EOS: analisi di mercato settimanale (dal 19 al 26 Maggio 2019 su coppia BTC/EOS)

Domenica scorsa ci siamo detti che serviva una bella dose di coraggio per andare long su EOS, oggi, sette giorni dopo, ci ritroviamo a commentare la stessa identica quotazione di una settimana fa; il prezzo, quindi, sembrerebbe aver retto e l’ultimo minimo rimane ancora quello di un paio di settimane fa, intorno a quota 70000 satoshi. Oggi, mentre scrivo, eos quota intorno a 79000 satoshi, per cui in linea di massima ribadirei quanto ho già detto una settimana fa e cioè che prima di andare long sarebbe il caso di attendere la rottura della resistenza a 84000 satoshi. Prima di fare la nostra previsione per la prossima settimana, come al solito, diamo però un’occhiata ai grafici.

BTC/EOS il prezzo sembra muoversi lateralmente

Iniziamo ad osservare il grafico 1W, qui vediamo che il prezzo dopo aver testato il punto pivot ha iniziato a ritracciare; attualmente siamo sempre sotto al punto pivot, quindi lo scenario tendenzialmente sarebbe ribassista. Sul grafico 1D vediamo che si è formata una divergenza ribassista perfettamente visibile sull’RSI; anche le nuvole di ichimoku ci restituiscono uno scenario marcatamente bearish. La situazione cambia radicalmente se osserviamo il grafico 4H, qui potremmo avere la sensazione di una possibile inversione anche guardando proprio le nuvole di ichimoku; il problema è che la linea di ritardo non ha mai emersa fuori dalla nuvola ed anche se ad una prima occhiata abbiamo la sensazione che il prezzo potrebbe tornare a salire, la forza del segnale è abbastanza scarsa. Insomma, sembra che il grosso rialzo avuto tra il 14 e il 16 maggio fosse più un “gatto morto” che l’inizio di una vera inversione, meglio quindi andarci cauti ed aspettare un segnale solido prima di andare long su EOS.

Previsione settimanale

Il mio orientamento per quanto riguarda EOS continua ad essere bearish anche per la prossima settimana; a mio parere questa moneta ha bisogno di scendere ancora almeno fino a 50000 satoshi, livello che dovrebbe coincidere con un pesante rimbalzo che dovrebbe rimandare il prezzo a quotazioni vicine a quelle odierne. Quello sarà un momento cruciale per EOS, perché si capirà se i tori prenderanno il controllo del mercato mandando la moneta a segnare un nuovo massimo storico o se invece saranno gli orsi a prevalere, rispendendo EOS ancora più giù a segnare un nuovo minimo; il supporto a 50000 satoshi, infatti, non pare abbastanza solido da consentire più di un rimbalzo (e forse neanche quello); andateci quindi molto cauti prima di aprire una posizione su EOS perché rischiate di farvi molto male se doveste sbagliare le vostre valutazioni.

Nota bene: questo post non intende fornire in alcun modo consigli di natura finanziaria relativi a come investire il vostro denaro ma ha finalità puramente didattiche, ValuteVirtuali non ha denaro investito in EOS