Justin Sun di Tron scrive a Greta Thunberg su twitter, per l’attivista del clima una donazione da un milione di dollari

Una cosa che il mondo delle criptovalute ha capito molto bene è che attraverso le donazioni benefiche si può avere un ottimo ritorno di immagine, unendo l’utile al dilettevole; che sia vera beneficenza, o solo una forma particolarmente cinica di marketing, diventa, entro certi termini, persino irrilevante. Succede così che Justin Sun, CEO e fondatore di Tron particolarmente attivo sui social, sia riuscito nuovamente a far parlare di se semplicemente promettendo pubblicamente a Greta Thunberg una donazione da 1mln di dollari. L’occasione è arrivata a seguito del pessimo risultato conseguito dei governi di tutto il mondo in concomitanza con la conferenza sul clima delle nazioni unite svoltasi la scorsa settimana a Madrid, Justin Sun ha quindi pensato di scrivere alla famosa attivista, recentemente nominata persona dell’anno dal Times, affermando che:

“Come giovane imprenditore, condivido la passione di Greta Thunberg per cambiare il mondo. Le criptovalute contribuiranno immensamente alla riduzione dell’impronta di carbonio implementando un insediamento decentralizzato. Vorrei impegnare personalmente 1mln di dollari per supportare l’iniziativa di Greta Thunberg”

Tutto questo è accaduto appena poche ore fa, Greta non ha ancora avuto modo di rispondere al tweet di Justin Sun, e non escluderei che possa semplicemente lasciar cadere la proposta nel nulla anche per evitare che la cosa possa suscitare polemiche; a rispondere a Justin Sun è stata però la comunità delle criptovalute che, come sta avvenendo sempre più spesso di recente, si è spaccata. Tra i vari account che hanno risposto al CEO di Tron c’è chi semplicemente si complimenta, chi invece lo definisce un truffatore e chi, ancora, lo invita piuttosto a donare quel denaro a persone a cui serve davvero, come ad esempio i senza tetto. Che quella di Sun sia stata, anche, una mossa pubblicitaria personalmente mi pare abbastanza scontato, del resto Greta è un personaggio che gode di grande visibilità in questo momento e il CEO di Tron, tanto più sotto il profilo del marketing, è persona molto smaliziata, a dispetto della giovane età; resta da dire, però, che fare donazioni anche molto cospicue è una tendenza comune nel mondo degli appassionati di criptovalute, lo fanno non solo le aziende ma anche i singoli trader, per cui il gesto di Justin Sun non dovrebbe stupire più di tanto. Staremo a vedere come e se la giovane attivista per il clima risponderà a Justin Sun e chissà che, col tempo, non si venga a formare una convergenza tra il mondo delle cripto e quello dell’ambientalismo, anche grazie a questo genere di iniziative.