Binance vs Crypto.com, qual è migliore e quale conviene di più

Scegliere un exchange dove iniziare a fare trading di criptovalute può risultare complicato, infatti occorre valutare molti aspetti, prendere in considerazione il proprio profilo come investitore, tener conto dei costi per le commissioni di trading, degli strumenti che la piattaforma mette a disposizione, e naturalmente non si può trascurare l’aspetto della sicurezza, senza contare che alcuni exchange sono in grado di offrire molto altro ancora sotto forma di privilegi e vantaggi speciali.

logo di Binance a sinistra e logo di Crypto.com a destra

Fortunatamente quando prendiamo in considerazione exchange come Binance e Crypto.com abbiamo già la certezza che in entrambi i casi si tratta di piattaforme molto conosciute, in grado di garantire elevati standard di sicurezza e di offrire agli investitori tutti gli strumenti che occorrono per fare trading di criptovalute.

Questo non vuol dire tuttavia che uno vale l’altro. Infatti tra Binance e Crypto.com esistono inevitabilmente delle differenze che possono far propendere per l’uno piuttosto che per l’altro, e questo dipende non solo dagli exchange in questione, ma anche da ciò che il trader sta effettivamente cercando.

Quello che cerchiamo di fare qui non è dunque stabilire qual è migliore tra Binance e Crypto.com in senso assoluto, ma di evidenziare le differenze che esistono tra l’uno e l’altro per consentire ai trader di fare una scelta più consapevole possibile, e di riuscire in questo modo a trovare la piattaforma più adatta alle proprie specifiche esigenze.

Sia Binance che Crypto.com sono tra i migliori exchange per fare trading di criptovalute, infatti listano entrambi centinaia di criptovalute, includendo praticamente tutte quelle che hanno una capitalizzazione di mercato significativa, e come potete facilmente immaginare sono veramente tante.

Ma ancora, sia Binance che Crypto.com offrono interessanti opzioni di creazione grafici e flessibilità per i trader di tutto il mondo. Si tratta poi di piattaforme molto simili sotto svariati aspetti, anche perché condividono alcune funzionalità ed entrambe offrono commissioni particolarmente basse.

DAI UN’OCCHIATA ALLA PIATTAFORMA PER IL TRADING DI BINANCE – CLICCA QUI>>>

Binance vs Crypto.com pro e contro in breve

Per cominciare a fare un confronto tra due dei più grandi exchange proviamo a stilare una breve lista dei pro e contro di ciascuno di essi. Iniziamo quindi ad illustrare rapidamente le caratteristiche positive di Binance e poi i suoi punti deboli, per poi fare altrettanto anche con Crypto.com

BINANCE

Pro:

  • Ampia scelta di criptovalute disponibili per il trading
  • È disponibile un token nativo per commissioni di trading scontate che si chiama Binance Coin (BNB)
  • Il servizio clienti è di buona qualità
  • Accessibile nella maggior parte dei Paesi del mondo

Contro:

  • Al momento la versione completa di Binance.com non è disponibile in alcuni Paesi tra cui gli Stati Uniti
  • Può capitare non di rado che alcune monete vengano sospese
  • La sua interfaccia utente può apparire complessa a trader alle prime armi

CRYPTO.COM

Pro:

  • La piattaforma è altamente affidabile e conosciuta
  • Le commissioni di trading sono relativamente basse
  • Offre una carta Visa leader nel settore con premi cashback
  • Dà all’utente la possibilità di guadagnare interessi sulle criptovalute che detiene

Contro:

  • La qualità dell’assistenza clienti lascia un po’ a desiderare
  • Non viene dedicato spazio a sufficienza agli approfondimenti indirizzati agli utenti che vogliono imparare di più sugli asset digitali
  • I premi vengono pagati nel token nativo della piattaforma che è il CRO.

Qual è più conveniente tra Binance e Crypto.com?

Una delle domande che non si può fare a meno di porsi, quando si tratta di scegliere un exchange dove fare trading di criptovalute, è quale piattaforma offre le commissioni più basse, e quindi qual è la piattaforma più conveniente da questo punto di vista.

Per capire bene quali costi si devono sostenere quando si sceglie una piattaforma per fare trading di criptovalute bisogna prima di tutto chiarire un aspetto. È infatti fondamentale sottolineare che le commissioni di trading non sono gli unici costi che il trader si trova ad affrontare, ma ci sono anche commissioni di deposito e di prelievo, nonché commissioni per la conversione in una valuta diversa. Tutte queste commissioni si applicano generalmente alla tua transazione in base al suo volume e alla valuta che stai scambiando.

