Tesla spinge Bitcoin oltre 48.000 USD, la soglia psicologica dei 50.000 USD non è più così lontana!

Nelle ultime ore Bitcoin ha continuato ad accelerare, fino a superare per la prima volta nella sua storia la soglia dei 48.000 dollari. Viene così superata quel livello di resistenza posto a 45.500-46.000 dollari che molti analisti indicavano essere particolarmente tenace, aprendo nuovi scenari rialzisti per BTC che, a questo punto, mette chiaramente nel mirino i 50.000 dollari.

Per raggiungere questo nuovo record, dal chiaro valore (anche) simbolico, ci vorrebbe infatti un ulteriore incremento del 5% rispetto ai prezzi attuali. E, con le recenti prestazioni di BTC, tutto lascia intendere che un simile balzo potrebbe essere realizzato anche nel corso di poche ore.

Ricostruendo quanto avvenuto tra ieri e oggi, non possiamo non rammentare come dalla quota di 39.500 dollari, dove si trovava prima dell’inizio del rally di ieri, il cambio BTC/USD abbia riscontrato un guadagno di oltre il 20% in meno di 24 ore.

Tesla spinge Bitcoin

Appare evidente anche ai non esperti come la crescita del prezzo di Bitcoin sia stato determinato anche dall’annuncio di Tesla, con la società che ha dichiarato di aver investito 1,5 miliardi di dollari in Bitcoin, ovvero quasi l’8% del suo flusso di cassa.

Tuttavia, è errato pensare che l’annuncio di Tesla costituisca un’anomalia. Gli investitori istituzionali e gli operatori della finanza “internazionale” negli ultimi mesi si sono rivolti più volte a Bitcoin come se fosse uno strumento di copertura dall’inflazione, in un contesto in cui le banche centrali di tutto il mondo stanno iniettando trilioni di dollari di liquidità sui mercati finanziari per stimolare le economie colpite dal coronavirus, andando così a “diluire” il valore delle valute nazionali.

A proposito di Bitcoin e di Tesla, mentre scriviamo il valore di mercato di BTC ha superato quello della società di Elon Musk!