In che criptovaluta investire? Ecco alcune delle valutazioni che devi fare per scegliere su quale cripto investire

Decidere in che criptovaluta investire non è una cosa facile, ce ne sono migliaia in quotazione sui principali exchange e soprattutto i neofiti sono alla continua ricerca della dritta giusta che gli cambierà la vita. Se anche tu sei arrivato su questo post con questa convinzione, in cerca cioè di uno pseudo guru che ti dica cosa fare per vivere di rendita per il resto dei tuoi giorni lasciami dire che questo è il modo migliore per perdere i tuoi soldi; non importa neanche se il guru di turno qualche volta ci ha anche preso, presto smetterà di prenderci e ti trascinerà a fondo con lui. Se è senza dubbio vero che investendo in maniera oculata sulle criptovalute si possono guadagnare bei soldi anche partendo con investimenti minimi (poche centinaia di euro) è altrettanto vero che se tutto fosse così facile saremmo tutti ricchi; se io fossi ricco, per quanto mi piaccia scrivere in generale ed in particolare farlo per questo sito, non sarei qui a spiegarti come scegliere su quale criptovaluta investire ma sarei su una spiaggia dell’havana a sorseggiare rhum e coca in compagnia di una pallavolista cubana di venticinque anni. Detto questo, prima di entrare nel merito delle valutazioni che devi fare per trovare la tua piccola pepita d’oro nel marasma di criptovalute in quotazione sulle diverse criptovalute, dedichiamo un po’ di tempo a capire cosa non devi fare.

Le cose che non devi fare se vuoi guadagnare investendo in criptovalute

Per riuscire a fare profitto comprando e vendendo criptovalute ci sono una serie di valutazioni che andrebbero fatte sempre ma ci sono anche tutta una serie di errori che bisogna riuscire ad evitare di compiere; prima di scoprire insieme cosa dobbiamo fare per scegliere su quale criptovaluta investire prendiamoci un po’ di tempo per approfondire gli errori che dobbiamo evitare di fare.

  1. Non investire mai più di quanto tu non sia disposto a perdere, in caso contrario la pressione psicologica ti stritolerebbe e finiresti inevitabilmente per accumulare operazioni in perdita fino a ritrovarti con il conto prosciugato.
  2. Non dare retta al guru o all’esperto di turno, ragiona con la testa, impara ciò che ti serve imparare e conquistati la tua indipendenza
  3. Non inseguire l’hype, quando esplode l’entusiasmo il prezzo di una criptovaluta può anche continuare a crescere, ma non per molto tempo; in questi frangenti gli investitori diventano irrazionali, tenta di non cadere anche tu in questo tranello e continua a ragionare in maniera lucida
  4. Non ti deprimere se le cose non vanno come ti aspetti, tutti quelli che entrano nel mondo delle criptovalute inizialmente accumulano solo perdite, ci vuole tempo ed esperienza prima di iniziare a vedere i primi profitti
  5. Non fare trading contro tendenza, se una moneta è in una fase ribassista aspetta l’inversione, se una moneta è in fase rialzista non shortare
  6. Non prendere per oro colato tutto quello che trovi scritto sui social e sui forum, abituati a verificare sempre le fonti, cerca opinioni differenti e fatti un’opinione tua
  7. Non aprire posizioni su monete che non conosci basandosi solo su quello che vedi sul grafico; prima studia il progetto, leggi il white paper, visita i canali ufficiali sui social, cerca informazioni su bitcointalk e solo dopo valuta se aprire una posizione o no
  8. Non sopravvalutare il sentiment, che è comunque importante da conoscere, ma il fatto che tutti siano convinti che una certa criptovaluta stia per spiccare il volo non significa che questo succederà per forza
  9. Non permettere che le emozioni ti spingano a decidere in maniera irrazionale, impara a sospendere le tue emozioni, non farti prendere dall’entusiasmo quando stai facendo profitto, non deprimerti quando sei in perdita; il trading richiede cinismo e lucidità se si vuol fare profitto
  10. Non smettere mai di studiare i tuoi trade, analizza a posteriori ogni operazione che hai fatto, tenta di capire in cosa hai sbagliato, cosa ti è sfuggito e abituati a ragionare così sia quando chiudi un trade in cash sia quando lo chiudi in perdita

