EOS, rilasciato il nuovo aggiornamento che renderà la blockchain più sicura, veloce e semplice da usare

Block.One, la società di sviluppo software che sta dietro EOS, ha comunicato in data 10 gennaio, attraverso il suo account ufficiale su twitter, di aver rilasciato la versione 2.0 del software che renderà la blockchain EOS ancora più veloce e sicura; tra le modifiche apportante l’inclusione di un motore WebAssembly che dovrebbe rendere più semplice la scrittura di smart contract da parte degli sviluppatori. Tale modifica dovrebbe inoltre migliorare le prestazioni degli smart contract rendendone l’esecuzione molto più veloce; con quest’ultima release, inoltre, viene introdotto anche il supporto per quello che viene chiamato WebAuthn, un sistema di autenticazione web basato su chiave crittografica pubblica. Un altro aspetto interessante della nuova release riguarda l’aggiunta del supporto per il multithreading, cioè della capacità di un’unità di elaborazione centrale di eseguire più thread di esecuzione contemporaneamente, che dovrebbe (il condizionale è d’obbligo) rendere più veloce la propagazione dei blocchi e l’elaborazione delle transazioni.

Infine l’aggiornamento viene rilasciato insieme a un ambiente di sviluppo integrato (IDE) dedicato che dovrebbe accelerare l’onboarding degli sviluppatori; il mercato sembra aver accolto con grande entusiasmo questa comunicazione, infatti a partire dal 10 gennaio EOS ha inanellato tre grandi candele rialziste e solo nella giornata di oggi ha iniziato a ritracciare con una certa violenza. Per il resto EOS rimane una delle piattaforme più divisive per la comunità, spaccata tra chi crede che questa piattaforma sia il vero erede di Ethereum (data per morta da molti) e chi invece la considera come sostanzialmente centralizzata cosa che, come noto, è uno di quegli aspetti che genera profonda diffidenza nella comunità. Personalmente non ho mai fatto mistero di non avere particolari simpatie per questo progetto, ciò non toglie che sia comunque una delle monete più interessanti in circolazione, premiata anche dal ranking sviluppato dalle istituzioni cinesi che la pongono sistematicamente tra le prime cinque criptovalute del mercato; anche per quanto riguarda la capitalizzazione EOS, sin dalla sua nascita, si è piazzata tra le prime dieci cripto per marketcap, attualmente classificata all’ottavo posto su coinmarketcap.