Criptovalute: ripple, secondo voci di corridoio, si appresta a rilevare MoneyGram

adozione ripple

Si tratta di una voce che, se si rivelasse vera, potrebbe avere effetti pesanti sul prezzo di XRP, ma andiamo con ordine e tentiamo di capire bene di cosa stiamo parlando; iniziamo col dire che MoneyGram è il secondo più importante fornitore di trasferimenti di denaro al mondo. La società opera in oltre 200 paesi con una rete internazionale di circa 347.000 agenzie. Nella giornata di ieri hanno iniziato a diffondersi voci incontrollate relative al fatto che sarebbe imminente l’acquisizione da parte di ripple di questa società; il tutto nasce da un tweet che si è diffuso in maniera virale nella giornata di ieri. Il padre di questa indiscrezione è un account di nome @TheCryptHawk che però aveva fatto delle allusioni già nei giorni ancora precedenti; l’account dichiara di aver avuto una serie di conferme a livello informale di questa trattativa ed evidente è stato ritenuto credibile da molti visto che la notizia (o meglio l’indiscrezione) ha fatto rapidamente il giro del mondo ed è stata trattata da quasi tutti i maggiori siti di news sulle criptovalute. Interpellati sulla questione diversi dirigenti di entrambe le società hanno preferito trincerarsi dietro il più classico “non confermo ne smentisco”; ora, questo è abbastanza indicativo, perché se non ci fosse nulla in ballo i rumors sarebbero stati semplicemente smentiti, anche perché le due aziende hanno già una partnership in corso. La sensazione è che una trattativa in corso effettivamente possa anche esserci; del resto ad inizio anno erano girate voci, in questo caso molto consistenti, di un’acquisizione di MoneyGram da parte di Alibaba, un’operazione da 1,2mld di dollari stoppata dal Cfius (Committee on Foreign Investment in the United States, che in italiano suona come comitato sugli investimenti stranieri in USA), un antipasto della guerra commerciale che abbiamo visto acuirsi più di recente. Ora, che MoneyGram stia valutando la possibilità di lasciarsi acquisire appare essere abbastanza evidente, che ripple abbia la liquidità necessaria a gestire un’operazione da 1,2mld di dollari anche, così come appare scontato che avrebbero tutto l’interesse ad acquisire una società come MoneyGram. Pur non essendoci prove ne conferme, il quadro indiziario non credo possa sottovalutarsi; resta da vedere, ammesso che l’indiscrezione sia vera, quanto tempo ci vorrà prima di avere una conferma ufficiale, anche perché non sappiamo nemmeno se la trattativa, sempre ammesso che ci sia, sia già in fase avanzata oppure no. Fatto sta che, probabilmente anche in reazione a questa indiscrezione, ripple nella giornata di ieri ha visto un’esplosione della volatilità rialzista, che si è però già arrestata nella giornata di oggi. Staremo a vedere come questa storia evolverà e soprattutto se tale indiscrezione si rivelerà esatta o se invece finirà per essere la classica bufala; resta che, nella giornata di ieri, molti trader hanno voluto affidarsi alla massima “buy the rumors, sell the news” (compra le indiscrezioni, vendi sulle notizie), il tempo ci dirà se la loro è stata una mossa intelligente oppure no.