Futures bitcoin: facciamo il punto sulla prima giornata di quotazioni per bakkt

bitcoin da satellite
BONUS BITMEX

Oggi, dopo tanta attesa, è finalmente giunto il giorno del debutto ufficiale dei futures bitcoin di bakkt, la curiosità era tanta quindi andiamo a fare un attimo il punto della situazione; nelle prime ore di contrattazioni bakkt ha scambiato appena 18BTC (circa 180mila dollari alle quotazioni attuali), mostrando quindi volumi decisamente bassi ed ampiamente inferiori alle attese. Numerosi utenti sui social hanno infatti rimarcato come i futures emessi dal CME arrivarono a scambiare la bellezza di 460mln di dollari nella prima settimana di contrattazioni e alle quotazioni dell’epoca; oggi, infatti, quel volume di contratti varrebbe ben di più, la bellezza di 700mln di dollari. In molti altri, però, hanno evidenziato che la dinamica attraverso cui opera il CME è profondamente differente da quella di bakkt quindi è comunque presumibile che i volumi tenderanno a salire col trascorrere del tempo. Ciò che attualmente sembra sicuro è che l’approssimarsi delle scadenze dei futures quotati sul CME ha sempre generato un qualche tipo di impatto sul prezzo per cui è verosimile che la medesima cosa accada anche con bakkt; ovviamente è prematuro tentare di stabilire una correlazione in questo momento, tuttavia i trader sembrano osservare con molta attenzione l’evoluzione di questa faccenda. Intanto è arrivato ad emissione anche l’ETF di Van Eck che però non sembra proprio raccogliere volumi di alcun tipo fermandosi a zero dollari nella prima settimana di contrattazione; la società, infatti, in partnership con SolidX aveva già comunicato ad inizio mese di voler sfruttare la possibilità di offrire ETF su bitcoin a istituzioni, hedge fund e banche, senza offrirli anche agli investitori al dettaglio per aggirare i limiti imposti dalla SEC, una mossa che però, alla luce dei risultati ottenuti, non sembra essere stata particolarmente brillante. Intanto il prezzo di bitcoin continua a faticare e, come abbiamo avuto modo di spiegare nella nostra consueta analisi settimanale di oggi, l’analisi tecnica ci mostra che, con ogni probabilità, stiamo andando incontro a una fase ribassista; perché la situazione si chiarisca, in ogni caso, dovrà trascorrere ancora del tempo, quindi non possiamo far altro che aspettare e tenere le dita incrociate fino a quando non apparirà più chiaro chi la spunterà, se gli orsi o i tori.