Milo, una startup fintech con sede a Miami, ha introdotto il primo mutuo in criptovalute.

Mediante l’offerta della banca, infatti, gli investitori digitali hanno la possibilità di acquistare immobili negli Stati Uniti utilizzando le loro criptovalute. L’offerta di Milo, una banca digitale, funziona come un vero e proprio mutuo tradizionale, erogando prestiti ipotecari con durata pari a 30 anni, accessibili ai clienti che potrebbero usare dei collaterali con Bitcoin. Peraltro, l’offerta non è aperta solo agli americani: chiunque potrebbe infatti rivolgersi a Milo per acquisire beni immobili negli Stati Uniti dall’estero.

Stando a quanto riporta la stampa specializzata, alcuni clienti hanno ricevuto sovvenzioni per prestiti da Milo come parte di una fase iniziale di accesso al prodotto. Successivamente, la banca digitale prevede invece che il suo servizio sarà erogato alla maggior parte dei richiedenti già presenti sulla sua lista d’attesa.

Ricordiamo che nel gennaio 2021 la banca digitale ha generato 6 milioni di dollari dagli investitori, come Metaprop, 10X Capital, e QED Investors in finanziamenti seed. Attualmente, la quantità di BTC per il pagamento di un prestito o la garanzia collaterale è sconosciuta, considerato che Milo non ha ancora rivelato queste informazioni.

Per quanto concerne il resto dei dati a nostra disposizione, il CEO e fondatore di Milo, Josip Rupena, ha parlato del fatto che l’idea di un mutuo in Bitcoin è arrivata dalle numerose esperienze di clienti che hanno usato dei token per le transazioni immobiliari, rimanendo poi esposti al rischio di volatilità dei prezzi di BTC. Di qui, l’idea di “istituzionalizzare” un finanziamento ad hoc per la realizzazione di tali operazioni, in un servizio che – stando alla società – ha già richieste da investitori provenienti da più di 60 Paesi.

Ricordiamo anche che prima di Milo aveva predisposto un mutuo cripto la United Wholesale Mortgage, nell’agosto 2021. Tuttavia, l’azienda ha poi abbandonato i suoi piani a ottobre a causa dell’incertezza nella regolamentazione.

Rimani aggiornato con guide e iniziative esclusive per gli iscritti!

Telegram
Qual è la tua reazione?
Felice0
Lol0
Wow0
Wtf0
Triste0
Arrabbiato0

X

Avviso di rischio - Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.