Crolla il prezzo di bitcoin SV, da 450$ a 244$ in appena quattro giorni, lo scam è servito

wright

Che il poderoso rialzo avuto da BSV nei giorni scorsi fosse il risultato di un raggiro neanche poi tanto raffinato avevamo avuto modo di spiegarlo già un paio di giorni fa, adesso, dopo che Craigh Wright non è riuscito a dimostrare, ovviamente, di avere accesso a 9mld di dollari in bitcoin il prezzo della moneta sta letteralmente collassando. Wright aveva promesso di dimostrare di controllare dei fondi bloccati nei wallet comunemente considerati di proprietà Satoshi Nakamoto e che contenevano i primi BTC minati, per un valore che, attualmente, si aggira intorno ai 9mld di dollari; tali prove avrebbero dovuto essere presentate nel corso della causa che lo vede citato in giudizio dalla famiglia Kleiman, tuttavia quelle presentate al giudice non erano le chiavi private attraverso le quali sbloccare i fondi, bensì si trattava, banalmente, degli indirizzi in cui tali fondi sono rimasti bloccati tutti questi anni. Dopo che le voci di corridoio hanno fatto schizzare le quotazioni di BSV alle stelle, però, è stato lo stesso Wright ad ammettere di non essere in possesso delle chiavi private in questione, favorendo così il crollo del prezzo di BSV, andato giù secco di quasi il 50% in pochi giorni.

Andres Rivero, legale dell’imprenditore australiano, ha inoltre confermato proprio qualche ora fa, intervistato da Decrypt, che effettivamente tali chiavi private non sono nella disponibilità di Wright; non che ci fossero mai stati dubbi in merito, il fatto però che sia stato proprio Rivero a confermare il tutto speriamo possa porre fine una volta per tutte a questa storia. Wright ha già dato ampie dimostrazioni di essere persona completamente inaffidabile, tuttavia è riuscito a trarre in inganno ancora una volta gli investitori arricchendosi a scapito di chi, ingenuamente, si è precipitato a comprare BSV in questi giorni; la speranza, quindi, è che d’ora in avanti quella parte di comunità che, fino ad oggi, aveva continuato a credere nelle sue dichiarazioni lo abbandoni definitivamente e che questo personaggio, enormemente tossico, venga finalmente estromesso dalla comunità e privato di ogni supporto. Ovviamente in molti hanno deriso i malcapitati che, pensando di fare l’affare della vita, si sono precipitati a comprare proprio nel pieno del pump di BSV, e del resto, come si suol dire, chi è causa del suo mal pianga se stesso, tuttavia la questione non può essere risolta così e al netto del danno subito dagli investitori più sprovveduti il fatto che una persona come Wright venga accostata al mondo delle criptovalute danneggia tutto l’ecosistema. E’ quindi necessario che la comunità impari a reagire con forza contro personaggi così tossici, facendo pulizia al proprio interno ed estromettendo tutte quelle figure che dimostrano chiaramente di avere a cuore solo il proprio arricchimento personale, per il quale sono disposte a passare sopra tutto e tutti.