Bitcoin Cash è arrivato – come entrare in possesso dei propri BCH (o BCC)

Il fork più atteso nella storia del Bitcoin è finalmente arrivato ieri, 1 Agosto 2017, quando le due chains si sono separate al blocco numero 478559 e da allora si hanno 2 coins: BTC e BCH.

Le ragioni per cui abbiamo menzionato l’acronimo di Bitcoin Cash sia come BCC e BCH è perché il nome preferito dai sostenitori del progetto era BCC ma, siccome BCC esiste già in alcune piattaforme per riferirsi a BitConnectCoin sembra che stia prendendo piede l’acronimo di BCH.

Come prendere possesso dei propri BCH

 Prima di fare qualsiasi movimento vi consigliamo di fare tutte le verifiche e di leggere più documentazione possibile in quanto i vostri bitcoin potrebbero essere a rischio in caso di errori. Noi non ci assumiamo alcuna responsabilità.

  1. Preparare le proprie chiavi private: dovete essere in possesso delle vostre chiavi private, se non avete ancora il seed dovete entrare nel vostro wallet ed ottenerlo oppure verificate quale sia la procedura che dipende da wallet a wallet. Nell’articolo precedente abbiamo trattato in particolare la procedura per l’hardware wallet Ledger Nano, a questo indirizzo trovate l’aggiornamento su come procedere : https://blog.ledger.co/managing-the-bitcoin-cash-fork-7229dde3f358.
  2. Non vi fidate degli scammers: per qualsiasi ragione non vi fidate di coloro vi propongano di splittare i coins per voi e soprattutto non date le vostre chiavi private a nessuno.
  3. Create un BCH wallet: con le vostre chiavi private potete utilizzare un wallet che supporti bitcoincash, immetterle, ed avrete a disposizione i vostri BCH da poter trattare separatamente rispetto ai BTC. Se il wallet che utilizzate attualmente è in procinto di rilasciare una versione per BCH, è consigliabile attendere affinché questa non venga rilasciata e siano loro stesso a spiegarvi le procedure da eseguire per vedere anche il vostro conto BCH (come nel caso di Ledger). Questa invece è la guida nel caso aveste Trezor: https://blog.trezor.io/claim-bcash-bitcoin-cash-bch-bcc-trezor-wallet-f0a810d5864a .

Nel caso aveste conservato i vostri Bitcoin in un exchange prima del fork, e non siate dunque in possesso delle vostre chiavi private, sarà possibile ricevere BCH solamente nel caso in cui l’exchange sia tra quelli che lo supportano.

All’indirizzo qui sotto, abbiamo trovato una lista di exchanges che ci pare abbastanza esaustiva, per ogni exchange viene menzionato se BCH è supportato sia in termini di split (ovvero divideranno loro automaticamente i vostri BTC) ed anche se il trading verrà abilitato:

https://docs.google.com/spreadsheets/d/14yn1XZrcPGCYtWfwq0n9Jpm3rm4eb3bynY55ldnrpZw/pubhtml?gid=1434530208&single=true&widget=true&headers=false

Per concludere ricordiamo che nel caso siate in possesso delle vostre chiavi private, sarete sempre in tempo a splittare i vostri BCH (almeno finché questo progetto esisterà) poiché la blockchain BCH conserva la storia prima dello split. Detto questo e vista l’attuale volatilità nelle quotazioni di BCH, ci asteniamo da dare pareri sulle tempistiche dello split e soprattutto se convenga venderlo più o meno rapidamente una volta splittato.

Be the first to comment

Leave a Reply

Your email address will not be published.


*