Il prezzo di Bitcoin (BTC) registra in queste ora una forte spinta rialzista, così pure il prezzo di Ethereum (ETH), che su base settimanale ha visto un aumento di prezzo che supera il +20%. Intanto è l’intero mercato delle criptovalute a crescere in questo inizio settimana, recuperando 1 trilione di dollari di capitalizzazione.

Un inizio anno estremamente positivo per l’intero settore, che per la prima volta dallo scorso novembre ha superato i 1.000 miliardi di dollari di capitalizzazione di mercato. Gli investitori si chiedono quindi se questo possa essere l’inizio di un trend rialzista duraturo in grado di portare il mercato fuori dal lungo inverno delle crypto cui abbiamo assistito fino ad ora.

Mercato delle criptovalute supera 1 trilione di dollari

Sia Bitcoin (BTC) che Ethereum (ETH), hanno registrato un forte incremento di prezzo in questi ultimi giorni, confermando un trend positivo che è iniziato con l’inizio del nuovo anno.

Sia la prima che la seconda criptovaluta per capitalizzazione di mercato hanno registrato infatti un aumento di prezzo del +20% su base settimanale, e questo ha impresso all’intero settore una spinta rialzista che gli ha permesso di recuperare terreno fino a raggiungere 1 trilione di dollari di capitalizzazione di mercato. Ed è la prima volta, dallo scorso novembre, che il mercato supera i 1.000 miliardi di dollari.

Una valutazione così alta del mercato delle criptovalute non si aveva almeno da quando, a inizio novembre, abbiamo assisto al crollo dell’exchange FTX. Nella serata di ieri, domenica 15 gennaio 2023, il mercato delle criptovalute ha infatti raggiunto una capitalizzazione di 1,15 mila miliardi di dollari, per poi assestarsi su 1,01 mila miliardi di dollari nelle ore successive.

A determinare questo movimento rialzista che ha interessato nel suo insieme tutto il mercato delle criptovalute sembra essere stato l’andamento di prezzo di Bitcoin (BTC), che ha toccato il suo massimo di due mesi nel momento in cui ha raggiunto i 21.446$ nella tarda serata di domenica. In seguito c’è stato poi un lieve calo che ha portato Bitcoin (BTC) ad essere scambiato, al momento della stesura di questo articolo, intorno ai 20.870$.

Prezzo BTC ed ETH +20% su base settimanale

Bitcoin (BTC), prima criptovaluta per capitalizzazione di mercato, ha registrato un incremento del +0,5% soltanto nelle scorse 24 ore, ma su base settimanale l’incremento è decisamente più significativo avendo avuto un aumento di prezzo del +22,3%.

Ethereum (ETH), seconda criptovaluta per capitalizzazione di mercato, su base settimanale ha registrato un aumento altrettanto importante, infatti ha guadagnato il +20,7% raggiungendo i 1.542,26$.

Aumenti significativi hanno interessato in realtà anche molte altre criptovalute, tra cui segnaliamo in particolare Avalanche (+28,9%), Near (+34,4%), Aave (+33,3%) e Polkadot (+21,8%). Ma a registrare un incremento di prezzo particolarmente importante è stato soprattutto Solana (SOL), che nelle scorse 24 ore è aumentato del +64%.

In questo momento, con una capitalizzazione di mercato che supera i 400 miliardi di dollari, Bitcoin domina una quota del mercato del 40% quasi, mentre Ethereum occupa un altro 18,3%.

Nuovo massimo per la difficoltà di mining di Bitcoin

Il trend rialzista del prezzo di Bitcoin sembra essersi innescato dopo che, la scorsa settimana, la Federal Reserve ha rilasciato il rapporto sull’indice dei prezzi al consumo di dicembre, che ha ampiamente soddisfatto le aspettative del mercato e ha mostrato che l’inflazione nell’economia statunitense mostra segni di raffreddamento.

Ma questo movimento al rialzo arriva anche in un momento in cui la difficoltà di mining di Bitcoin (BTC), cioè quel parametro che definisce quanto è difficile risolvere il puzzle crypto per creare un blocco sul network, è cresciuto di oltre il 10% fino a toccare un nuovo massimo storico di 37,59 T, mentre nella giornata di domenica era di 34,09 secondo i dati di CoinWarz.

Ricordiamo, a proposito di questo meccanismo, che per trovare l’hash vincente, una funzione che soddisfi le richieste crypto necessarie per risolvere un calcolo blockchain, i miners gareggiano uno contro l’altro, e il vincitore che convalida il blocco per primo viene premiato.

Gli attuali livelli di difficoltà significano anche che le probabilità di trovare il valore vincente per un singolo hash è di una su 37,59 milioni, che non sono affatto molte se stai facendo mining da solo invece di unirti a un pool, cosa questa che è in grado di incrementare notevolmente le possibilità di riuscire a convalidare un blocco.

Considerato che il livello di difficoltà di mining di Bitcoin (BTC) viene aggiornato ogni due settimane, il prossimo update sarà il 28 gennaio 2023. Ma cosa indica un aumento della difficoltà di mining? Deve essere inteso, almeno in buona parte, come un indicatore di un network forte e in crescita, e dovrebbe anche suggerire il ritorno della fiducia complessiva nel mercato delle criptovalute.

Ma a parte questo il mining ha anche un prezzo piuttosto alto per i miners, che per la propria attività si trovano a spendere risorse maggiori, quando il livello di difficoltà è più alto, per generare la stessa quantità di monete di prima.

Se vuoi acquistare i tuoi primi Bitcoin scegli solo exchange di prim’ordine come Binance. Clicca qui per registrarti e per scoprire tutti i vantaggi del trading di criptovalute.

Rimani aggiornato con guide e iniziative esclusive per gli iscritti!

Telegram
Qual è la tua reazione?
Felice0
Lol0
Wow0
Wtf0
Triste0
Arrabbiato0

X

Avviso di rischio - Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.