Negli ultimi 12 mesi in tutto il mondo sono state avviate 61,6 milioni di conversazioni sugli NFT e 15,2 sul Metaverso. Tra le domande più frequenti: “NFT dannosi per l’ambiente?”, “il Metaverso fallirà?”

È stato pressoché impossibile non imbattersi nell’acronimo NFT nel corso dell’ultimo anno, e altrettanto difficile non domandarsi se possano rappresentare un buon investimento.

Gli NFT sono i Non Fungible Tokens, vale a dire gettoni non fungibili, dove per non fungibili si intende non duplicabili. Ma non è sulle basi che vogliamo focalizzare la nostra attenzione in questo momento, bensì su qual è l’opinione che il mondo si è fatto rispetto alle opportunità ad essi collegate, così pure a quelle offerte dalla nascita del Metaverso.

Ebuver, utilizzando i dati di Google Search Trends, Linkfluence e Answer the Public, ha approfondito l’argomento scoprendo che nell’ultimo anno sono stati generati oltre 1,7 milioni di post negativi sugli NFT, ai quali si aggiungono 337 mila post negativi sul Metaverso.

Ma è effettivamente negativa l’opinione che si sta formando nel pubblico rispetto a questi due possibili campi di investimento?

Dove si parla di più di NFT e metaverso?

Prima di tutto dalla ricerca effettuata da Ebuver si evince che sono state circa 61,6 milioni le conversazioni avviate quest’anno in tutto il mondo sul tema degli NFT, mentre 15,2 milioni di conversazioni riguardavano il metaverso.

La stessa ricerca permette anche di scoprire queli sono le domande che ci si pone con maggior frequenza: “Gli NFT sono dannosi per l’ambiente?” e ancora “Il metaverso fallirà?”.

Domande che interessano trasversalmente cittadini europei, americani e asiatici, ma non tutte le fasce d’età. Risulta essere la Gen Z la più incuriosita da questi argomenti, con il 42% di conversazioni avviate su NFT e Metaverso dai giovani intorno ai 18 anni, e il 45% dai ventiquattrenni.

In Italia troviamo sui temi NFT e Metaverso qualcosa come 190.118 conversazioni avviate nell’ultimo anno, ma il primato mondiale spetta agli USA, dove sono state 8,5 milioni le conversazioni avviate sugli NFT e 2 milioni sul metaverso. In Italia invece, se vogliamo entrare nel particolare, sono state 146,.161 le conversazioni a tema NFT e 43.957 quelle sul metaverso.

Qual è l’opinione nei vari Paesi del mondo su NFT e Metaverso

Secondo la ricerca di Ebuver circa il 22% delle conversazioni ha scatenato un sentimento positivo in Italia nell’ultimo anno, ma il 5% delle persone che ne hanno parlato risultano ancora diffidenti nei confronti dei Non Fungible Tokens. Attualmente i maggiori fornitori di criptovaluta ricercati sono stati Ethereum, con più di 265 mila conversazioni generate, e Blockchain con più di 161 mila conversazioni.

Su scala globale dopo gli Usa troviamo Indonesia e India, rispettivamente al secondo e terzo posto con 2,1 milioni e 1 milione di conversazioni generate. Per quanto riguarda l’India in particolare risulta che ben l’82% di tutte le conversazioni avviate sui NFT siano generate da giovani della Gen Z.

Per il metaverso troviamo una situazione simile, con il 13% delle conversazioni che hanno generato un sentimento positivo, mentre per un 6% persiste diffidenza. Nell’ambito delle conversazioni sul metaverso rappresenta un importante punto di discussione il tema delle criptovalute, con oltre 19.300 post sull’argomento in America.

I maggiori dubbi: “il Metaverso fallirà?”, “gli NFT si svaluteranno?”

Una parte del pubblico si mostra ancora diffidente, infatti risultano essere più di 1,7 milioni in tutto il mondo le persone che hanno una percezione negativa riguardo NFT e Metaverso.

Il nodo sicurezza nel contesto degli NFT resta cruciale, infatti stando ai dati che arrivano da Answer the Public osserviamo che le domande più frequenti sono sulla scia dello scetticismo. Tra queste troviamo infatti: “gli NFT sono dannosi per l’ambiente?”, “gli NFT sono dannosi?”.

Nel caso del Metaverso nell’ultimo anno circa 3,8 milioni di conversazioni in tutto il mondo sono risultate positive, con domande più frequenti come “in che moneta Metaverse investire?” oppure “Metaverse Real Estate”.

Abbiamo però anche 337 mila conversazioni caratterizzate da un’accezione negativa, e in questo caso la domanda più frequente era: “il metaverso fallirà?”.

Per iniziare a farsi un’idea su quali sono le reali prospettive di guadagno offerte dagli investimenti in NFT, prova a seguire trader esperti con eToro. Clicca qui per iniziare con un conto demo totalmente gratuito.

Qual è la tua reazione?
Felice0
Lol0
Wow0
Wtf0
Triste0
Arrabbiato0

X

Avviso di rischio - Il 67-75% di conti di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.