Crollo azioni Alphabet dopo trimestrale Google. E ora: long o short trading?

Azioni Alphabet cado nel pre-market in scia ai conti trimestrali di Google

Forte ribasso per le azioni Alphabet (Google) nel pre-market di Wall Street. Il colosso tech sta segnando un ribasso di oltre 6 punti percentuali in scia alla pubblicazione avvenuta a mercati chiusi del conti del quarto trimestre 2023.

chart trading e logo di Google
Verso un avvio in rosso per Alphabet dopo la trimestrale - ValuteVirtuali

Tutto lascia intendere che il titolo del noto motore di ricerca passa aprire gli scambi regolari con un forte rosso anche perchè c’è un motivo ben preciso per cui la trimestrale Alphabet non è piaciuta ai traders nonostante la presenza di tante variazioni al rialzo. Il crollo delle azioni Google nel premarket è infatti fa correlare con la forte delusione del mercato per i dati sulla raccolta pubblicitaria della quotata.

Ad ogni modo se anche la prospettiva per le azioni Alphabet è quella di un ribasso in avvio di scambi, ciò è destinato comunque ad avvenire nell’ambito di un quadro fortemente positivo. Come si può vedere dal grafico in basso, infatti, nel solo ultimo mese le azioni Alphabet si sono apprezzate del 5 per cento mentre il rialzo anno su anno è del 46 per cento. Stiamo quindi parlando di un titolo che è cresciuto tantissimo negli ultimi mesi e che ora ritraccia sia per ragioni fisiologiche e sia perchè alcuni aspetti dei conti trimestrali hanno deluso.

In questo contesto comprendere se è meglio andare long o short sul titolo (e quindi se speculare al rialzo o al ribasso) non è semplice. Con broker come eToro si può fare trading in entrambi i modi con la leva finanziaria.

Per capire come investire sulle azioni Alphabet dopo la presentazione della trimestrale Google è necessario esaminare nel dettaglio i risultati cogliendo aspetti positivi e negativi.

Trimestrale Alphabet: come è andato il quarto trimestre 2023 di Google

Alphabet ha chiuso il quarto trimestre con utili operativi trimestrali in aumento del 30 per cento a quota 23,7 miliardi di dollari e utili netti saliti del 52 per cento a quota 20,7 miliardi. In entrambi i casi i dati reali hanno battuto quelle che erano le attese della vigilia. Scendendo nel conto economico, nel periodo tra ottobre e novembre il fatturato di Alphabet è salito a quota 86,31 miliardi di dollari con un rialzo del 13 nel quarto trimestre grazie alla accelerazione della crescita. La raccolta pubblicitaria di è attestata a 65,5 miliardi di dollari, un dato positivo ma inferiore rispetto ai 65,9 miliardi sperati. Bene, invece, il cloud computing che è salito del 26 per cento attestandosi a quota 9,2 miliardi di dollari.

Nel complesso i conti trimestrali di Alphabet sono stati sicuramente positivi ma, perlomeno in alcuni aspetti, meno brillanti di quelle che potevano essere le stime. C’è stato si l’atteso rialzo del fondamentale mercato pubblicitario digitale ma la raccolta, a conti fatti, è stata più bassa di quelle che erano le stime degli analisti che forse peccavano di eccesso di ottimismo.

Probabilmente è stata proprio a causa della raccolta pubblicitaria sotto alle attese che sono scattate le vendite nell’after-hours. Queste ultime, a loro volta, gettano un’ipoteca su quello che potrebbe essere il trend in avvio di scambi del titolo.

Come investire in azioni Alphabet dopo i conti trimestrali: long p short trading?

Se la prospettiva di un titolo è in ribasso (come è il caso di Alphabet), la strategia più logica è quella di operare in short trading ossia speculare su un calo delle quotazioni. Grazie ai Contratti per Differenza tutto ciò è possibile senza il possesso del sottostante.

C’è però anche una seconda opzione che è quella di comprare (quindi andare long) sfruttando i prezzi più bassi rispetto al solito. Le azioni Alphabet sono cresciute tantissimo nell’ultimo anno e di conseguenza i prezzi sono stati a lungo inarrivabili. Una flessione marcata nella seduta di Wall Street di oggi potrebbe creare le condizioni per un ingresso a sconto sul titolo.

A prescindere dalla strategia scelta (short o long) con i CFD si può operare sempre dalla stessa piattaforma sfruttando le potenzialità dell’effetto leva. Fondamentale la scelta della piattaforma da usare. Tra i migliori broker CFD segnaliamo:

  • eToro: broker che permette di comprare azioni reali e al tempo stesso di fare trading CFD operando a leva sia al rialzo che al ribasso. Strumento di punta di eToro è il copy trading con cui copiare le strategie dei traders migliori sulle azioni Alphabet.
Unisciti alla community di eToro Etoro
Prova Demo Gratuita Sul sito di Etoro
  • Piattaforma N.1 al mondo per il Social Trading
  • ETF - CRYPTO - CFD
  • Licenza: CySEC - FCA - ASIC
  • Guadagna fino al 5,3% di interessi annui
Avviso: il tuo capitale è a rischio

  • Fineco: non è un broker classico ma una banca italiana con la migliore piattaforma di trading. Permette di speculare con i CFD e con i Super CFD i quali consentono di operare su una selezione di sottostanti con gli stessi controvalori dei futures, ma a zero commissioni e solo con gli spread. Per i traders principianti c’è poi la novità del conto di solo trading a zero costi fissi e senza servizi bancari.
La qualità del trading N.1 Fineco
SCOPRI DI PIÙ Sul sito di Fineco
  • 100% trading, senza compromessi
  • N.1 in Italia
  • Regime Fiscale Amministrato
  • 0% CANONE MENSILE DI GESTIONE
Avviso: il tuo capitale è a rischio

Questo contenuto non deve essere considerato un consiglio di investimento. Non offriamo alcun tipo di consulenza finanziaria. L’articolo ha uno scopo soltanto informativo e alcuni contenuti sono Comunicati Stampa scritti direttamente dai nostri Clienti.
I lettori sono tenuti pertanto a effettuare le proprie ricerche per verificare l’aggiornamento dei dati. Questo sito NON è responsabile, direttamente o indirettamente, per qualsivoglia danno o perdita, reale o presunta, causata dall'utilizzo di qualunque contenuto o servizio menzionato sul sito https://valutevirtuali.com.

Rimani aggiornato con le ultime novità su investimenti e trading!

Telegram

Migliori Broker Trading Criptovalute

Deposito minimo ZERO
N.1 in Italia
Regime Fiscale Amministrato
0% CANONE MENSILE DI GESTIONE
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100 AUD
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100$
Bank of Latvia
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100$
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Guadagna fino al 5,3% di interessi annui
* Avviso di rischio
Deposito minimo 50€
Regulated CySEC License 247/14
Conto di pratica gratuito da 10.000€
* Avviso di rischio

Il 74-89% dei trader retail perdono denaro quando fanno trading di CFD.

Piattaforma Trading N.1
Fineco
Quotazioni in tempo reale
Previous 25
Next 25
CoinPriceMarketcapSupplyChange (24H)
Crypto.com Bonus
Cripto.com - Bonus di 25$
Vuoi conoscere le crypto? Iscriviti per leggere le ultime news Crypto in anteprima No Sì, certo