A queste commissioni si aggiungono quindi le commissioni di trading appunto, che sono le commissioni che paghi ad una piattaforma per eseguire un’operazione. La commissione corrisponde ad una data percentuale dell’importo della transazione che stai effettuando. Ad esempio, se effettui una transazione da 10$ e la commissione di trading è dello 0,1%, dovrai corrispondere alla piattaforma 0,01$ per la tua transazione.

In genere le commissioni di trading sulle varie piattaforme non sono particolarmente alte, ma si vanno a sommare con le spese per altre commissioni se stai effettuando diverse operazioni fino a comporre una cifra più importante. Ecco perché è fondamentale tener conto delle commissioni quando scegli su quale exchange fare trading di criptovalute.

Ma veniamo al confronto tra Binance e Crypto.com, qual è più conveniente sotto l’aspetto delle commissioni di trading? In questo caso è Binance a vincere il confronto in quanto le commissioni sono particolarmente basse. Crypto.com infatti ha delle commissioni di trading dello 0,4%, mentre Binance addebita solo lo 0,1% dell’importo della transazione.

In entrambi i casi esiste però la possibilità di ottenere degli sconti sulle commissioni, ma consigliamo di consultare il sito ufficiale di ciascuno dei due exchange per conoscere tutti i dettagli.

VISITA ORA LA PIATTAFORMA PER IL TRADING DI CRYPTO.COM – CLICCA QUI>>>

Quale exchange è più sicuro, Crypto.com o Binance?

Prima di iniziare a fare trading di criptovalute su un qualsiasi exchange occorre accertarsi che sia garantito il massimo livello di sicurezza. Doveroso dunque domandarsi quale sia l’exchange più sicuro, perché qualsiasi investitore non può che gradire l’idea di aver scelto il massimo livello di affidabilità quando si tratta di investire le proprie risorse economiche.

Sia Crypto.com che Binance sono exchange decentralizzati, ed entrambi offrono elevati livelli di sicurezza. Questo non significa tuttavia che le probabilità che si verifichino falle nella sicurezza siano ridotte a zero, quindi l’invito ad essere prudenti, magari non lasciando sull’exchange risorse eccessivamente alte, resta sicuramente valido indipendentemente dal livello di affidabilità della piattaforma.

Per garantire la maggior sicurezza possibile ai propri utenti, sia Binance che Crypto.com hanno adottato il sistema di autenticazione a due fattori. Inoltre quando utilizzi app mobili puoi utilizzare Touch e Face ID per avere un livello di sicurezza ancora più elevato.

Uno degli aspetti più importanti da considerare però è quello delle autorizzazioni concesse da parte delle autorità di regolamentazione. In particolare per quanto riguarda Binance, è doveroso ricordare che recentemente ha ottenuto una base legale per operare in Europa, infatti su Wall Street Italia qualche mese fa abbiamo avuto modo di apprendere che:

“Il blog ufficiale dell’exchange ha riportato che Binance Italia ha ricevuto l’approvazione normativa nel Paese attraverso la registrazione come Cryptocurrency Service Provider presso Organismo Agenti e Mediatori (OAM), come richiesto dalla legislazione italiana”.

Nello stesso periodo in realtà è stata ufficializzata la notizia che anche Crypto.com ha ottenuto la registrazione nel registro OAM ed è da allora pienamente autorizzato ad operare in Italia, il che naturalmente garantisce lo stesso livello di sicurezza ed affidabilità.

SCOPRI DI PIù SU BINANCE – CLICCA QUI>>>

Binance o Crypto.com? Quale piattaforma è più adatta per iniziare

Uno degli aspetti che sicuramente conviene prendere in considerazione quando si tratta di scegliere una piattaforma dove fare trading di criptovalute è quello della complessità dell’interfaccia.

Bisogna infatti tener conto delle proprie esigenze come trader, quindi se siamo investitori occasionali, che magari hanno poca esperienza di trading online, potremmo preferire un’interfaccia semplice senza troppe funzioni. Viceversa, un trader esperto potrebbe sentire il bisogno di avere a disposizioni varie funzionalità di cui un investitore alle prime armi non saprebbe cosa fare.

In questo caso quindi conviene cercare di capire se Binance e Crypto.com offrono un’interfaccia e funzioni simili, oppure no, e in questo secondo caso quale dei due è più adatto per iniziare a fare trading di criptovalute online.

Diciamo subito che sia Crypto.com che Binance offrono un’interfaccia utente standard quando si effettua la prima registrazione di un account. Ma ci sono alcune differenze che vale la pena evidenziare.

Con Crypto.com hai la possibilità di scaricare una app mobile molto facile da usare, compatibile sia con dispositivi Apple che Android. Bisogna ammettere che questo exchange ha fatto un ottimo lavoro nel rendere user friendly la piattaforma per il trading online, ed in particolare ha ottenuto ottimi risultati in tal senso sulla sua app mobile. Questo permette ai trader di scambiare criptovalute con facilità attraverso la app, o trasferire risorse da un wallet all’altro in poche semplici mosse.

