Binance apre ai depositi in sterline, tantissime nuove opzioni di pagamento per gli utenti dell’exchange di criptovalute

binance

Che Binance intenda favorire l’adozione di bitcoin semplificando gli scambi da fiat a cripto, e viceversa, lo sappiamo già da diversi mesi, quello che non ci aspettavamo era che lo scambio arrivasse ad offrire così presto i depositi in sterline ed in euro; già, perché come annunciato oggi, grazie a una partnership strategica con Banxa, binance potrà offrire ai propri utenti la possibilità di depositare direttamente in dollari australiani e in euro. La cosa sorprende perché notoriamente le istituzioni europee non sono particolarmente amichevoli nei confronti delle criptovalute e le regole di compliance qui in Europa sono piuttosto rigide; binance è comunque riuscita ad offrire questo importante servizio ai propri utenti anche se la possibilità di depositare direttamente in Euro dipenderà dal paese di residenza del singolo trader. Questo nuovo annuncio, poi, segue a stretto giro di posta quello fatto ieri col quale binance confermava l’avvio del supporto ai depositi in baht thailandesi attraverso una partnership con il fornitore di soluzioni API Satang Corp e la creazione di un gateway fiat per lo zloty polacco e la corona svedese; la piattaforma, quindi, una volta presa la decisione di aprirsi alle valute fiat si sta muovendo con la solita velocità alla quale ci aveva abituati per rispettare le aspettative generate nei trader.

Del resto era stato lo stesso Changpeng Zhao a comunicare nei mesi scorsi che Binance aveva in programma di aggiungere il supporto per “tutte le 180 valute legali” durante il 2020, cosa che inizialmente, lo ammetto, io stesso avevo faticato a prendere sul serio, visto che parliamo di un passo importante per l’exchange; dato però come si è mossa la piattaforma in questa prima settimana del 2020 evidentemente CZ non scherzava ne esagerava in alcun modo nel momento in cui, qualche tempo fa, aveva fatto quell’annuncio. Intanto il dipartimento binance dedicato alla beneficenza ha annunciato di aver intenzione di stanziare 1mln di dollari per aiutare l’Australia alle prese con i devastanti incendi che la stanno martoriando ormai da settimane ed ha avviato una raccolta fondi che ha già raccimolato, con poco meno di 20 donazioni, qualcosa come 1250BTC (circa 100mila dollari al cambio attuale); binance, per concludere, continua quindi il suo programma di crescita a passi serrati, dividendosi tra sviluppi tecnologici, supporto alle valute fiat e beneficenza, aumentando quindi la sua popolarità non solo all’interno della comunità di appassionati di criptovalute ma anche fuori da questa, ancora, per ora, nicchia ristretta.