Petrolio previsioni secondo semestre 2024: cambia tutto, comprare solo sui ribassi?

Ecco perchè le previsioni sul petrolio non saranno sempre ottimistiche

Torna ad infiammarsi il prezzo del petrolio in scia all’aumento delle tensioni geopolitiche. Le quotazioni del greggio, come si può vedere dal grafico in basso, sono passate a 85,76 dollari al barile per quello che riguarda il WTI e a 90,39 dollari per quanto concerne il Brent. In entrambi i casi la progressione è di un punto percentuale.

chart di trading e barili di petrolio in primo piano
Come potrebbero cambiare le previsioni sul petrolio nella seconda parte del 2024 - ValuteVirtuali

Con l’aumento del valore del greggio si riaccende in evitabilmente l’appeal speculativo sull’asset. Tanti investitori si chiedono se il trend al rialzo del petrolio è destinato a proseguire e quindi se fanno ancora in tempo a comprare in ottica profitto. Affrontare questi argomenti significa occuparsi di previsioni sul prezzo del petrolio. Più nel dettaglio di stime sul secondo semestre 2024. Cosa attendersi da luglio a dicembre dalle quotazioni del greggio?

Cosa influenza il prezzo del petrolio

Le quotazioni petrolifere non si muovono in modo casuale ma sono condizionate da una serie di fattori la cui risultate determina poi la direzione dei prezzi.

Tra i fattori più importanti ci sono:

  • Domanda e offerta: la domanda globale di petrolio è uno dei principali driver del prezzo. La crescita economica, l’attività industriale e il consumo di energia influenzano la domanda di petrolio. Allo stesso modo, l’offerta di petrolio, che dipende dalla produzione dei paesi produttori, dai livelli di stoccaggio e dalle interruzioni della produzione, può influenzare significativamente il prezzo.
  • Produzione e riserve: la produzione di petrolio da parte dei paesi produttori, in particolare dai membri dell’OPEC e da altri importanti produttori come gli Stati Uniti e la Russia, può avere un impatto diretto sul prezzo. Le fluttuazioni nelle riserve globali di petrolio influenzano anche le aspettative di domanda e offerta e, di conseguenza, il prezzo.
  • Geopolitica: conflitti militari, sanzioni economiche, instabilità politica nei paesi produttori o problemi di trasporto attraverso importanti rotte marittime possono causare interruzioni nella produzione o nel trasporto di petrolio, influenzando il prezzo.
  • Valute: essendo il petrolio denominato in dollari statunitensi, le fluttuazioni del tasso di cambio tra il dollaro e altre valute possono influenzare il prezzo. In particolare un dollaro più forte può rendere il petrolio più costoso per i paesi che utilizzano altre valute, riducendo la domanda e, di conseguenza, il prezzo.

Questi sono i quattro più importanti fattori alla base dell’andamento del prezzo del petrolio. Ce ne sono anche altri come ad esempio gli eventi climatici, che però sono secondari.

Cosa attendersi dal prezzo del petrolio nel secondo semestre 2024

Dopo aver visto in generale cosa influenza le quotazioni petrolifere, vediamo adesso quali sono le previsioni per il secondo semestre 2024.

Come visto in precedenza, i prezzi del greggio si stanno muovendo al rialzo nelle ultime settimane. I compratori fanno leva sul fatto che le tensioni geopolitiche possano interrompere le forniture globali. Le preoccupazioni riguardano soprattutto l’area del Medio Oriente dove è il rischio di uno scontro diretto tra Israele e Iran ad impensierire gli investitori.

Secondo gli analisti australiani di Macquarie, però, è il momento di mantenere i nervi saldi e capire che se questa minaccia non si concretizzerà nel secondo trimestre 2024, allora nel secondo semestre saranno i venditori a prendere il sopravvento sul mercato. La previsione di Macquarie sul prezzo del petrolio è proprio questa: gli orsi si imporranno se le preoccupazioni geopolitiche dovessero rientrare (o comunque restare sulla carta senza alcun allargamento del conflitto).

Per gli esperti di Macquarie il petrolio potrebbe diventare ribassista con il passare dell’anno a causa della crescita dell’offerta NO-OPEC ma anche per effetto del ritorno di una quantità significativa di capacità di riserva OPEC+ sul mercato e del possibile ammorbidimento della domanda a causa dell’inflazione.

