Bitcoin SV: i motivi del pump sarebbero da ricercare nelle news manipolate che circolano in Cina

wright

Il grosso pump di Bitcoin SV ha lasciato spiazzati molti trader (incluso il sottoscritto) che non si aspettavano una mossa del genere da parte di una moneta che in realtà mostra enormi fragilità; Wan (Co-founder di Primitive Ventures Dovey) ha ipotizzato che il picco dei prezzi del bitcoin sv (BSV) della giornata di ieri potrebbe essere riconducibile alle notizie false che circolano in Cina. Wan ha provato la sua ipotesi mostrando uno screenshot che circola sui social media cinesi relativo a un articolo in cui si parla del trasferimento da parte di Craig Wright di 50.000 bitcoin verso un portafoglio riconducibile a Binance, cosa che avrebbe indotto il CEO di Binance (Changpeng Zhao) a promettere di includere nuovamente BSV sull’exchange e scusarsi pubblicamente. Se la notizia fosse stata vera avrebbe inevitabilmente prodotto un’impennata del prezzo, ma a ben vedere questo è successo comunque, nonostante la notizia sia palesemente una bufala. Nonostante Wan ammetta di non avere certezze sull’effettivo impatto che questa fake news ha avuto sull’esplosione del prezzo di BSV conferma che il post è diventato virale nella comunità cinese appassionata di criptovalute, generando un grosso hype che, verosimilmente, potrebbe aver causato l’esplosione del prezzo; una volta che il prezzo ha iniziato a muoversi l’avidità dei trader avrebbe fatto il resto. In realtà molti utenti sui social hanno evidenziato come in Cina ci sia grande consapevolezza relativamente al fatto che anche le fake news possono muovere i prezzi (una consapevolezza che qui in occidente manca, forse anche a causa di una minor propensione al rischio), di conseguenza i trader cinesi avrebbero visto nella viralità di questa fake news un’opportunità per portare a segno una mossa speculativa di breve termine (e direi quindi che in tal caso ci hanno visto lungo). E’ interessante osservare quanto accaduto ieri a BSV perché ci permette di analizzare l’impatto che le notizie (vere o false che siano) hanno sui prezzi. Nonostante questo è risaputo che quando una moneta viene listata su binance il mercato reagisce sempre comprando a mani basse, per cui non è che si tratti poi di questa grande novità; ad essere nuovo è il fatto che possa bastare una semplice bufala per suscitare nei mercati la medesima reazione. Questo rappresenta poi un precedente di un certo rilievo, che potrebbe indurre qualcuno a ripetere la stessa manovra anche per altre monete; insomma, toccherà abituarci, nella nostra pratica quotidiana, non solo a seguire le notizie vere per fare trading, ma anche quelle che sono palesemente false.