiste comunque una soluzione se un utente vuole prelevare dal proprio conto su BitGet valuta fiat, ed è attraverso un altro exchange. Infatti è sufficiente trasferire i fondi che intendiamo prelevare da BitGet a un altro exchange su cui abbiamo un account, per poi effettuare il prelievo da questo exchange in valuta Fiat, che sia EUR, USD o altre.

Vediamo ora come fare per prelevare criptovalute da BitGet. Prima di tutto occorre scegliere e quindi selezionare la crypto che abbiamo intenzione di prelevare e la blockchain su cui intendiamo eseguire l’operazione. A questo punto occorre inserire importo e indirizzo di prelievo, confermare e inserire i codici richiesti, dopodiché non resta che attendere l’arrivo dei fondi.

Anche in questo caso abbiamo sia un importo minimo per effettuare un prelievo da BitGet, sia delle quote di prelievo. Sia l’uno che l’altro dato cambia a seconda della criptovaluta che stiamo prelevando e della blockchain utilizzata.

Come fare trading spot e futures su BitGet

Vediamo quali sono le funzionalità che offre la piattaforma exchange BitGet, a cominciare proprio dal trading spot. Si può fare su 250 criptovalute e su centinaia di coppie, con USDT, USDC, BTC, ETH, ma anche con molte altre crypto come base.

Per chi ha già una certa familiarità con gli strumenti di trading crypto la piattaforma di BitGet sarà di facile navigazione ed utilizzare i suoi strumenti non sarà affatto un problema. La schermata per il trading spot si presenta come sulla maggior parte degli exchange crypto, con le liste delle coppie, il grafico a candele, la quotazione in tempo reale, l’order book, le operazioni di mercato, la sezione per immettere gli ordini, quindi gli ordini aperti, la cronologa e i dettagli dell’ordine.

Quando fai trading spot con BitGet hai la possibilità di impostare ordini di acquisto o vendita Limit, anche nelle modalità GTC, Post Only, IOC e FOK, e operare su Market e Trigger, con ordini condizionali Stop Loss o Take Profit. Inoltre dalla stessa schermata si possono anche trasferire importi da un wallet ad un altro, per esempio dal wallet futures o P2P a quello spot e viceversa.

Inoltre esistono moltissimi prodotti disponibili per il trading futures su BitGet, che vanno dai perpetual USDT-M (con margine USDT), a USDC-M (con margine USDC) che vengono utilizzati di solito con finalità speculative, ma anche futures Coin-M (con margine BTC o altre crypto), che vengono usati invece più di frequente a copertura.

Si può operare con leva fino a 125x quando si fa trading sui futures BitGet, ed è una leva piuttosto alta che può andar bene solo per i trader con maggiore esperienza che hanno buona familiarità con questo strumento. Stiamo parlando infatti di attività ad alto rischio, come lo sono d’altronde tutte le operazioni finanziarie che vengono effettuate sui derivati.

La schermata per il trading futures presenta le stesse funzionalità della schermata per il trading spot, ma ci sono alcune aggiunte come il Trailing Stop Loss, che serve per seguire i profitti in caso di mercato favorevole e per bloccare le perdite qualora si verifichino inversioni di trend.

C’è anche la funzionalità che permette di scegliere la leva finanziaria, e la funzione per la scelta del margine che permette di optare per Isolated o Cross. Nel primo caso si mette a margine solo l’importo relativo alla posizione che abbiamo deciso di aprire, invece nel secondo caso si usa a garanzia tutto il bilancio presente nell’account futures, anche in criptovalute diverse da quella su cui stiamo aprendo la posizione, quindi si tratta di una scelta più rischiosa da usare con la massima prudenza.

La sezione dedicata al trading di BitGet comprende anche un calcolatore di profitti, la possibilità di avere il riepilogo della posizione che si sta aprendo per ciascun trade che apriamo, che indica sia il prezzo d’entrata (Long o Short) che la leva utilizzata, il prezzo di liquidazione e tutte le informazioni relative alla posizione. Esiste inoltre la possibilità di modificare la propria posizione, scegliendo se incrementare, ridurre oppure chiudere del tutto la posizione, ma anche di modificare la leva o il margine.

BitGet Copy Trading, come funziona

Come anticipato, il Copy Trading di BitGet è il suo maggior punto di forza, ed è ciò che ha reso famoso questo exchange facendolo arrivare nella Top5. Ma di cosa si tratta esattamente e come funziona il Copy Trading di BitGet? La funzione permette di seguire un altro trader e quindi consente anche a coloro che sono alle prime armi di realizzare degli utili in quanto opereranno le stesse scelte di trader di grande esperienza.

Il Copy Trading è la funzione che permette a chiunque, anche a chi non ha mai operato in alcun mercato finanziario, di fare trading in modo profittevole, in quanto consente di copiare le mosse degli altri trader. Non occorre seguire l’andamento delle criptovalute, né essere costantemente aggiornati su quello che accade nel mercato crypto, e quindi stiamo parlando di una funzione molto comoda specie per chi non ha tempo di fare trading per via di impegni di lavoro o familiari.

