Charles Hoskinson (Cardano): le criptovalute un movimento politico

Charles Hoskinson

Charles Hoskinson è il fondatore di Cardano, una delle criptovalute più interessanti e attualmente all’11° posto per capitalizzazione di mercato (1,8 miliardi di dollari).

In una sessione interattiva su YouTube ha rilasciato alcune dichiarazioni molto forti contro la finanza tradizionale, colpevole di voler arrestare la crittografia e di conseguenza l’evoluzione delle criptovalute.

Vediamo cosa ha detto Charles Hoskinson e quale effetto hanno avuto le sue dichiarazioni sul prezzo di Cardano (ADA).

Charles Hoskinson: ostilità contro le criptovalute da parte dei governi

Charles Hoskinson sostiene che già negli Stati Uniti d’America c’è ostilità nei confronti della crittografia e questo fatto non è circoscritto solo ai confini nazionali statunitensi.

Infatti secondo il fondatore di Cardano molti organi regolatori vorrebbero vietare la crittografia e di fatto porre un limite (o una fine) alle criptovalute.

Charles Hoskinson definisce quindi le criptovalute un manifesto politico. Secondo lui bisogna rivedere il concetto di denaro come lo conosciamo oggi ed è necessario togliere questo strumento ai governi per darlo in mano alla gente comune.

Ed è proprio alla gente comune si rivolge Charles Hoskinson, o meglio alle persone che sono entrate nel mondo crypto, esortandole a non arrendersi e combattere contro chi vorrebbe vietare la crittografia dei dati.

Chi è in questo mondo, secondo il fondatore di Cardano, non deve accettare passivamente la disgregazione delle nuove idee portate dalle criptovalute, ma deve avere un’opinione e lottare in difesa delle stesse valute virtuali.

Cardano: nuovo protocollo Shelley e prezzo in crescita

Il prezzo di Cardano ha ottenuto un forte rialzo dopo l’annuncio di Charles Hoskinson del lancio di Shelley a partire dal 7 luglio.

Si tratta di un protocollo alla base di Cardano, che passerà da essere centralizzato a distribuito.

La comunità dei crypto trader ha reagito positivamente alla notizia, dal momento che Cardano (ADA) è passata da circa 0,05$ a 0,08$ in poco tempo. Parliamo di una crescita del 60%.

Cardano: nuova ripresa del prezzo?

Il trend di Cardano negli ultimi mesi è in crescita, sebbene nell’ultima settimana la criptovaluta abbia subito una contrazione. Nel momento della stesura dell’articolo Cardano è quotata a 0,071$, dopo aver toccato a inizio giugno 2020 quota 0,09$.

A inizio marzo la criptovaluta ADA aveva toccato il minimo storico a quota 0,01780$, da allora però il prezzo ha visto un andamento molto positivo, che come abbiamo visto l’ha portato fino a 0,09$ a inizio giugno. In soli tre mesi Cardano ha guadagnato circa il 400%, riportando la valuta digitale fra le top 15 per capitalizzazione di mercato.

Chiaramente Cardano è molto lontana dal suo massimo storico del 4 gennaio 2018, quando valeva 1,24 dollari e aveva una capitalizzazione di mercato pari a 32 miliardi di dollari. Eravamo nel periodo che ha visto il Bitcoin raggiungere i 20.000 dollari.

Oggi però è giusto segnalare la possibile ripresa di Cardano, che come ha detto Charles Hoskinson in un ironico tweet sta lottando con Tezos per entrare nella top10.

Puoi comprare Cardano (ADA) su eToro oggi stesso. Come? Apri un conto di trading e cerca Cardano fra le criptovalute presenti sulla piattaforma di social trading di eToro! Non sei convinto? Apri un conto demo, è gratis e ti permette di simulare il trading con 100.000$ virtuali fin da subito!