Come scegliere in quale criptovaluta investire

Ci sono tutta una serie di valutazioni che devi fare per scegliere su quale criptovaluta investire, soprattutto perché si presume tu voglia fare un investimento e non trading; per fare trading ti può bastare conoscere le basi dell’analisi tecnica, per investire devi conoscere i progetti, la squadra di sviluppatori, le news su quella moneta. Andiamo quindi a vedere in cosa consistono queste valutazioni riassumendole in 10 punti fondamentali

  1. Leggi il white paper per capire quali sono i piani di un determinato progetto, le tappe di sviluppo, la tecnologia impiegata
  2. Tenta di capire quanto è larga la rete, quanti sono i nodi attivi, il volume delle transazioni processate quotidianamente
  3. Cerca informazioni sugli sviluppatori e sul team che sta dietro a una criptovaluta, le cripto che hanno gli sviluppatori migliori sono anche quelle su cui di solito è più intelligente investire
  4. Tieni d’occhio la road map e verifica se all’approssimarsi di un evento importante (rilascio di una app, lancio della mainnet, etc) il mercato entra in fase di accumulazione
  5. Se dietro una criptovaluta c’è un’azienda informati sul quadro normativo in vigore nel paese in cui l’azienda ha la sua sede legale
  6. Analizza il potenziale del progetto, tenta di capire chi sono i principali competitor e quanto spazio c’è in quel determinato segmento di mercato
  7. Raccogli informazioni sulla supply, verifica quante monete sono in circolazione e come la fornitura è distribuita
  8. Studia la tecnologia per comprendere il reale potenziale di un progetto e la sua attendibilità
  9. Ragiona come un trader, usa solo time frame larghi (una settimana o anche un mese) per osservare il mercato; traccia resistenze e supporti e impara a comprare solo quando hai precisi segnali di inversione di un trend bearish
  10. Basati solo sugli indicatori e gli oscillatori che conosci bene per ricavare le tue analisi, prima di aggiungere un nuovo strumento alla tua cassetta degli attrezzi impara prima ad usarlo correttamente

Conclusione

Se seguirai questi consigli, se imparerai a darti delle regole e a rispettarle, non avrai più bisogno di cercare dritte online su quale criptovaluta investire ma sarai capace di trovare facilmente da te i progetti sui quali mettere i tuoi soldi. Tutto questo, ovviamente, non si impara in un giorno ma non serve nemmeno chissà quale intelligenza per imparare; la sola cosa che ti serve è l’impegno e la forza di volontà. Una volta acquisite le principali nozioni valutare la qualità di un progetto sulla base della lettura del white paper diventerà abbastanza semplice, mentre ti basterà fare una rapida analisi sull’andamento del prezzo per capire se è il caso aprire una posizione subito o se non convenga invece aspettare che il prezzo cali ancora. Non esiste d’altra parte una criptovaluta per eccellenza sulla quale convenga investire a prescindere da tutto, dipende sempre dal momento e dal trend; anche per bitcoin vale la stessa cosa. Chi ha comprato bitcoin a 17mila dollari, ad esempio, ammesso che non abbia già venduto in perdita si starà pentendo amaramente della sua scelta. Colpa di bitcoin? No, colpa di chi ha investito all’inizio di un trend ribassista. Non basta, in altre parole, investire sulla cripto giusta per fare profitto ma occorre investire sulla cripto giusta nel momento giusto; per questo motivo non esistono guru che possano darti le dritte che vai cercando, ne gratis ma neanche a pagamento. Considera, infine, che questo mercato è nato per tagliare le intermediazioni e tra gli intermediari ci sono anche i consulenti finanziari; le cripto non sono la tua banca dove puoi recarti fisicamente a discutere con l’esperto di turno su come investire il tuo denaro. Qui l’esperto sei tu, sei il solo responsabile del tuo denaro, sia che le cose vadano bene sia che vadano male, il che è un vantaggio solo se sei consapevole di ciò che fai, altrimenti può diventare anche la tua rovina. Insomma, è arrivato il momento di smetterla di sprecare tempo in cerca di un grande esperto che ti dica cosa fare, risolvi il problema alla radice e diventa tu stesso il tuo esperto di riferimento.