Samsung aggiunge il supporto per i wallet hardware ai dispositivi Galaxy

Samsung Electronics ha annunciato di aver aggiunto nuove risorse di supporto per gli utenti di blockchain con wallet hardware. La mossa dovrebbe avere un positivo impatto sui possessori di dispositivi mobili Galaxy, permettendo loro di utilizzare portafogli hardware di terze parti con l’app Samsung Blockchain Wallet. Nel comunicato stampa, Samsung ha cercato di fornire esplicitamente il supporto hardware per Ledger Nano S e Nano X. La società ha dichiarato, tuttavia, che ha intenzione di supportare più cold wallet in un prossimo futuro.

Samsung e Blockchain

Il viaggio per avviare il supporto hardware è iniziato con una semplice integrazione della blockchain. Nel 2019, infatti, Samsung aveva rilasciato Samsung Blockchain e il supporto del wallet di criptovalute dedicato, senza grandi proclami. L’azienda ha lanciato il software blockchain in tandem con il rilascio del Galaxy S10. Un importante punto focale per l’offerta blockchain è il kit di sviluppo software incluso. Il kit ha aperto la porta a Samsung per supportare gli sviluppatori nella creazione di app decentralizzate. Il supporto Dapp è guidato attraverso il Blockchain Keystore SDK.

Naturalmente, il punto di maggiore enfasi di Samsung Blockchain è la sicurezza. Un approccio che Samsung ha descritto come “Samsung Knox” e “Trusted Execution Environment (TEE)”. Knox è uno spazio sicuro per gli utenti di crypto separato dal sistema operativo principale, accessibile solo tramite PIN o autenticazione biometrica. Knox è invece essenzialmente un “processore sicuro dedicato alla protezione del tuo PIN, password, modello e chiave privata Blockchain”, come lo descrive l’azienda.

Il supporto di Galaxy

L’aggiornamento per iniziare a supportare i cold wallet sarà applicabile agli utenti Galaxy con Android 9.0 e superiori. L’azienda ha anche avvertito che nel roll-out iniziale, le funzioni bluetooth di Nano X potrebbero essere limitate. L’azienda coreana continua a mantenere l’attività promozionale intorno alle nuove funzionalità legate alla blockchain un po’ sotto il radar, nonostante il supporto continuo e in evoluzione.

Un continuo supporto alle criptovalute

Samsung negli anni ha continuato a rilasciare diverse forme di supporto per le criptovalute con un approccio relativamente graduale. Nel 2020, l’azienda ha collaborato con lo scambio di criptovalute Gemini per semplificare l’esperienza di consumo degli utenti Galaxy. L’azienda continua ad offrire risorse per consumatori e sviluppatori, come un newsfeed dedicato alle criptovalute disponibile nell’app Blockchain Wallet. Per gli sviluppatori in particolare, le offerte includono ampie risorse, come le API che consentono alle dapps di firmare in modo sicuro i trasferimenti di beni virtuali.

Dopo aver inizialmente supportato Ethereum nel 2019, e aver aggiunto Bitcoin poco dopo, l’azienda offre ora più di trenta monete, compresi gli stablecoin. Ricordiamo come in una recente dichiarazione, il responsabile della blockchain e VP della società Woong Ah Yoon abbia dichiarato che gli utenti attivi mensili dell’app blockchain sono raddoppiati negli ultimi sette mesi. Senza condividere cifre concrete, Yoon ha aggiunto che il portafoglio dello smartphone è attualmente utilizzato per tenere centinaia di milioni di dollari di asset in gestione.