Bitcoin testa gli 11mila dollari e guadagna oltre 1000 dollari in un giorno

bitcoin nasdaq

Ragazzi, non succedeva da un sacco di tempo; sembra di essere ritornati all’autunno 2017, non fosse che le alt stanno soffrendo in maniera pazzesca l’esuberanza di BTC. Nella giornata di oggi, ai ranghi di partenza, bitcoin quotava intorno ai 10mila dollari (sotto o sopra a seconda dei vari exchange), mentre vi scrivo ha appena toccato quota 11mila dollari, una cosa che sembrava quasi impossibile fino a solo qualche giorno fa, quando dopo essere stato violentemente respinto da quota 9mila dollari bitcoin aveva ritracciato fino a 7600$. A dirla tutta dopo la chiusura di ieri, che aveva frantumato la R1, un po’ tutti ci aspettavamo che bitcoin si mettesse alla caccia della R2 (a quota 11375$) ma quasi nessuno si aspettava che potesse farlo nel giro di neanche ventiquattro ore. Tutto è successo nelle prime ore della giornata, tra l’una e le cinque del mattino (ora italiana), quando bitcoin ha fatto un balzo di ben 1000$ in appena 4 ore; dopo aver ritracciato in quota 10500$ bitcoin ha poi ripreso la sua salita toccando proprio in questo momento quota 11mila dollari. L’ultima volta che abbiamo visto bitcoin a queste quote era la seconda metà di febbraio 2018, appena all’inizio di quello che successivamente la comunità avrebbe chiamato “cripto-inverno”, un ciclo ribassista durato più di un anno che ha provocato enormi perdite ad alcuni e qualche grattacapo praticamente a tutti. A questo punto, come potete bene immaginare, sui social è partita la gara al fanta-trading, con molti utenti che hanno iniziato a dare i numeri per pronosticare il nuovo massimo storico; le fonti più autorevoli danno come probabile uno scenario che prevede bitcoin a 40mila dollari entro la fine dell’anno mentre io, come ho già scritto in un altro post, trovo più probabile un massimo a 35mila dollari entro il primo trimestre 2020. Per il resto ci sono poi anche account a cui piace esagerare e che sparano cifre a caso (100mila dollari entro il 2021, un milione entro il 2022 e chi più ne ha più ne metta); su una cosa però c’è accordo da parte di quasi tutti e cioè sul fatto che in questo momento bitcoin appare marcatamente bullish e il ritrovato trend rialzista non sembra accennare a indebolirsi. Vedremo lunedì con la nostra solita analisi settimanale cosa attenderci per i prossimi sette giorni, per adesso godiamoci questo weekend ad alta volatilità rialzista, anche perchè è abbastanza raro vedere i tori così imbizzarriti di sabato, e rendiamo grazie al dio delle cripto per aver portato bitcoin di nuovo fuori dal loculo in cui i tanti detrattori già lo davano per destinato fino a neanche 5 mesi fa.