Azioni Eni e trimestrale: previsioni. Meglio comprare o vendere?

Grande attesa per i conti trimestrali di Eni: ecco le previsioni aggiornate

Su Borsa Italiana si sta avvicinando un appuntamento molto atteso dagli analisti: la pubblicazione dei conti trimestrali di Eni. L’evento è in programma per il 24 aprile prossimo. Eni sarà una delle prime quotate a pubblicare i risultati del primo trimestre 2024. A precederla, un giorno prima, sarà un’altra grande quotata del settore petrolifero italiano: Saipem.

tablet con grafico di trading e barile di petrolio con marchio Eni
Le stime di Equita sui conti del primo trimestre 2024 di Eni - ValuteVirtuali

In vista della pubblicazione dei conti trimestrali di Eni, le domanda che gli investitori si pongono sono quelle tipiche di queste situazioni: come sarà la trimestrale di Eni? Cosa dicono le previsioni sui conti trimestrali Eni? Meglio comprare o vendere azioni in vista dell’appuntamento? Ovvero come investire sulle azioni Eni in attesa della trimestrale?

A tutti questi interrogativi daremo una risposta nei prossimi paragrafi. Per farlo faremo riferimento alle proiezioni dei vari analisti. In particolare è stata Equita a fare il punto sulle previsioni trimestrali di Eni.

Contrariamente a quello che si può pensare, anche le stime sui risultati trimestrali hanno una grande rilevanza. Molti investitori, infatti, fanno trading sulle previsioni e non solo sui risultati definitivi. Il principio da applicare è questo: se i conti sono migliori della attese, allora il mercato potrebbe apprezzare (quindi rialzo dei prezzi) ma a conti peggiori delle stime fa spesso seguito una certa delusione (e in tal caso conviene vendere).

Come si può vedere dal grafico in basso, il prezzo delle azioni Eni viaggia in area 15,3 euro. Rispetto ad un mese fa i prezzi sono saliti del 5 per cento mentre anno su anno il rialzo è del 10 per cento. Nell’ultimo periodo le azioni Eni, come del resto tutte quelle del settore petrolifero, hanno tratto vantaggio dal rally del prezzo del greggio.

Previsioni trimestrale Eni: cosa dicono gli analisti

Gli analisti di Equita hanno pubblicato un report con le previsioni sui conti trimestrali di Eni. Nell’analisi si pone l’accento sul fatto che i risultati arriveranno a poche settimane di distanza dalla presentazione del Piano strategico del gruppo per il periodo 2024–2027. Questo evento, ricordano da Equita, ha catturato l’attenzione degli investitori molto di più di quello che farà la trimestrale. Il potere del price sensitive dei conti trimestrali di Eni sarà quindi limitato secondo la stima di Equita. Tuttavia ciò non significa che non ci saranno spunti di investimento, anzi.

Stando alle previsioni elaborate dalla sim milanese, Eni dovrebbe aver chiuso il periodo gennaio – marzo 2024 con un utile netto adjusted in ribasso dell’11 per cento su base trimestrale a quota 1,459 miliardi di euro. Un dato non entusiasmante che però, stando a quanto evidenziata dalla stessa Equita, non dovrebbe avere grande impatti sui conti dell’intero anno. Per la sim milanese, infatti, il management del Cane a Sei Zampe confermerà la guidance in essere sul 2024.

Proprio alla luce di questa previsione molto ottimistica, gli esperti della sim hanno ribadito il rating buy sulle azioni Eni con target price a 19,5 euro. Per Equita, quindi, Eni è da comprare e anche il prezzo obiettivo, alla luce di quelle che sono le attuali valutazioni di borsa del titolo, non è affatto male.

Ad ogni modo, restringendo l’analisi solo ai conti del primo trimestre 2024 di Eni, essi non dovrebbero essere negativi.

