Quali sono le criptovalute che si possono minare? Scoprirle è facile, ecco come

Le criptovalute che si possono minare sono, in linea di massima, quelle che applicano il protocollo di consenso POW (lo stesso utilizzato da bitcoin); ovviamente è comunque possibile partecipare al processo di validazione anche per piattaforme che utilizzano protocolli diversi, ma in questi casi non si tratta di un vero e proprio processo di mining. Anche le cripto che usano il protocollo di consenso POS, ad esempio, offrono l’opportunità di guadagnare una ricompensa entrando a far parte della rete ma in questo caso la potenza computazionale è sostanzialmente inutile perché ciò che conta è la quantità di monete che teniamo vincolate nel nostro wallet. Alcune delle principali cripto minabili, oltre a Bitcoin, col suo fork BCH, sono Ethereum (che però prossimamente passerà a un protocollo POS), litecoin, feathercoin, peercoin, vertcoin e monero. Chi volesse iniziare a minare deve però tenere in debita considerazione le difficoltà e i consumi energetici necessari a sostenere questa attività; alcune monete, a differenza di quanto succede con bitcoin, si sono impegnate a rendere il processo di mining ASIC resistente e questo implica che possono essere ancora oggi minate con un normale computer di casa. Proprio monero, ad esempio, è una delle monete più facili da minare se non si dispone di grandi capitali da investire in hardware minerario, ma anche la stessa vertcoin si è sforzata di fare altrettanto, puntando ad essere un punto di riferimento per i piccoli miners e di arginare la formazione di pool; purtroppo questo sforzo non sembra essere stato particolarmente fruttuoso, dal momento che la moneta ha subito diversi attacchi 51%. Un’altra moneta interessante da minare è Decred, che utilizza un protocollo ibrido Pos/Pow è può essere quindi minata facilmente anche senza una grande potenza di calcolo a patto che si investa nello staking. Dal nostro elenco di criptovalute che si possono minare sono rimaste fuori alcune monete che hanno comunque una certa rilevanza sul mercato, come ad esempio zcash e dash; non avrebbe comunque molto senso citare tutte le monete che possono essere minate dal momento che sono tantissime e che sarebbe un elenco comunque parziale, visto che ne nascono continuamente di nuove. Più importante, invece, definire alcuni aspetti a cui si deve fare attenzione, come ad esempio la sicurezza della rete, gli aggiornamenti costanti per evitare hacking, la sicurezza del portafoglio e, ovviamente, il dispendio energetico che è a sua volta il risultato della potenza computazionale che è necessario esprimere per partecipare al mining di una determinata criptovaluta.