Future bitcoin: adesso è ufficiale, bakkt ha iniziato i test sulla nuova piattaforma

Di tutte le aziende attive nel mondo blockchain bakkt è una di quelle che maggiormente ha gli occhi della comunità puntati addosso dal momento che, da oltre un anno, si considera imminente il lancio dei suoi nuovi future su bitcoin che, come affermano numerosi osservatori, potrebbe spingere nuovamente il prezzo di BTC alle stelle; qualche settimana fa l’azienda ci aveva fatto sapere che stava per lanciare i primi test sui suoi future, ebbene, ieri è arrivata l’ufficialità con un tweet che conferma che i test sono effettivamente partiti nella giornata di lunedì. Per una volta, quindi, tutto è andato secondo i piani visto che era stato lo stesso Adam White, COO di bakkt, intorno alla metà di giugno a comunicare che:

Il 22 luglio, due giorni dopo il 50 ° anniversario dell’Apollo 11, Bakkt avvierà i test di accettazione degli utenti per i suoi futures su Bitcoin quotati e negoziati presso ICE Futures US e autorizzato dall’ICE Clear US “

Ma perché i future di bakkt sono reputati così importanti? Semplice, perché saranno i primi a vedere la consegna di veri bitcoin agli investitori, che invece in altri casi si limitano ad operare sul prezzo del sottostante; con bakkt, attraverso la funzione di deposito, ogni acquirente riceverà fisicamente i propri bitcoin ed è proprio questo uno degli aspetti che, da sempre, ha allertato le istituzioni che prima di dare il via libera a questo progetto vogliono avere tutte le garanzie del caso sulla sicurezza dei fondi degli utenti. Già la scorsa settimana avevamo scritto che Sam Doctor, uno dei massimi dirigenti della Fundstrat Global Advisors, aveva previsto che il trading di futures completi su Bakkt sarebbe arrivato entro la fine di settembre; noi non sappiamo se Sam abbia ragione o se Bakkt subirà l’ennesimo ritardo, ciò che sappiamo per certo è che da qui a qualche mese si potrebbe creare una bella tempesta vista la concomitanza del lancio dei future di Bakkt e l’imminente halving di bitcoin (atteso per la primavera 2020), che potrebbe veramente spedire il prezzo di BTC sulla luna, mandandolo a segnare un nuovo massimo storico.