Presto negli USA ci sarà un bancomat bitcoin in ogni quartiere, è la promessa di LibertyX

LibertyX, per chi non lo sapesse, è la prima azienda ad aver lanciato un bancomat bitcoin negli stati uniti, precisamente presso la stazione sud di Boston nel lontano 2014; adesso, con un comunicato risalente a ieri, la stessa società annuncia che espanderà la propria rete con altri 90 sportelli, distribuiti tra l’Arizona e il Nevada, raggiungendo quindi il proprio record di 1000 ATM sparsi per il paese; questo importante obiettivo è stato raggiunto anche grazie a una serie di partnership strategiche, tra le quali spiccano per lungimiranza quelle presso alcuni importanti gestori di stazioni di servizio (come ad esempio AMPM e ARCO). Celebrando l’importante traguardo aziendale Chris Yim, CEO di LibertyX, ha detto che:

La praticità e la semplicità degli ATM bitcoin rimuovono alcuni degli ostacoli più comuni per le persone che adoperano abitualmente criptovalute. Adesso il nostro obiettivo è rendere i bitcoin disponibili in ogni quartiere di ogni città d’America”

Sotto il profilo tecnologico LibertyX ha poi raggiunto traguardi altrettanto importanti dal momento che proprio quest’anno è diventata la prima azienda negli USA ad essere riuscita a consentire transazioni con le normali carte di debito sia presso tradizionali sportelli ATM sia presso sportelli non bancari; questo, per intenderci, significa che LibertyX è capace di interagire con le macchine Genmega, l’azienda che da sola “circa la metà” degli sportelli automatici non bancari del paese. Parliamo, come confermato dallo stesso CEO di LibertyX, di oltre 100mila bancomat sparsi per tutti gli stati uniti; chiunque può capire, quindi, quanto il lavoro di questa azienda sia importante visto lo straordinario impatto che una tale diffusione di questi strumenti potrebbe avere sul prezzo di bitcoin. La sensazione, per concludere, è che il mercato dei bancomat BTC sia in netta espansione, del resto è lo stesso Yim ad affermarlo nel momento in cui dichiara che:

“Siamo entusiasti della grande curiosità che abbiamo riscontrato dagli operatori ATM, i quali stavano da tempo ricercando una soluzione scalabile, conforme e efficiente in termini di capitale per implementare bitcoin sulle loro macchine”

Garantire un facile e veloce accesso a bitcoin è un passaggio fondamentale per promuovere l’uso di questa tecnologia e non c’è niente di meglio di una rete di bancomat capillarmente diffusa in tutte le città americane per favorire una rapida ascesa dell’adesione di massa dei BTC da parte delle persone comuni.