Trading Bitcoin su PayPal: record di volumi a maggio

PayPal Bitcoin

Solo tre giorni fa avevamo riportato la notizia del via libera di PayPal a prelevare denaro in criptovalute, mentre a ottobre 2020 la società americana aveva reso possibile l’acquisto e la vendita di criptovalute per gli utenti USA. Inoltre PayPal sembra voler creare una propria stablecoin legata al dollaro americano (USD). Segni, che mostrano un grande interesse di PayPal verso le criptovalute.

Da alcune analisi è emerso che il 19 maggio 2021 c’è stato il record storico del volume di scambio di criptovalute su PayPal, pari a 300 milioni di dollari. Il nuovo dato supera il precedente record di gennaio 2021.

Compravendita Bitcoin: record su PayPal il 19 maggio 2021

Il 19 maggio 2021 non è una data qualsiasi, i crypto trader probabilmente la ricorderanno come il giorno peggiore dell’anno per il Bitcoin e più in generale per il comparto criptovalute. Il Bitcoin toccò quota 30.000$, un prezzo che non conosceva da gennaio 2021.

I volumi furono altissimi e anche la piattaforma di PayPal fu presa d’assalto registrando il nuovo record di 300 milioni di dollari scambiati.

Da questo evento rileviamo un interesse sempre maggiore dei trader americani per PayPal, ma anche un’alta emotività degli investitori. Infatti il volume è stato alto, ma perlopiù sono state registrate posizioni ribassiste, ovvero i trader hanno cercato di vendere i propri BTC e non di acquistarli.

Perché i trader hanno venduto Bitcoin su PayPal?

Non abbiamo certezza dell’esito di queste operazioni, ma possiamo supporre si trattasse di posizioni ribassiste per una serie di motivi.

In primo luogo l’intero comparto crypto ha subito una flessione e ci viene da pensare che quindi anche i trader su PayPal abbiano perlomeno all’inizio venduto Bitcoin, seguiti dall’onda ribassista che stava attraversando la criptovaluta.

In secondo luogo i trader su PayPal sono generalmente investitori al dettaglio (trader retail) e non esperti. Non si tratta di trader con una maggiore consapevolezza di ciò che stava accadendo, ma di investitori impauriti dal crollo del prezzo e hanno venduto BTC per limitare i danni.

In ogni caso se un utente avesse comprato i Bitcoin nel 2020 avrebbe in ogni caso ottenuto un guadagno il 19 maggio 2021. Diversamente se avessero acquistato BTC da gennaio in poi avrebbero subito una perdita.

Se vuoi fare trading su una piattaforma confrontandoti con altri utenti potresti considerare eToro, il più famoso broker di social trading d’Europa , dove puoi scambiare opinioni con molti altri utenti e conoscere diversi punti di vista.

Sappi che puoi provare eToro con un conto di prova gratuito. Il broker ti mette a disposizione ben 100.000$ virtuali che puoi usare per simulare trading sul Bitcoin e su molte altre criptovalute!

>>>Scopri eToro con un conto demo gratuito da 100.000$ virtuali!