Il Mercato sotto la Lente BTCUSD & BTCEUR – 23 Maggio 2018

BTCUSD

Analizzando la situazione sul timeframes a quattro ore, un orizzonte di osservazione più breve rispetto a quello utilizzato nel precedente appuntamento, emerge un contesto grossomodo peggiorato dei valori di prezzo. Il mercato infatti conferma ridotti livelli di volatilità al di sotto del forte supporto statico calcolato a 8.000 dollari per Bitcoin. Oltre alla perforazione di SMA (200), le aspettative ribassiste degli operatori hanno trovato conferma nel taglio deciso da parte del prezzo della media mobile a 21 periodi e di quella a 50 giornate, capace di sostenere una svalutazione della criptomoneta, inizializzando il percorso verso il supporto a $7.354, obiettivo del bearish market di breve termine. Ipotesi quest’ultima abbastanza inaspettata, alla luce delle numerose buone notizie che sono giunte ultimamente dai fondamentali della divisa virtuale. Resta fermo la considerazione infatti che la rottura short del supporto statico principale agli 8.000 dollari pregiudica di molto le attese degli investitori della divisa digitale. Sul versante tecnico le resistenze di brevissimo periodo da tenere sotto osservazione sono: $8.273 e $8.569, aree che a seconda della volatilità prevalente possono sempre trasformarsi in supporti a sostegno di eventuali pullback verso l’area dinamica disegnata dalla media mobile di più lungo termine a 200 giornate. Dal lato operativo però le probabilità statistiche suggeriscono a chi attualmente detiene Bitcoin di cominciare a liquidare le posizioni rialziste dal momento che il prezzo ha rotto al ribasso area $8.000. Grafico BTCUSD by tradingview

BTCEUR

Il cambio BTCEUR conferma una sostanziale correlazione con i movimenti del principale rapporto criptovalutario BTCUSD e cede al ribasso. Anche in questo caso l’analisi tecnica ha seguitato a focalizzare la sua attenzione su un robusto supporto statico, quello ai 7.000 euro, vero e proprio spartiacque che ha separato un mercato tendenzialmente bullish da quello ora potenzialmente dovish. D’altro canto il Consensus 2018, il maggior evento su Bitcoin, tenutosi a New York tra il 14 ed il 16 maggio, non ha sostenuto le quotazioni di BTCEUR e delle criptovalute, che hanno invece registrato una correzione short, rimandando ogni ventata di positività sul settore. In merito Tom Lee, manager di Fundstrat Global, non sembra affatto aver perso la fiducia ed afferma che Bitcoin alla fine del 2018 raggiungerà la quotazione di 25.000 dollari che, considerata la correlazione diretta con BTCEUR, significherebbe un rialzo importante anche per il mercato che stiamo esaminando. Peraltro, secondo il parere di chi scrive, la lunga compressione dei prezzi potrebbe dare lo spunto ad una forte esplosione di volatilità verso l’alto o verso il basso. Dunque, teniamo sotto controllo la velocità di aggiornamento dei volumi, riflettendo sul fatto che la rottura short di quota €7.000, può favorire la cessione del mercato ai venditori, verso l’area supportiva a 6.338 euro. Grafico BTCEUR by tradingview

Di Vincenzo Augello

Se vuoi speculare sull'andamento delle criptovalute principali, clicca qui sotto:Confronto Piattaforme Broker >>