EOS: analisi di mercato settimanale (dal 28 Ottobre al 3 Novembre 2019 su coppia BTC/EOS)

Nella nostra ultima analisi su EOS avevamo scritto che, in un’ottica di brevissimo termine, questa moneta era destinata a recuperare le perdite conseguenti al dump del 26 ottobre ma che in un’ottica di lungo periodo il trend ribassista è da considerarsi tutt’altro che concluso e, per tanto, la pressione rialzista si sarebbe esaurita velocemente. Le cose sono andate esattamente così, nel corso degli ultimi sette giorni EOS ha recuperato le perdite, come da nostra previsione, ma la forza dei tori si è velocemente esaurita ed oggi questa moneta mostra numerosi segnali di debolezza che, quasi sicuramente, provocheranno nuovi ribassi già a partire da lunedì prossimo. Detto questo andiamo comunque a dare un’occhiata ai grafici e proviamo a capire cosa attenderci dalle prossime settimane.

BTC/EOS gli orsi tornano di moda

Il grafico 7D, come avevamo accennato già settimana scorsa, mostra la formazione di un triangolo ribassista; questo tipo di pattern, normalmente, viene rotto al ribasso ma, come sappiamo, nel trading non c’è nulla di certo per cui ci tocca ancora aspettare per capire quale direzione prenderà il trend. Una rottura al rialzo sarebbe un ottimo segnale per chi ha investito in questa piattaforma, tuttavia non è lo scenario più probabile; quello che invece mi aspetto è che il prezzo torni a testare il supporto intorno ai 3000 satoshi e, a questo punto, le probabilità che questo livello di prezzo ceda provocando un nuovo minimo sono abbastanza alte. In ogni caso una chiusura di giornata sopra quota 3820 satoshi invaliderebbe questo ragionamento e ci segnalerebbe la possibilità di un’inversione; i due livelli da tenere d’occhio, quindi, sono proprio questi, il supporto intorno a quota 3000 satoshi e la resistenza intorno ai 3820 satoshi, finché il prezzo continuerà a muoversi tra questi due livelli, quindi, meglio stare lontani da questa moneta.

Previsione settimanale

Personalmente credo che EOS sia ancora molto lontana dal fondo, almeno per quanto riguarda la coppia con bitcoin; anche se pattern come quello che si è attualmente formato offrono occasioni di trading abbastanza ghiotte queste operazioni sono sempre anche decisamente rischiose. Dal momento che non possiamo essere certi di quale direzione prenderà il trend fino a quando il pattern non verrà rotto è preferibile evitare di prendersi rischi eccessivi inseguendo profitti comunque modesti ed attendere che la situazione si chiarisca prima di aprire una posizione. Per quanto mi riguarda, comunque, la mia previsione per EOS rimane bearish sia in un’ottica di breve termine sia in un’ottica di tempo più lunga e penso che dovremo aspettare ancora diversi mesi prima di vedere questa moneta uscire dal trend ribassista in cui si trova da un paio di anni.

Nota bene: questo post non intende fornire in alcun modo consigli di natura finanziaria relativi a come investire il vostro denaro ma ha finalità puramente didattiche, ValuteVirtuali non ha denaro investito in EOS.