Per chi invece ha bisogno di qualche strumento in più, Crypto.com offre comunque la possibilità di utilizzare una piattaforma di trading avanzata con grafici sofisticati per i trader più esperti.

Binance propone una piattaforma abbastanza facile da usare, ma sicuramente più complessa di quella di Crypto.com, presentando una app mobile per il trading online più sofisticata che potrebbe mettere un po’ in difficoltà i trader alle prime armi.

In questo caso usare gli strumenti per il trading di criptovalute di Binance risulta infatti più complicato per chi non ha molta esperienza in questo campo. E sotto questo aspetto le cose non migliorano nemmeno se ci spostiamo sulla piattaforma per desktop, che è simile per complessità alla app mobile.

Possiamo quindi concludere che Crypto.com è probabilmente una piattaforma di trading online più indicata per i principianti, mentre Binance è più adatta a chi ha un po’ di esperienza e sente quindi il bisogno di usare strumenti più sofisticati.

SCARICA LA APP PER IL TRADING DI CRYPTO.COM – CLICCA QUI>>>

Qual è migliore tra Binance e Crypto.com? Quale scegliere

Come abbiamo precisato proprio in apertura, non è realmente possibile stabilire in senso assoluto quale exchange sia migliore tra Binance e Crypto.com. Possiamo tuttavia ammettere che per alcuni trader sarà consigliabile affidarsi al primo e per altri invece affidarsi al secondo, tutto dipende dal profilo del trader che deve trovare un exchange in grado di offrirgli quegli strumenti e quelle garanzie di cui egli ha effettivamente maggior bisogno.

Vale la pena evidenziare quindi alcune delle differenze tra questi due grandi exchange di criptovalute, a cominciare proprio dall’offerta di crypto disponibili per l’acquisto. Crypto.com è un exchange in cui i trader possono investire in criptovalute, scambiare, vendere e comprare vari asset digitali.

Questa piattaforma ha anche un mercato NFT e molte altre caratteristiche indubbiamente degne di nota, ma per quel che riguarda le crypto listate teniamo a sottolineare che presenta oltre 200 criptovalute disponibili per l’acquisto. Le commissioni sono ragionevoli, ed offre ai trader che detengono una significativa quota di token nativo CRO degli sconti speciali.

Quanto a Binance, si tratta di un exchange che supporta più token tra quelli maggiormente scambiati, infatti lista oltre 350 criptovalute. Questa piattaforma, oltre ad essere un exchange, ha anche un wallet per i trader che permette agli utenti di conservare i propri asset in modo ancora più sicuro. Non solo, Binance offre servizi per guadagnare interessi attraverso lo staking di criptovalute, e questo può attrarre investitori interessati a questo genere di attività.

Se sei un trader ancora senza esperienza di consigliamo di cominciare ad investire nel mercato delle criptovalute con Crypto.com, avrai a disposizione tutti gli strumenti di cui hai bisogno e diversi interessanti vantaggi riservati ai nuovi utenti, quindi clicca qui per visitare il sito ufficiale. Se invece hai già esperienza in questo campo e hai bisogno di strumenti di trading più sofisticati ti suggeriamo di provare Binance, clicca qui per andare sulla piattaforma di trading.

Questo contenuto non deve essere considerato un consiglio di investimento. Non offriamo alcun tipo di consulenza finanziaria. L’articolo ha uno scopo soltanto informativo e alcuni contenuti sono Comunicati Stampa scritti direttamente dai nostri Clienti.
I lettori sono tenuti pertanto a effettuare le proprie ricerche per verificare l’aggiornamento dei dati. Questo sito NON è responsabile, direttamente o indirettamente, per qualsivoglia danno o perdita, reale o presunta, causata dall'utilizzo di qualunque contenuto o servizio menzionato sul sito https://valutevirtuali.com.

Rimani aggiornato con le ultime novità su investimenti e trading!

Telegram

Migliori Broker Trading Criptovalute

Deposito minimo 100$
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Guadagna fino al 5,3% di interessi annui
* Avviso di rischio
Deposito minimo ZERO
N.1 in Italia
Regime Fiscale Amministrato
0% CANONE MENSILE DI GESTIONE
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100 AUD
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100$
Bank of Latvia
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari
* Avviso di rischio
Deposito minimo 50€
Regulated CySEC License 247/14
Conto di pratica gratuito da 10.000€
* Avviso di rischio

Il 74-89% dei trader retail perdono denaro quando fanno trading di CFD.

Piattaforma Trading N.1
Fineco
Quotazioni in tempo reale
Previous 25
Next 25
CoinPriceMarketcapSupplyChange (24H)
Vuoi conoscere le crypto? Iscriviti per leggere le ultime news Crypto in anteprima No Sì, certo