Se non ci saranno interruzioni nella fornitura (che scatterebbero solo in caso di vera guerra tra Israele e Iran) allora il Brent troverà molte difficoltà a restare sopra quota 90 dollari al barile.

Insomma senza allargamento della guerra da qui a fine giugno, il prezzo del petrolio cambierà la rotta nella seconda parte dell’anno.

Il fatto è che, già oggi, a pesare più del rischio geopolitico (che sembra nutrire soprattutto la speculazione) è la paura per l’eccesso di offerta. Essa si nutre dell’aumento delle forniture non-OPEC a partire da quelle degli Stati Uniti. Stando alle stime dell’U.S. Energy Information Administration, la produzione petrolifera americana dovrebbe crescere di 260.000 barili al giorno nel corso del 2024 arrivando fino ad un record di 13,19 milioni di barili al giorno.

Forse ti può anche interessare — Prezzo petrolio arriverà a 100 dollari? I livelli tecnici da monitorare in ottica bullish

Come investire sul prezzo del petrolio?

La situazione del prezzo del greggio è molto dinamica e tutti gli scenario sono possibili anche perchè il secondo trimestre è appena iniziato. Se non ci dovesse essere un aggravamento del conflitto (sconto diretto Iran-Israele) l’offerta resterebbe stabile e quindi, nel secondo semestre dell’anno, ci sarebbe un calo del prezzo del greggio.

Per investire sul petrolio in entrambe le direzioni (rialzo e ribasso) si possono usare i CFD, strumenti derivati a leva che riflettono l’andamento del sottostante.

Ecco due piattaforme che permettono di fare trading CFD sul petrolio:

  • eToro: trading CFD sulle materie prime a condizioni molto interessanti + la possibilità di replicare le strategie dei trader più bravi grazie al copy trading.
Unisciti alla community di eToro Etoro
Prova Demo Gratuita Sul sito di Etoro
  • Piattaforma N.1 al mondo per il Social Trading
  • ETF - CRYPTO - CFD
  • Licenza: CySEC - FCA - ASIC
  • Guadagna fino al 5,3% di interessi annui
Avviso: il tuo capitale è a rischio

  • Fineco: è la banca italiana con la migliore piattaforma di trading. Due i conti proposti: quello standard che comprende banking e trading e ha un canone fisso mensile e quello di solo trading senza costi fissi.
La qualità del trading N.1 Fineco
SCOPRI DI PIÙ Sul sito di Fineco
  • 100% trading, senza compromessi
  • N.1 in Italia
  • Regime Fiscale Amministrato
  • 0% CANONE MENSILE DI GESTIONE
Avviso: il tuo capitale è a rischio

Questo contenuto non deve essere considerato un consiglio di investimento. Non offriamo alcun tipo di consulenza finanziaria. L’articolo ha uno scopo soltanto informativo e alcuni contenuti sono Comunicati Stampa scritti direttamente dai nostri Clienti.
I lettori sono tenuti pertanto a effettuare le proprie ricerche per verificare l’aggiornamento dei dati. Questo sito NON è responsabile, direttamente o indirettamente, per qualsivoglia danno o perdita, reale o presunta, causata dall'utilizzo di qualunque contenuto o servizio menzionato sul sito https://valutevirtuali.com.

Rimani aggiornato con le ultime novità su investimenti e trading!

Telegram

Migliori Broker Trading Criptovalute

Deposito minimo 100$
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Guadagna fino al 5,3% di interessi annui
* Avviso di rischio
Deposito minimo ZERO
N.1 in Italia
Regime Fiscale Amministrato
0% CANONE MENSILE DI GESTIONE
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100 AUD
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100$
Bank of Latvia
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari
* Avviso di rischio
Deposito minimo 50€
Regulated CySEC License 247/14
Conto di pratica gratuito da 10.000€
* Avviso di rischio

Il 74-89% dei trader retail perdono denaro quando fanno trading di CFD.

Piattaforma Trading N.1
Fineco
Quotazioni in tempo reale
Previous 25
Next 25
CoinPriceMarketcapSupplyChange (24H)
Crypto.com Bonus
Cripto.com - Bonus di 25$
Vuoi conoscere le crypto? Iscriviti per leggere le ultime news Crypto in anteprima No Sì, certo