Crollo Bitcoin ed Ethereum: motivazioni. Comprare adesso conviene?

Bitcoin ed Ethereum crollano, le principali criptovalute stanno perdendo infatti rispettivamente il 18% e il 25% portandosi a 35.000$ e 2.500$.

In giornata il Bitcoin aveva toccato quota 30.200$, mentre Ethereum a 1.922$. Per il BTC il crollo è uno dei più pesanti, infatti la quotazione torna ai livelli di gennaio 2021, mentre ETH torna ai livelli di un mese fa, annullando però un ottimo rialzo.

La comunità crypto si sta già dividendo, c’è chi crede che dopo questo crollo ci possa essere un buon rialzo, mentre c’è chi pensa che il fondo non sia stato ancora toccato.

In ogni caso sappi che se vuoi negoziare Bitcoin ed Ethereum sia al rialzo che al ribasso puoi farlo con eToro, il broker leader in Europa, che ti consente di comprare le valute digitali attraverso una piattaforma del tutto innovativa e comprensibile anche ai principianti. Vuoi saperne di più? Con un conto demo gratuito da 100.000$ virtuali in pochi minuti potrai testarla e scoprire se può fare al caso tuo!

>>>Prova eToro con un conto demo gratuito da 100.000$ virtuali!

Perché Bitcoin ed Ethereum crollano?

Già la scorsa settimana Bitcoin aveva subito una battuta d’arresto dopo che Elon Musk aveva deciso di interrompere l’utilizzo del BTC per pagare le Tesla. Elon Musk è sempre stato considerato un “amico” delle criptovalute, soprattutto durante la scalata del Dogecoin, che è diventata una delle valute virtuali con più alta capitalizzazione di mercato. In quel caso invece la sua dichiarazione è “costata” all’ecosistema delle criptovalute ben 400 miliardi di dollari.

In particolar modo Elon Musk si è mostrato preoccupato per l’ecosostenibilità del sistema proof of work su cui si basa il Bitcoin. Infatti serve molta energia elettrica e computer con un’alta potenza di calcolo per minare nuovi Bitcoin.

Oggi il Bitcoin ed Ethereum crollano soprattutto perché la Cina ha vietato le criptovalute come mezzi di pagamento. Più che una novità, si tratta di una conferma, già da tempo Pechino non si era mostrata a favore del Bitcoin e delle altre criptovalute.

In particolare oggi a porre l’attenzione contro il trading sulle criptovalute sono stati tre enti nazionali cinesi, come la National Internet Finance Association of China, la China Banking Association e la Payment and Clearing Association of China.

Crollo Bitcoin ed Ethereum: ora conviene comprare?

Chiaramente il prezzo scontato di Bitcoin ed Ethereum rispetto a poche settimane fa può fare gola a molti investitori. Lo stesso Bitcoin oggi vale quasi la metà rispetto a metà aprile e nella sua storia ci ha mostrato non solo forti discese, ma anche grandi rialzi ben oltre i precedenti record storici.

Nel momento della stesura del nostro articolo entrambe le criptovalute stanno già provando un rimbalzo. Infatti come abbiamo visto in avvio di articolo il prezzo più basso della giornata non è quello corrente.

Possibile anche che alcuni investitori abbiano deciso di riacquistare da un prezzo più basso? Non possiamo escluderlo, come non è escluso che ci sono state molte prese di profitto vedendo Bitcoin ed Ethereum negli ultimi tempi a prezzi molto elevati rispetto agli standard degli ultimi anni.

Se non hai ancora un conto per fare trading sulle criptovalute potresti valutare quello di eToro. Il conto di prova è gratuito e adatto ai principianti. Con 100.000$ virtuali puoi provare a fare tutte le simulazioni che vuoi!

>>>Scopri eToro con un conto demo gratuito da 100.000$ virtuali!