Ricordiamo che proprio nelle scorse settimane gli analisti di Equita avevano messo sotto ai riflettori la recente decisione del amministrazione di Eni di sottoporre all’assemblea degli azionisti del prossimo 15 maggio un nuovo programma di buyback con durata fino ad aprile 2025. Si tratta di un piano di azioni proprie di ammontare pari a 1,1 miliardo di euro che può essere anche aumentato fino ad essere portato a complessivi 3,5 miliardi di euro.

Gli altri giudizi sulle azioni Eni

Visto che obiettivo di questo articolo è quello di capire come investire sulle azioni Eni in vista della pubblicazione dei conti trimestrali del prossimo 24 aprile, vale la pena allargare il raggio di azione anche ai giudizi recentemente espressi da altri analisti. Proprio di recente Banca Akros ha confermato la raccomandazione buy sulle azioni Eni con prezzo obiettivo a 18,5 euro. Molto più freddi sono stati gli esperti di Intesa Sanpaolo che invece hanno ribadito il rating in essere a hold con target price a 16,1 euro che implica un contenuto potenziale di upside per i prezzi.

Glaciale il giudizio espresso lo scorso 10 aprile da Exane. Gli esperti francesi hanno confermato il rating sell (quindi vendere) con target price a 14 euro che è sotto ai prezzi attuali del Cane a Sei Zampe.

Per investire sulle azioni Eni sia al rialzo che al ribasso si possono usare queste piattaforme:

  • eToro: permette di comprare azioni Eni (anche frazionate) e fare trading con i CFD operando a leva. eToro offre il copy trading per copiare le strategie dei trader più bravi.
Unisciti alla community di eToro Etoro
Prova Demo Gratuita Sul sito di Etoro
  • Piattaforma N.1 al mondo per il Social Trading
  • ETF - CRYPTO - CFD
  • Licenza: CySEC - FCA - ASIC
  • Guadagna fino al 5,3% di interessi annui
Avviso: il tuo capitale è a rischio

  • Fineco: con la sua piattaforma permette di comprare azioni Eni reali e di fare trading con i CFD e i super CFD. Due i tipi di conto tra cui quello di solo trading senza costi fissi (non ha servizi bancari).
La qualità del trading N.1 Fineco
SCOPRI DI PIÙ Sul sito di Fineco
  • 100% trading, senza compromessi
  • N.1 in Italia
  • Regime Fiscale Amministrato
  • 0% CANONE MENSILE DI GESTIONE
Avviso: il tuo capitale è a rischio

Questo contenuto non deve essere considerato un consiglio di investimento. Non offriamo alcun tipo di consulenza finanziaria. L’articolo ha uno scopo soltanto informativo e alcuni contenuti sono Comunicati Stampa scritti direttamente dai nostri Clienti.
I lettori sono tenuti pertanto a effettuare le proprie ricerche per verificare l’aggiornamento dei dati. Questo sito NON è responsabile, direttamente o indirettamente, per qualsivoglia danno o perdita, reale o presunta, causata dall'utilizzo di qualunque contenuto o servizio menzionato sul sito https://valutevirtuali.com.

Rimani aggiornato con le ultime novità su investimenti e trading!

Telegram

Migliori Broker Trading Criptovalute

Deposito minimo 100$
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Guadagna fino al 5,3% di interessi annui
* Avviso di rischio
Deposito minimo ZERO
N.1 in Italia
Regime Fiscale Amministrato
0% CANONE MENSILE DI GESTIONE
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100 AUD
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100$
Bank of Latvia
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari
* Avviso di rischio
Deposito minimo 50€
Regulated CySEC License 247/14
Conto di pratica gratuito da 10.000€
* Avviso di rischio

Il 74-89% dei trader retail perdono denaro quando fanno trading di CFD.

Piattaforma Trading N.1
Fineco
Quotazioni in tempo reale
Previous 25
Next 25
CoinPriceMarketcapSupplyChange (24H)
Crypto.com Bonus
Cripto.com - Bonus di 25$
Vuoi conoscere le crypto? Iscriviti per leggere le ultime news Crypto in anteprima No Sì, certo