Anche Uber vuole usare le criptovalute come strumento di pagamento

L’euforia che circonda Bitcoin sembra aver raggiunto la maggior parte delle aziende principali quotate in borsa, tanto che anche il CEO di Uber Dara Khoswshahi, in una recente intervista, ha dichiarato che la propria azienda sta valutando di usare Bitcoin e le altre criptovalute come forma di pagamento sulla propria piattaforma. Khoswshahi durante l’intervista ha affermato che sta cercando di comprendere in che modo sia possibile accettare agevolmente le criptovalute come qualsiasi altra forma di pagamento, e non solo come parte di una promozione.

I commenti di Khoswshahi arrivano nel giorno in cui Visa ha annunciato che avrebbe permesso transazioni criptovalutarie dirette per i suoi titolari di carta (e lo stesso vorrebbe fare Mastercard, come abbiamo già commentato), mentre il CFO di Twitter solo ieri ha commentato che la propria società sta considerando di utilizzare Bitcoin nel proprio business e aggiungerlo al loro bilancio.

Uber non aggiungerà Bitcoin al proprio bilancio

Il CEO di UBER ha inoltre rivelato che c’è stata una rapida discussione sulla recente tendenza di molte aziende quotate in Borsa a convertire una parte del loro denaro in Bitcoin, ma una simile opzione, almeno in Uber, è stata rapidamente respinta, in quanto i membri del consiglio hanno deciso di tenere le riserve di liquidità in valuta fiat.

La decisione di non aggiungere Bitcoin al proprio bilancio ha tuttavia sorpreso molti, in quanto non solo MicroStrategy ha visto la valutazione del suo acquisto di Bitcoin quasi raddoppiare, ma il loro prezzo delle azioni ha anche visto una massiccia impennata del 154%. Inoltre, il prezzo delle azioni di Tesla è salito da quando Elon Musk ha annunciato l’integrazione di Bitcoin mentre, al contrario, le azioni di Uber sono andate in picchiata da quando è emersa la notizia del rifiuto dell’idea di Bitcoin come asset di copertura.

Bitcoin, un asset sempre più mainstream

Dopo anni di lavoro, Bitcoin sembra oggi essere finalmente in grado di avvicinarsi a uno stadio di adozione mainstream, visto che non solo le istituzioni finanziarie e le società quotate in Borsa stanno attivamente aggiungendo Bitcoin al proprio bilancio, bensì anche la crescente domanda per la criptovaluta top del mercato ha portato importanti istituzi