Stacchi dividendi Borsa Italiana 22 aprile 2024: 8 cedole dal Ftse Mib, ecco i rendimenti

Unicredit, Stellantis e Banco BPM tra le quotate alle prese con lo stacco della cedola lunedì prossimo

Lunedì 22 aprile sarà il primo appuntamento con gli stacchi dei dividendi di Borsa Italiana. Un evento attesissimo dagli azionisti della quotate che staccheranno la cedola ma anche da tutti gli altri investitori anche perchè i titoli coinvolti nello stacco della cedola, come sempre accade in questi casi, dovrebbero registrare variazioni di prezzo significative.

ingresso della borsa di Milano con mucchio di monete
Rendimenti di oltre l'8% tra le cedole in stacco lunedì prossimo - BorsaInside

I numeri della prima tornata degli stacchi dei dividendi sono di tutto rispetto: 8 le quotate del Ftse Mib alle prese con l’appuntamento a cui si aggiungono altri 7 titoli di altri panieri. Tra i titoli del principale indice di Borsa Italiana che staccheranno il dividendo ci sono alcune big pesantissime come Unicredit e Stellantis. Ma non è solo questione di fama. In realtà l’appuntamento con gli stacchi del prossimo lunedì è da segnare sul calendario anche per quello che riguarda l’aspetto rendimento. Tra le cedole in stacco, infatti, ve ne sarà una che renderà oltre l’8 per cento. Stiamo parlando del dividendo Banco BPM 2024 che, tenendo conto dei prezzi nella seduta di borsa del 18 aprile scorso, presenta un dividend yield dell’8,81 per cento. Un vero e proprio record!

Insomma ci sono tutta una serie di ragioni per non lasciarsi sfuggire l’appuntamento con lo stacco dei dividendi in programma il 22 aprile prossimo.

Stacchi dividendi lunedì 22 aprile 2024: i titoli coinvolti divisi per indice

Come accennato in precedenza saranno in tutto 15 le quotate di Borsa Italiana alle prese lunedì con lo stacco della cedola. Ci sono 8 titoli del Ftse Mib: Banco BPM, Unicredit, Stellantis, Banca Mediolanum, Prysmian, Iveco Group, Ferrari e Campari. 7 degli 8 dividendi del Ftse Mib in stacco lunedì sono cedole regolari. Uno solo il dividendo a titolo di saldo, quello di Banca Mediolanum.

Accanto agli 8 titoli del Ftse Mib ci sono poi tre quotate del Mid Cap come BFF Bank, Maire Tecnimont e Piaggio, tre appartenenti all’Euro Next Milan (Banco Desio e Brianza, BasicNet e Edison risparmio) e un solo titolo dell’Euronext Growth Milan, Culti.

BFF Bank e Piaggio staccheranno il saldo sul rispettivo dividendo avendo già staccato la cedola a titolo di acconto.

A questo punto possiamo analizzare per ogni singola quotata alle prese con la remunerazione degli azionisti, quale sarà l’ammontare del dividendo in stacco.

Grazie a questo dato possiamo quindi calcolare il relativo dividend yield e scoprire quindi quale è la cedola che rende di più. Quando parliamo di dividendi azionari, infatti, non è tanto all’ammontare che è necessario guardare ma al dividend yied ossia a quanto un investitore riceve in dividendi in proporzione a quello che è il prezzo attuale dell’azione che stacca la cedola. Un dividend yield più alto indica che un’azienda sta distribuendo una maggiore parte dei suoi profitti sotto forma di dividendi rispetto al prezzo attuale delle sue azioni.

Forse ti può anche interessare — Investire nei dividendi: ecco quali rendono oltre il 10% su Borsa Italiana

Stacchi dividendi Ftse Mib lunedì 22 aprile 2024: ammontare e rendimento

Tra le quotate del Ftse Mib che lunedì prossimo staccheranno la cedola ci sono soprattutto banche e finanziari. Vediamo nel dettaglio.

TitoloAmmontare dividendo Dividend yield
Banca Mediolanum0,43 euro (saldo) – totale 0,7 euro4,13% il saldo e 6,88% quello totale
Banco BPM0,56 euro8,81 per cento
Campari0,065 euro0,69 per cento
Ferrari2,443 euro0,62 per cento
Iveco Group0,22 euro1,75 per cento
Prysmian0,7 euro1,39 per cento
Stellantis1,55 euro6,37 per cento
Unicredit1,8029 euro5,14 per cento

Come si può notare dalla tabella in alto, ci sono dividend yield davvero molto consistenti come quello di Banco BPM o quello di Stellantis o ancora quello di Banca Mediolanum (che però ha diviso in due la cedola). Non male anche il rendimento da dividendo di Unicredit.

Gli altri dividendi in stacco lunedì 22 aprile 2024

Oltre alle cedole del Ftse Mib, lunedì sarà giorno di remunerazione degli azionisti anche per altri titoli inclusi in altri indici. Anche in questo caso abbiamo raccolto tutte le informazioni in una sola tabella con l’obiettivo di offrire ai lettori tutti i dati di cui hanno bisogno.

