Il bull run di bitcoin? E’ appena iniziato! Sprizza ottimismo l’ultima previsione di Mike Novogratz

Il cinquantaquattrenne CEO di Galaxy digital, Mike Novogratz (ex gestore di hedge fund, precedentemente in carico alla società d’investimento Fortress Investment Group, entrato nella classifica dei miliardari di forbes nel 2007 e nel 2008) non è uno che le mandi a dire e, di solito, è anzi persona molto schietta; conferma questa sua peculiarità caratteriale con un tweet di oggi che, inevitabilmente, ha fatto rapidamente il giro di twitter per finire sui siti specializzati di mezzo mondo. Nel suo ultimo tweet, infatti, Novogratz analizza la situazione internazionale e ne trae una previsione per l’andamento del prezzo di bitcoin; con le tensioni commerciali tra Cina e Usa alle stelle, Hong Kong che pare sull’orlo di una guerra civile, lo Yuan che si deprezza, il prezzo dei beni tradizionalmente considerati rifugio (oro, ma anche i titoli di stato USA e lo Yen giapponese) in crescita e l’approssimarsi di nuove politiche monetarie espansive che prevederanno un diffuso (dagli Usa all’Europa passando per la stessa Cina) e generalizzato taglio dei tassi sul costo del denaro, si sono venute a creare tutte le condizioni ideali per stimolare la continuazione del trend rialzista di bitcoin. Novogratz non è certamente il primo a fare delle riflessioni di questo tipo, noi stessi da mesi ripetiamo lo stesso concetto e, più di recente, anche Pompliano (Co-founder & Partner at Morgan Creek Digital) ha avuto modo di esprimere pubblicamente la medesima linea di pensiero; negli ultimi tempi sta diventando sempre più comune mettere in relazione l’andamento del prezzo di bitcoin con i vari scenari di crisi che si aprono a livello internazionale, cosa che non può non suscitare una certa ilarità in chi segue il mercato da un po’ di tempo dal momento che oggi analisi di questo tipo vengono prodotte anche da persone che fino a neanche pochi mesi fa di fronte all’affermazione “bitcoin è oro digitale” sarebbero esplose in una fragorosa risata. E’ comunque una nota positiva il fatto che tesi come quella espressa da Novogratz stiano diventando sempre più comuni anche tra coloro che non sono appassionati di criptovalute, perchè questo dimostra chiaramente la forza e la credibilità che in questo momento bitcoin, e più in generale l’intero mercato, sono capaci di esprimere; staremo a vedere, in ogni caso, se Novogratz avrà ragione e il prezzo di bitcoin continuerà a salire fino a toccare un nuovo massimo storico, che è poi quello che ci stiamo augurando tutti, o se alla fine verrà fuori che le ottime performance degli ultimi giorni non sono altro che un rimbalzo prima di un ulteriore ribasso cosa che, inevitabilmente, verrebbe letta come la parola fine sul bull run 2019.