EOS: analisi di mercato settimanale (dal 3 al 9 Giugno 2019 su coppia BTC/EOS)

La settimana scorsa avevo consigliato prudenza per eos ed avevo scritto che prima di aprire una posizione su questa moneta era preferibile aspettare la rottura della resistenza in quota 0.0012BTC; il mio orientamento era in ogni caso bearish ed infatti la rottura non c’è stata ed eos ha subito pesanti dump per tutta la settimana scorsa. Insomma, la previsione si è rivelata particolarmente azzeccata, spero per voi quindi che mi abbiate dato retta, in caso contrario in questo momento vi troverete sotto pressione, vi capisco, non è piacevole. Prima di tentare di capire se ci sono speranze di ripianare le perdite nei prossimi sette giorni, come al solito, diamo un’occhiata ai grafici.

BTC/EOS pesanti dump in questo scorcio di fine primavera

Dando un’occhiata al grafico 30D la sensazione che ne ricaviamo è abbastanza inquietante, non possiamo sfruttare alcuno strumento perché non arriviamo nemmeno a 50 candele, tuttavia intravediamo un pattern head and shoulder che non è per nulla incoraggiante; la situazione non è ancora degenerata, ma potrebbe farlo nel giro di poche settimane. Osservando il grafico 1W notiamo che se il prezzo dovesse tagliare al ribasso quota 0.0048BTC il rischio è quello di un crollo secco, col panic selling che dovrebbe partire qualora venisse infranto questo importante supporto. L’altra cosa inquietante è che se il prezzo dovesse tornare a testare quel supporto sarebbe la terza volta in poco più di un anno e le probabilità che questa volta non regga all’urto degli orsi sono tutt’altro che trascurabili. Per quanto ci si possa impegnare, quindi, non ci sono margini per essere rialzisti su questa moneta, almeno non in questo momento; personalmente non vedo alcun segnale positivo per eos, anzi, vedo una brutta tempesta addensarsi all’orizzonte.

Previsione settimanale

La mia previsione per EOS non può che essere bearish anche per questa nuova settimana; chi è già andato long su questa moneta farebbe bene a valutare di chiudere in perdita ora il trade, riducendo il danno, invece che rischiare di accumulare perdite che potrebbero essere immensamente più importanti intestardendosi a tenere aperta una posizione su una moneta che non sembra offrire margini di recupero a breve termine. Questo, ovviamente, non è un giudizio di merito sul progetto, e nulla ci vieta di pensare che in ottica di lungo periodo questa moneta regali ottimi profitti a chi ci ha investito su; semplicemente, allo stato attuale delle cose, EOS non sembra prestarsi in alcun modo al trading, o almeno non a una strategia di trading che miri a fare profitto in un’ottica di breve/medio termine.

Nota bene: questo post non intende fornire in alcun modo consigli di natura finanziaria relativi a come investire il vostro denaro ma ha finalità puramente didattiche, ValuteVirtuali non ha denaro investito in EOS