Narturalmente non ci sono garanzie che i trader che decidiamo di copiare riusciranno a realizzare sempre degli utili, e questo vuol dire che le risorse che investiamo sono comunque a rischio. Tra l’altro è l’utente a scegliere il trader da copiare, tra quelli proposti da BitGet, e per quante valutazioni possano precederla non vi è granché che si possa fare per avere la certezza di aver scelto il miglior trader da copiare.

SCOPRI QUALI SONO I TRADER CHE POTRESTI COPIARE CON BitGet – CLICCA QUI>>>

Altre funzioni di BitGet

Vediamo ora in modo rapido e schematico quali sono le altre funzionalità presenti sulla piattaforma exchange crypto BitGet. Non entreremo troppo nel dettaglio ma ci limiteremo a spiegare a grossi tratti cosa sono e come funzionano le altre funzioni disponibili.

  • BitGet Earn e BitGet Launchpool: Si tratta di due funzioni che permettono di ottenere dei guadagni costanti nel tempo mettendo a rendita le proprie criptovalute tramite risparmio flessibile. Con Earn si hanno con APY abbastanza bassi, invece se si mettono le proprie crypto a “farmare” con il Launchpool si hanno degli APY un po’ più alti.
  • BitGet Launchpad: la funzione Launchpad è presente sulla stragrande maggioranza degli exchange che operano nel mercato delle criptovalute, e di fatto si tratta di una sorta di incubatore per progetti innovativi in ambito blockchain. La funzione offre agli utenti BitGet la possibilità di prender parte alle IEO (Initial Exchange Offering) di queste nuove realtà che si affacciano nel mercato crypto. Al trader che vi partecipa spetta una quantità variabile del token del progetto, ma si tratta di eventi che vengono lanciati di tanto in tanto e che hanno una durata limitata, quindi se si è interessati a questo genere di opportunità d’investimento è bene restare sempre sintonizzati in attesa di nuove IEO.
  • Grid BOT: tra le varie funzionalità di BitGet troviamo il Grid BOT che si usa nell’ambito del trading spot. È un BOT a tutti gli effetti, quindi la funzione permette di impostare in modo manuale o automatico attraverso intelligenza artificiale delle griglie di prezzo sulla base delle quali verranno effettuate alcune operazioni di trading. Si tratta di una funzione che dà risultati migliori quando il mercato lateralizza, mentre perde qualche colpo in caso di trend accentuati, specie se al ribasso.
  • Bitget conto demo: come molti altri popolari exchange anche BitGet offre l’opportunitò di iniziare a fare trading utilizzando un conto demo. In questo caso si usano soldi virtuali per cominciare ad utilizzare gli strumenti di trading della piattaforma, ed avere quindi la possibilità di prendere confidenza con le funzionalità offerte senza mettere a rischio le proprie risorse economiche.
  • Programma referral: BitGet offre ai propri trader la possibilità di ottenere fino a 3.000$ di bonus referral, cioè un bonus che spetta a coloro che invitano altre persone a registrarsi e a fare trading sulla piattaforma.

SCOPRI DI PIù SULLA PIATTAFORMA DI TRADING CRYPTO DI BitGet – CLICCA QUI>>>

Quali sono le commissioni di trading di BitGet

Veniamo ora all’aspetto dei costi che i trader che hanno scelto BitGet andranno a sostenere. Per quel che riguarda le commissioni diciamo prima di tutto che attualmente non ne vengono applicate quando si fa trading spot, il che significa che tutte le operazioni che rientrano in questa categoria sono prive di costo in quanto hanno zero fee.

Vi sono però delle commissioni che si applicano ogni volta che si deposita o si preleva. Queste commissioni di rete sono variabili a seconda della chain su cui si effettua l’operazione e in base alla crypto. Invece per quel che riguarda i prelievi in valuta Fiat usando provider di terze parti le commissioni da pagare sono sempre variabili ma dipendono dall’intermediario. In genere queste fee sono più elevate quando si usano carte di pagamento e più basse quando si sceglie il bonifico.

Per quanto riguarda invece le commissioni sui futures BitGet bisogna fare prima di tutto una distinzione tra Maker e Taker.

  • Il Maker, cioè colui che immette un ordine limite a mercato e che pertanto fornisce liquidità, dovrà pagare una fee dello 0,020% sulla size della posizione, ma queste commissioni scendono allo 0,017% se si usa il token di BitGet (BGB).
  • Il Taker, cioè coluti che prende liquidità dall’order book con un ordine a mercato, dovrà corrispondere una commissione dello 0,060% sulla size della posizione, ma queste commissioni scendono allo 0,051% se si usa il token BGB.

