Halving Bitcoin: mancano solo 100 giorni, cosa aspettarsi?

Il panorama di Bitcoin è attualmente dominato dalla crescente attenzione sugli Exchange Traded Fund (ETF), tuttavia, la situazione è più articolata di quanto si possa pensare inizialmente. Vediamo allora quali sono i vari aspetti che potrebbero influenzare il valore di Bitcoin e le dinamiche di mercato nei prossimi giorni.

alcune monete d'oro e d'argento con il logo di Bitcoin con un grafico a colonne in sovrimpressione e un altro grafico sullo sfondo
100 giorni all'Halving di Bitcoin: quali prospettive? - ValuteVirtuali.com

L’imminente decisione sull’ETF spot su Bitcoin

L’argomento principale che ha catalizzato l’attenzione è l’imminente decisione sull’ETF spot su Bitcoin. Dopo anni di preparativi, sembra che si stia per raggiungere un punto di svolta nell’adozione di Bitcoin da parte delle istituzioni finanziarie. La Securities and Exchange Commission (SEC), storicamente riluttante nei confronti degli ETF su Bitcoin, potrebbe finalmente aprire le porte a questo strumento finanziario.

Gli Stati Uniti, in particolare, sono al centro dell’attenzione. Mentre gli ETF su Bitcoin sono già una realtà in Europa, il Regno Unito è l’unico Paese che ne proibisce attualmente la negoziazione. L’incertezza regna ancora sugli sviluppi negli Stati Uniti, con voci di sabotaggio politico che circolano pochi giorni prima della scadenza del 10 gennaio.

Analisti autorevoli come Eric Balchunas e James Seyffart di Bloomberg Intelligence forniscono un’analisi dettagliata sull’andamento delle richieste di approvazione degli ETF. Nate Geraci, consulente specializzato in ETF, sottolinea la rilevanza degli ordini di approvazione 19b-4 ed esprime fiducia nella decisione della SEC. La sua previsione è che la decisione verrà presa a ridosso della scadenza, con particolare attenzione al volume di capitale disponibile al momento del lancio.

Poi ci sono le previsioni di trader, che sono attualmente cauti sulle possibili conseguenze sulla quotazione di Bitcoin, anche in caso di approvazione da parte della SEC. Una teoria diffusa prevede potenziali perdite immediate seguite da una ripresa più lenta, un fenomeno noto come “sell the news“. Crypto Tony ha esposto un piano precauzionale, indicando i livelli chiave da monitorare e anticipando possibili scenari di mercato in caso di approvazione o respingimento dell’ETF.

Quali saranno le implicazioni?

Secondo Michaël van de Poppe, fondatore e CEO di MN Trading, l’approvazione dell’ETF su Bitcoin avrà un impatto significativo sui mercati crypto. Stima che un flusso di liquidità compreso tra 30 e 60 miliardi di dollari potrebbe riversarsi nei mercati, aprendo la strada a un ciclo rialzista paragonabile alle bolle delle dot-com o dell’oro tra il 2004 e il 2011.

Quanto alle tendenze attuali, in questa settimana, il panorama del Bitcoin è stato dominato dalla discussione sugli ETF, anche se non è l’unico fattore ad influenzare il valore della criptovaluta.

Il prezzo di BTC sembra seguire il principio del “gradualmente e poi improvvisamente“, con timeframes ravvicinati che evidenziano una “calma prima della tempesta“. La chiusura settimanale si è collocata intorno ai 44.000$, con BTC/USD coinvolto in uno stretto trading range dall’inizio di dicembre.

Intanto, l’inizio delle contrattazioni in Asia ha visto una leggera inversione di tendenza da un valore prossimo ai 43.000$, senza però stabilire una direzione definitiva al momento della stesura. L’analisi del trader Skew suggerisce la necessità di preservare le medie mobili semplici (MA) ed esponenziali (EMA) a 200 periodi sul timeframe orario. Recuperare l’apertura settimanale e mantenere la 200EMA e la MA 1H come supporto sono chiavi per una posizione long, secondo il trader.

Skew ha anche prestato attenzione ai tassi di finanziamento, notando che erano eccessivamente positivi prima della liquidazione della settimana precedente. Attualmente, sembrano essersi stabilizzati su livelli sostenibili. L’analisi indica che non vi sono segni di frenesia nel mercato, nonostante la prevalenza di posizioni long. Il trader sottolinea che la direzione del prezzo dipenderà dalle dinamiche dello spot market.

Prospettive macroeconomiche e sfide future

Oltre alla narrativa sugli ETF, i trader devono affrontare anche i dati macroeconomici statunitensi. I dati di dicembre sull’Indice dei prezzi al consumo e sull’Indice dei prezzi alla produzione, in uscita tra l’11 e il 12 gennaio, sono cruciali per la percezione dell’inflazione e della politica della Federal Reserve.

I mercati crypto sono sensibili a segnali di eventuali cambiamenti nei rialzi dei tassi di interesse. La volatilità è già ritornata all’inizio del nuovo anno, a soli tre settimane dalla prossima riunione della Fed. La comunità degli investitori sta guardando da vicino l’andamento dei dati macroeconomici in previsione della riunione del Federal Open Market Committee (FOMC). Tuttavia, secondo il FedWatch Tool del CME Group, i mercati restano convinti che questo mese non ci saranno cambiamenti significativi nella posizione della Fed.