Titolo Ammontare dividendoDividend yield
BFF Bank0,541 euro (saldo) – 0.979 euro (totale)4,39% il saldo e 7,95% quello totale
Maire Tecnimont0,197 euro2,54 per cento
Piaggio 0,08 euro (saldo) – 0,205 euro (totale)2,85% il saldo e 7,31% quello totale
Banco Desio e Brianza0,2634 euro5,7 per cento
BasicNet0,15 euro3,81 per cento
Edison risparmio0,105 euro6,65 per cento
Culti0,1 euro0,69 per cento

Anche in questo caso ci sono dei rendimenti molto interessanti. Ad esempio il dividend yield complessivo di Piaggio è del 7,31 per cento mentre quello totale di BFF Bank è del 7,95 per cento.

Come investire sui dividendi azionari

Investire sui dividendi azionari si può considerare una strategia di investimento redditizia per gli investitori interessati a generare un flusso di reddito passivo e a partecipare ai profitti delle aziende. Per operare è semplice consigliabile seguire questo criterio:

  • Ricerca e analisi delle azioni: vanno preferite le aziende che hanno una storia stabile di distribuzione di dividendi. Da tenere anche conto della solidità finanziaria dell’azienda, del settore in cui opera e delle sue prospettive future.
  • Calcolo del dividend yield: la formula del dividend yield (Dividend Yield = Dividendo Annuo per Azione / Prezzo Attuale per Azione) va usata per valutare il rendimento atteso degli investimenti in azioni dividend paying.
  • Reinvestimento dei dividendi: si può pensare di reinvestire i dividendi ricevuti per acquistare ulteriori azioni delle stesse aziende o di altre aziende. Il reinvestimento dei dividendi può accelerare la crescita del portafoglio nel tempo tramite l’effetto del interesse composto.

Oltre a questi tre criteri, non è da tralasciare la diversificazione sempre utile per ridurre il profilo di rischio dell’investimento in dividendi. Inoltre dovrebbero essere considerati anche i cicli economici e le condizioni di mercato. Questo perchè alcune aziende possono essere più sensibili alle fluttuazioni economiche e quindi va tenuto conto come queste variabili potrebbero influenzare la distribuzione dei dividendi.

Per quello che riguarda la scelta delle piattaforme con cui operare, il suggerimento è di usare eToro o Fineco:

  • eToro: consente di comprare azioni e di speculare senza possesso del sottostante con i CFD operando a leva (long e short trading). In più offre il copy trading per copiare le strategie dei trader più bravi.
Unisciti alla community di eToro Etoro
Prova Demo Gratuita Sul sito di Etoro
  • Piattaforma N.1 al mondo per il Social Trading
  • ETF - CRYPTO - CFD
  • Licenza: CySEC - FCA - ASIC
  • Guadagna fino al 5,3% di interessi annui
Avviso: il tuo capitale è a rischio

  • Fineco: è la banca con la migliore piattaforma di trading e permette di comprare azioni Italiane reali, fare trading con i CFD e fare trading con i super CFD. Due i tipi di conto offerti tra cui quello di solo trading senza costi fissi.
La qualità del trading N.1 Fineco
SCOPRI DI PIÙ Sul sito di Fineco
  • 100% trading, senza compromessi
  • N.1 in Italia
  • Regime Fiscale Amministrato
  • 0% CANONE MENSILE DI GESTIONE
Avviso: il tuo capitale è a rischio

Questo contenuto non deve essere considerato un consiglio di investimento. Non offriamo alcun tipo di consulenza finanziaria. L’articolo ha uno scopo soltanto informativo e alcuni contenuti sono Comunicati Stampa scritti direttamente dai nostri Clienti.
I lettori sono tenuti pertanto a effettuare le proprie ricerche per verificare l’aggiornamento dei dati. Questo sito NON è responsabile, direttamente o indirettamente, per qualsivoglia danno o perdita, reale o presunta, causata dall'utilizzo di qualunque contenuto o servizio menzionato sul sito https://valutevirtuali.com.

Rimani aggiornato con le ultime novità su investimenti e trading!

Telegram

Migliori Broker Trading Criptovalute

Deposito minimo 100$
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Guadagna fino al 5,3% di interessi annui
* Avviso di rischio
Deposito minimo ZERO
N.1 in Italia
Regime Fiscale Amministrato
0% CANONE MENSILE DI GESTIONE
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100 AUD
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100$
Bank of Latvia
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari
* Avviso di rischio
Deposito minimo 50€
Regulated CySEC License 247/14
Conto di pratica gratuito da 10.000€
* Avviso di rischio

Il 74-89% dei trader retail perdono denaro quando fanno trading di CFD.

Piattaforma Trading N.1
Fineco
Quotazioni in tempo reale
Previous 25
Next 25
CoinPriceMarketcapSupplyChange (24H)
Crypto.com Bonus
Cripto.com - Bonus di 25$
Vuoi conoscere le crypto? Iscriviti per leggere le ultime news Crypto in anteprima No Sì, certo