Infine, per quanto riguarda le commissioni previste quando si fa trading futures, esiste una fee da pagare/ricevere ogni 8 ore in caso di posizioni aperte. Questo sistema si chiama funding, e parliamo di funding positivo (long pagano short) o funding negativo (short pagano long). È un sistema che viene utilizzato in tutti gli exchangte di derivati ed ha il vantaggio che il prezzo del pepetual resta in linea con il prezzo spot, con il risultato di incentivare o disincentivare determinate operazioni log oppure short a seconda dei casi.

BitGet app, come funziona l’applicazione

Si può fare trading di criptovalute con BitGet non solo sulla piattaforma web per desktop ma anche usando l’applicazione per dispositivi mobili quali tablet, smartphone e via dicendo.

L’app di BitGet può essere utilizzata sia su dispositivi con sistema operativo Android che iOS, ed è decisamente ben realizzata, facile da usare e con una interfaccia intuitiva che la rende ben navigabile.

Alla app non manca nulla di ciò che puoi trovare sulla piattaforma exchange di BitGet sul sito ufficiale, quindi potrai eseguire qualsiasi operazione e sfruttare qualsiasi funzione accessibile nella versione desktop. Possiamo quindi ufficialmente affermare che BitGet è un exchange mobile friendly, e questo permette a tutti i trader di operare con facilità anche quando si trovano fuori casa.

VISITA ORA LA PIATTAFORMA DI TRADING DI BitGet – CLICCA QUI>>>

BitGet è affidabile? La sicurezza

Per chi non conosce ancora BitGet è inevitabile chiedersi se sia affidabile e qual è il livello di sicurezza che è in grado di assicurare ai propri utenti. BitGet si può considerare un exchange sicuro? Indubbiamente sì, ma vediamo cosa dicono i numeri.

Sappiamo che si tratta di uno dei 5 maggiori exchange per volume di scambi per quanto riguarda il trading futures, mentre si trova nella Top 30 per il trading spot. Questo ci dice già molto del livello di affidabilità della piattaforma, in quanto non è possibile raggiungere simili volumi senza essere in grado di garantire alti livelli di sicurezza.

BitGet ha raggiunto i 2 milioni di utenti attivi e 8 milioni di utenti iscritti, inoltre si trova in una fase di forte crescita infatti si sta espandendo in sempre più Paesi del mondo. Ma vediamo quali garanzie è in grado di offrire agli utenti che scelgono questa piattaforma per fare trading di criptovalute.

BitGet possiede un fondo da 200 milioni di dollari destinato alle emergenze, e questo significa che se si verificano inconvenienti di vario tipo, come attacchi hacker o furti, si attinge a queste risorse per rimborsare eventuali creditori.

Il sistema di sicurezza adottato dalla piattaforma comunque è all’avanguardia, si possono impostare 2FA su Google Authenticator, SMS e via e-mail, e si può creare un codice Anti-phishing che permette di riconoscere i messaggi che sono effettivamente inviati dall’exchange e di individuare quindi facilmente eventuali messaggi truffa di terze parti.

Bonus BitGet di benvenuto

Con BitGet esiste la possibilità di ottenere un ricco bonus di benvenuto quando si effettua la prima registrazione sulla piattaforma. L’importo del bonus può arrivare a 5.035 euro ma per beneficiarne occorre seguire alcune procedure iniziando sin da subito dopo aver creato l’account.

BitGet offre bonus omaggio legati a diversi tipi di attività riguardanti la piattaforma, e per l’esattezza i bonus sono i seguenti:

  • Bonus per ordine di arrivo
  • Bonus esclusivo per i nuovi utenti
  • Bonus esclusivo di referral.

Per quanto riguarda i primi due bonus, sono riservati agli utenti che hanno appena effettuato la registrazione su BitGet, mentre il terzo bonus è quello che spetta a tutti gli utenti registrati, anche successivamente, se pubblicizzano la piattaforma a parenti, amici e conoscenti.

Vediamo però quali sono i bonus di benvenuto, cominciando proprio dal bonus per ordine di arrivo. Questo bonus spetta a chi effettua il primo deposito entro 3 giorni dalla registrazione su BitGet, e permette di incassare subito 10$ di bonus. Invece per chi effettua il primo ordine di trading entro 3 giorni è previsto un bonus da 20$.

Quanto al bonus esclusivo per nuovi utenti, BitGet offre 5.005 dollari attraverso l’Area Premi. Si tratta di un bonus che spetta solo a chi crea un nuovo account e che può essere interamente incassato solo a patto di rispettare tutti i termini e le condizioni che sono meglio specificati sulla piattaforma di BitGet, nella sezione dedicata appositamente ai bonus.

OTTIENI IL BONUS DA 5.005$ DI BitGet – CLICCA QUI>>>

Rimani aggiornato con le ultime novità su investimenti e trading!

Telegram
Piattaforma Trading N.1
Fineco
Quotazioni in tempo reale
Previous 25
Next 25
CoinPriceMarketcapSupplyChange (24H)
Crypto.com Bonus
Cripto.com - Bonus di 25$