Indicatori Bitcoin: prospettive rialziste e l’imminente Halving

Gli indicatori on-chain di Bitcoin stanno alimentando le tesi rialziste, aggiungendo elementi di ottimismo al panorama già interessante delle criptovalute.

  • RSI: un termometro per il mercato
    Guardando ai classici segnali rialzisti, l’indice di forza relativa (RSI) di Bitcoin è uno strumento cruciale per valutare la situazione attuale. Al momento, l’RSI giornaliero si mantiene in territorio neutrale, stabilizzandosi in seguito a una divergenza con l’aumento dei prezzi spot nei timeframe giornalieri.
    Matthew Hyland, analista di settore, osserva che l’RSI giornaliero sta lentamente riassestandosi durante il consolidamento all’interno di un pennant. L’RSI ha raggiunto il livello più basso mai registrato dai 27.000$, indicando una tendenza positiva che potrebbe suggerire un rialzo in presenza di un modello di continuazione.
    Trader Tardigrade, un opinionista molto seguito, concorda sull’ottimismo. Analizzando gli spunti settimanali dell’RSI, evidenzia una similitudine con la fase rialzista del 2015-2017. Prevede che l’RSI tornerà al di sopra di 50 e dell’area di ipercomprato nei prossimi 2 anni.
  • Bollinger Band: prossimo Breakout di Bitcoin?
    Molti investitori stanno guardando con attenzione a un possibile breakout di Bitcoin dal suo attuale range. L’indicatore di volatilità Bollinger Band, ancora in fase di contrazione, suggerisce che il prezzo spot potrebbe presto agire in un intervallo molto più ampio. Un trader di Barchart osserva che le precedenti contrazioni simili delle Bande di Bollinger sono state seguite da impennate esplosive del prezzo di Bitcoin.

APRI UN CONTO DEMO GRATIS CON eTORO – CLICCA QUI>>>

Countdown all’Halving: 100 giorni rimasti

Mentre gli investitori osservano da vicino gli indicatori di mercato, un altro evento cruciale si avvicina rapidamente: l’halving di Bitcoin. Con soli 100 giorni rimasti, questo processo ridurrà del 50% la sovvenzione guadagnata dai miner per blocco, portandola a 3,125 BTC.

Timo Oinonen, collaboratore di CryptoQuant, sottolinea che, nonostante l’attenzione sull’ETF spot di Bitcoin, l’halving potrebbe essere un fattore di valore ancora più significativo. I miner dovranno affrontare implicazioni in termini di redditività, e i dati attuali mostrano riduzioni continue dei saldi di BTC nei loro wallet.

Glassnode riporta che i Bitcoin detenuti nei wallet dei miner sono attualmente a 1,819 milioni di BTC, in calo rispetto ai 1,827 milioni di BTC di inizio dicembre. In contrasto, l’azienda tecnologica MicroStrategy, già titolare della più grande tesoreria aziendale di BTC tra le società pubbliche, sembra intensificare gli acquisti in prossimità degli eventi di dimezzamento.

Se vuoi iniziare a investire nel mercato delle criptovalute, ti consigliamo di rivolgerti solo a broker online autorizzati a operare in Italia. Tra i migliori ci sono indubbiamente eToro e Fineco.

eToro ti offre anche la possibilità di provare gli strumenti di trading gratis grazie al conto demo. In questo modo puoi anche farti un’idea più precisa di quali sono le reali prospettive di guadagno per chi investe nel mercato delle criptovalute.

eToro offre agli investitori, sia principianti che esperti, un’esperienza di trading di criptovalute completa, su una piattaforma potente ma facile da usare. Scopri anche il servizio di staking, guarda crescere le tue criptovalute mentre fai holding. Con eToro inoltre, puoi utilizzare le funzionalità di social trading per connetterti con oltre 20 milioni di utenti in tutto il mondo e trovare i migliori trader di criptovalute da copiare.

Clicca qui per creare il tuo account gratuito per provare eToro


In alternativa puoi affidarti a Fineco, che offre nuove opportunità di trading su strumenti con sottostante le criptovalute più conosciute, come Bitcoin ed Ethereum, direttamente dal tuo conto e senza alcun portafoglio secondario.

Inoltre si tratta di un broker online italiano che agisce come sostituto d’imposta, semplificando la vita del trader sotto il profilo fiscale.

Clicca qui per iniziare a fare trading su Bitcoin con Fineco


Se invece vuoi comprare le tue prime criptovalute puoi farlo nei migliori exchange autorizzati ad operare in Italia. In particolare consigliamo Binance, che ti permette di comprare e scambiare oltre 350 crypto.

Scopri anche Binance Earn: l’hub unico di Binance dove puoi trovare riunite tutte le tue possibilità di guadagno disponibili per te e per le criptovalute che detieni. Inoltre se sei un Hodler hai interessanti prospettive che ti suggeriamo di valutare direttamente sul sito ufficiale di Binance.

Iscriviti subito per creare il tuo wallet gratuitamente!

Rimani aggiornato con le ultime novità su investimenti e trading!

Telegram
Piattaforma Trading N.1
Fineco
Quotazioni in tempo reale
Previous 25
Next 25
CoinPriceMarketcapSupplyChange (24H)
Crypto.com Bonus
Cripto.com - Bonus di 25$