Dogecoin: + 20% dopo un altro tweet di Musk

Dogecoin

Dogecoin, la criptovaluta ispirata ai meme, è salita del 20% nelle ultime ore dopo che Elon Musk ha detto che Tesla la avrebbe accettata come strumento di pagamento per alcuni dei suoi prodotti.

Tesla renderà alcuni prodotti acquistabili con Doge e vediamo come va“, ha scritto il CEO di Tesla in un tweet. Evidentemente, non è questa la prima volta che Musk dedica del tempo a Dogecoin: spesso il visionario imprenditore ha parlato di questa moneta definendola come la sua valuta preferita, e menzionandola più volte come esempio.

Ricordiamo anche che Dogecoin è stato inizialmente creato come uno “scherzo” dai suoi creatori Billy Markus e Jackson Palmer, nel 2013, prendendo il suo marchio dal cane giapponese Shiba Inu, che ha ispirato il meme originale “doge”.

I tweet di Musk e l’interesse crescente di un’ondata di investitori hanno tuttavia alimentato una frenesia speculativa nella criptovaluta fin dall’inizio di quest’anno, facendo salire il suo prezzo.

E così, Dogecoin è passato da valere solo una minima frazione di dollaro all’inizio dell’anno a segnare un prezzo record sopra i 74 centesimi a maggio. Da allora il prezzo di Dogecoin crollato bruscamente – a soli 20 centesimi a moneta, con il token sceso di oltre il 70% dal suo massimo storico.

Dogecoin ha poi recentemente trovato un rivale in Shiba Inu, un meme token che si vanta esplicitamente di essere un “dogecoin killer“. Shiba inu è attualmente la 13° moneta più grande per valore di mercato, e ha brevemente superato Dogecoin in passato..