Cos’è Ethereum?

Ethereum è un’applicazione open source che permette di creare e distribuire DAPP (Decentralized Applications) ovvero applicazioni che non hanno bisogno di un intermediario per interagire con sistemi finanziari, con interfacce per il gaming online e più in generale con tutti i sistemi con cui è possibile interagire tramite software. Tutto ciò avviene tramite il modello Peer to Peer.

Dato che il network di Ethereum viene distribuito su centinaia migliaia di computer in tutto il mondo,  l’applicazione è a prova di censura.

Ethereum permette agli sviluppatori di creare DAPP in modo semplice, mettendo loro a disposizione degli strumenti dei quali la maggioranza degli sviluppatori è già a conoscenza. Ad esempio si possono utilizzare HTML e Javascript per creare le interfacce, mentre la logica del backend viene creata tramite Go, Python o Lisp. Tutto questo permette di aprire al più ampio pubblico possibile lo sviluppo di applicazioni decentralizzate.

La decentralizzazione è al cuore di Ethereum, così come lo è per i Bitcoin. Infatti la decentralizzazione della valuta è stata alla base della blockchain: invece di fidarsi di una banca per riporre al sicuro il proprio denaro si utilizzano diversi computer distribuiti in rete che tramite una serie di algoritmi fanno sì che non ci si debba fidare di un singolo interlocutore.

Il problema dei sistemi centralizzati è infatti quella del Single Point of Failure. Ovvero attaccando un singolo punto (oppurre se il singolo punto si rivela maligno) purtroppo i nostri dati o le nostre applicazioni possono venir rubati o danneggiati. Pensiamo ad esempio a quando un hacker si intromette nel sistema informatico di una banca oppure quando qualcuno entra in possesso dei nostri dati privati su Facebook. Lo stesso problema può avvenire con le Applicazioni, infatti se sviluppiamo applicazioni per un determinato store, sono i singoli store a decidere se un’applicazione può andare live o meno e se lo store salta noi non possiamo farci niente.

Le applicazioni create su Ethereum invece non richiedono all’utente finale di aver fiducia nello sviluppatore in quanto non ci sono contenuti personali o soldi da inviare dallo sviluppatore.

Se vuoi speculare sull'andamento delle criptovalute principali, clicca qui sotto:Confronto Piattaforme Broker >>

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*