Bitcoin verso i 100.000 dollari entro l’anno: ecco perché è ancora possibile

Dopo aver raggiunto i suoi massimi storici, Bitcoin è andato incontro a qualche mese di difficoltà. L’asset ha recentemente rotto il livello di resistenza di 30.000 dollari ed è sceso a quota 28.000 dollari. Quindi, ha recuperato prontamente sopra i 30.000 dollari e ha puntato al rialzo verso i 34.000 dollari.

Ebbene, proprio i 34.000 dollari sono un punto di resistenza critico per Bitcoin ma, in fondo, è ancora più importante guardare al peggio: molti analisti tecnici affermano che se BTC rompesse al ribasso i 30.000 dollari, i prezzi potrebbero planare verso i 10.000 dollari.

Ma cosa succede se invece rimane al di sopra dei 30.000 dollari? In quel caso, Bitcoin potrebbe entrare in un altro massiccio rally che potrebbe portare l’asset fino a 100.000 dollari.

Storicamente, c’è sempre stato un grande calo prima del rally del Bitcoin. Il prezzo di solito rimane all’interno di un certo range di prezzo per un periodo di tempo. Fluttuando leggermente tra su e giù ma senza mai fare alcun movimento sostanziale. Dopo di che, il rally successivo porta la moneta di solito ad un nuovo massimo storico.

Ricordiamo che Bitcoin ha trascorso 17 giorni di trading all’interno dell’intervallo tra 20.000 e 30.000 dollari. E anche se non è certamente un livello storico elevato, è la prima volta che questo accade. Questo significa che c’è una sacca d’aria sotto la linea dei 30.000 dollari e spiega perché i trader hanno lottato duramente per mantenere il prezzo sopra questa soglia di supporto.

Dunque, se il prezzo riuscirà a mantenere questa linea per il prossimo mese, allora è probabile che vedremo quota 100.000 dollari per Bitcoin entro la fine dell’anno. Mantenere un punto critico significa che c’è ancora fiducia nel mercato. Le persone stanno ricomprando perché credono che la moneta abbia toccato il suo nuovo fondo. E questo potrebbe essere vero.

Bitcoin ha perso oltre il 50% del suo valore massimo di tutti i tempi. Un numero che di solito indica l’inizio di un mercato al ribasso per un bene. Ma non è stato giù abbastanza a lungo per essere chiamato ufficialmente un mercato orso.

Secondo un rapporto di Bloomberg all’inizio di quest’anno, il prezzo del Bitcoin raggiungerà probabilmente 100.000 dollari nel 2021. Il Bloomberg Crypto Index sostiene che il Bitcoin è in un mercato in fase di riposo, ma rialzista. Quindi, sebbene possa sembrare un mercato orso, l’asset si sta solo prendendo una pausa prima del suo prossimo rally. Sarà così?