Bittrex taglia le commissioni sul trading in criptovalute e annuncia l’apertura di mercati in euro

bittrex

Nonostante le recenti tensioni con le istituzioni dello stato di New York, che hanno obbligato la piattaforma a chiudere il trading agli utenti ivi residenti, bittrex continua a perseguire un’interessante strategia di crescita. Dopo essere stato uno dei primi exchange ad aprire al trading in valuta fiat (creando coppie in cui è possibile scambiare cripto per dollari americani) con un post su medium la piattaforma annuncia che entro l’estate lancerà le prime coppie euro-criptovaluta. La notizia è di ieri ed ha rapidamente fatto il giro del web accendendo gli entusiasmi degli appassionati di cripto e dei maggiori osservatori. Per celebrare questa novità bittrex ha anche deciso di offrire un importante sconto sulle commissioni per un mese, tagliandole del 40% e del 100% in base al volume generato dai vari trader. La piattaforma, fondata nel 2013, è attualmente nella top 100 dei maggiori exchange mondiali in termini di volumi (al 58 ° posto, per la precisione) secondo la classifica aggiornata di CoinMarketCap ed attualmente arriva a generare un volume di scambi, su base giornaliera, pari a 81MLN di dollari con 347 mercati di criptovaluta disponibili (anche se con limitazioni su base geografica, basti pensare allo stop di circa una trentina di monete per gli utenti statunitensi annunciato di recente). Il fatto che una piattaforma come bittrex possa aprire nuovi mercati in cui è possibile operare direttamente in valuta fiat è molto importante, innanzitutto perché permette di facilitare l’afflusso di liquidità proveniente da investitori istituzionali, e in secondo luogo perché contribuisce a rendere il mercato delle cripto sempre meno dipendente dai tether dollari; USDT, infatti, è comunemente considerata come una mina vagante sul mercato delle cripto, pronta ad esplodere in qualunque momento. Il fatto che questa stablecoin inizi a muovere sempre meno volumi è fondamentale per la stabilità del mercato; quello che in molti ci auguriamo è che di qui a un prossimo futuro le maggiori piattaforme di scambio decidano finalmente di estromettere questa moneta dai loro exchange, di modo da disinnescare questa bomba prima che si decida ad esplodere. Questa estate, per concludere, sembra essere foriera di grandi novità per gli utenti residenti in Europa, la notizia che bittrex si appresta ad aprire scambi cripto-euro segue infatti a stretto giro di posta il fatto che coinbase si appresta a lanciare le sue carte di debito visa nel vecchio continente, una novità che riguarda anche gli utenti italiani visto che il nostro paese è incluso nel gruppo di sei nazioni europee in cui questa novità verrà introdotta. Il mercato delle cripto, quindi, continua a crescere e maturare, con buona pace dei detrattori che si ostinano a darlo per moribondo, quindi, la verità dei fatti è che non solo il mercato è vivo ma continua a crescere, a svilupparsi e a diventare sempre più stabile.