Lo sviluppatore ethereum Virgil Griffith rilasciato in attesa del processo

BONUS BITMEX

Arrestato all’aeroporto di Los Angeles Giovedì scorso Virgil Griffith verrà rilasciato nel giro di qualche settimana in attesa del processo dopo che un giudice ha stabilito che le prove raccolte dal dipartimento di giustizia USA sono sufficienti ad avviare il caso; l’accusa, lo ricordiamo, è di cospirazione contro il governo USA dopo che Virgil aveva deciso di recarsi comunque, nonostante il diniego formale del governo statunitense, a una conferenza blockchain tenutasi in Corea del Nord la scorsa primavera. A seguito dell’udienza svoltasi ieri pomeriggio, Brian Klein di Baker Marquart, che rappresenta Griffith, ha quindi confermato che lo sviluppatore verrà rilasciato presto in attesa del processo ed ha affermato che:

“Siamo molto lieti che oggi il giudice abbia concesso il rilascio di Virgil in attesa di processo; pensiamo che le accuse raccolte non abbiano valenza penale e Virgil attende con impazienza la prima udienza in tribunale per raccontare la sua versione della storia

Piattaforme Consigliate

Facile da usare per i neofiti e non
Trading anche con Ripple, Ethereum e Litecoin
La prima del mercato dedicata alle criptovalute

RECENSIONE BITMEX
Visita BITMEX

Trading sui Bitcoin e sulle principali criptovalute
Piattaforma CONSOB
Innovativo il Crypto Fund
Copy Trader

Recensione

Per adesso Virgil resta in carcere in attesa che vengano espletate le ultime formalità, verrà quindi rilasciato (entro un paio di settimane) in attesa che inizi il processo, la cui data non è però ancora stata fissata; verosimilmente avremo modo di tornare su questa storia in futuro anche perché si tratta di un processo importante per il mondo delle criptovalute, che si è già mobilitato con una petizione in favore di Virgil. Intanto continuano le polemiche all’interno della comunità, divisa tra chi sostiene che Griffith sia stato ingenuo e chi invece sostiene che abbia fatto ciò che era giusto e che il governo USA non dovrebbe poter vietare a un cittadino di viaggiare liberamente in qualunque paese del mondo.