Monero: analisi di mercato settimanale (dal 21 al 27 Giugno 2019 su coppia BTC/XMR)

La scorsa settimana per quanto riguarda monero avevamo voluto essere ottimisti ma rimarcando come fosse necessaria cautela; avevamo detto che l’ideale sarebbe stato piazzare uno stop loss per evitare che in caso di rottura del supporto si finisse con l’accumulare perdite ingenti. Chi ha voluto seguire il consiglio sarà stato molto felice di farlo perché XMR ha effettivamente rotto il supporto ed è precipitato giù fino a quota 0.0077BTC; del resto le altcoin stanno soffrendo praticamente tutte e sembrano rispondere con pesanti ribassi sia alle fasi in cui bitcoin schizza alle stelle, sia quando ritraccia. In pratica quello che succede è che quando BTC sale tutte le alt salgono più lentamente, quando scende, invece, le alt scendono a rotta di collo; il risultato di tutto questo è che le altcoin stanno accumulando tutte perdite pesanti rispetto a bitcoin. Prima di tentare di capire se questo trend si arresterà o se invece BTC finirà per fagocitare il mercato delle alt, andiamo come sempre a dare un’occhiata ai grafici.

BTC/XMR una settimana da incubo

Negli ultimi quattro giorni monero ha perso la bellezza del 22% del suo valore rispetto a bitcoin, provocando perdite dolorose ai trader che avevano deciso di scommettere su questa moneta. Se guardiamo i punti pivot sul grafico 30D notiamo che XMR ha rotto R1, R2 ed R3 in una configurazione che è marcatamente ribassista; guardando il grafico 7D la R3 si sposta leggermente più in basso ed è qui che monero sembra aver arrestato la sua caduta, almeno per il momento. Purtroppo dal grafico settimanale vediamo anche che XMR ha rotto tutti i supporti e che troverà il prossimo sostegno utile intorno a quota 0.0061BTC; attenzione ad azzardare quindi in questo momento aprendo una posizione long perché c’è da farsi molto male. Non ha nemmeno senso andare a guardare il grafico 1D, la situazione infatti è già abbastanza chiara così.

Previsione settimanale

E’ praticamente superfluo a questo punto dire che non solo per monero in questo momento ho un approccio ribassista, sono proprio iper-bearish; è quasi impensabile che XMR possa uscire da questa situazione senza accumulare altre pesanti perdite, quindi, come si dice in gergo, evitate di tentare di afferrare al volo il coltello mentre cade. Come detto il prossimo supporto solido è in zona 0.0061BTC in corrispondenza dell’ultimo minimo toccato nell’ottobre 2016. Già alle quotazioni attuali non si vedeva un valore così basso per monero da poco meno di tre anni; insomma, la situazione è abbastanza brutta, soprattutto perché nessuna delle altcoin sembra avere la forza di reagire ai pesanti ribassi delle ultime settimane. Non ci resta quindi che incrociare le dita e sperare che sia XMR che le altre altcoin riescano a trovare presto la liquidità necessaria ad uscire dall’attuale tunnel ribassista.

Nota bene: questo post non intende fornire in alcun modo consigli di natura finanziaria relativi a come investire il vostro denaro ma ha finalità puramente didattiche, ValuteVirtuali non ha denaro investito in XMR