Ripple: analisi di mercato settimanale (dall’ 8 al 15 Maggio 2019 su coppia BTC/XRP)

Un altro mercoledì è arrivato e come ogni mercoledì è arrivato il momento di occuparci di XRP; chi avesse avuto modo di leggere la nostra previsione della settimana scorsa potrebbe essersi fatto l’idea che abbiamo una piccola sfera di cristallo che, all’occorrenza, tiriamo fuori dal cassetto. Quella di mercoledì scorso su ripple è stata infatti una previsione centrata al 100%, non solo abbiamo scritto che la tendenza era marcatamente bearish, ma abbiamo anche identificato un supporto in zona 4100 satoshi che è proprio dove il prezzo è andato a rimbalzare. La sofferenza per chi ha investito in XRP, abbiamo scritto mercoledì scorso, non sembra destinata a durare ancora a lungo e così infatti è stato. Nella giornata di ieri il prezzo ha avuto una grande spinta rialzista e XRP è stata in assoluto la moneta più performante del mercato; tutta questa precisione, però, non è dovuta a chissà quale stregoneria, ma semplicemente al fatto che ho una posizione long su questa moneta e quindi ne seguo l’andamento con maggiore frequenza rispetto ad altre cripto. Tentiamo quindi di capire cosa è successo negli ultimi sette giorni e, soprattutto, cosa accadrà nei prossimi sette.

BTC/XRP disfatta e rinascita nel giro di una settimana

Dopo aver inanellato ancora altri sei giorni consecutivi di ribassi XRP, proprio nella giornata di ieri, è andato a rimbalzare sul supporto che avevamo identificato e in un solo giorno ha recuperato tutte le perdite accumulate nei sei giorni precedenti. La cosa, sinceramente era nell’aria, la sensazione, per quel che mi riguarda, è che il rialzo sarebbe arrivato prima se bitcoin non avesse sparigliato le carte. Se guardiamo infatti all’andamento di ripple in coppia col dollaro, nello stesso periodo di tempo, XRP non ha avuto ribassi degni di nota. Al netto di questo non è il caso di farsi prendere dall’entusiasmo, se guardiamo il grafico 30D e 1W, infatti, la sensazione è che il trend sia ancora bearish; serve quindi un’analisi più approfondita per riuscire a cogliere i segnali di una inversione. In particolare quello che fa presagire la possibilità di ottimi profitti nel breve termine è la regolarità con cui si è mossa questa moneta in passato; analizzando il ciclo temporale che ha caratterizzato l’andamento del prezzo di XRP rispetto a bitcoin, infatti, notiamo che i cicli di ripple hanno normalmente una durata di nove mesi. Quello che vediamo è che al nono mese si fermano i ribassi ed inizia un nuovo ciclo bullish, la candela di questo mese è proprio la nona, quindi se XRP dimostrerà ancora la stessa regolarità il mese prossimo ci sono buone possibilità che chi sta facendo hodling su questa moneta possa togliersi grandi soddisfazioni. Tuttavia prima che chiuda questo mese mancano ancora due settimane e, c’è da esserne sicuri, saranno due settimane abbastanza difficili per chi, come me, ha investito su questa moneta anticipando l’apertura. Detto questo tentiamo di capire insieme cosa possiamo aspettarci dalla prossima settimana.

Previsione settimanale

La prima cosa che mi sento di poter dire è che il fondo XRP l’ha toccato a 4000 satoshi, per cui più in basso di così non potrà andare, almeno non in un’ottica di breve periodo; attualmente il prezzo galleggia vicino alla resistenza posta a 5000 satoshi, per cui si potrebbe essere tentati di comprare. Chi dovesse farlo, decidendo di lanciarsi, sappia però che non si può escludere la possibilità che nella prossima settimana il prezzo torni da dove era partito, bruciando tutto il rialzo dato nella giornata di ieri. E’ già successo, a ben vedere, qualcosa di simile in occasione dell’ultimo ciclo; quello che potrebbe succedere, in altre parole, è che ripple entri in una fase di accumulazione, costruendo una divergenza rialzista che gli dia lo slancio per poi schizzare alle stelle nel mese di giugno. C’è però anche la possibilità che il prezzo continui a spingere già nei prossimi giorni toccando una zona compresa tra i 7.500 e i 10.000 satoshi. E’ veramente difficile in questo momento definire quale dei due scenari si verificherà; personalmente però mi sento di poter affermare che la mia previsione per la prossima settimana su XRP è bullish, anche perché sono moderatamente sicuro che, qualora dovessi sbagliare, al malcapitato di turno, che dovesse aver avuto la pessima idea di fare trading sulla base delle miei indicazioni, basterebbe hodlare per un paio di settimane per mettere a segno un bel profitto. Insomma, mettiamola così, io sono bullish su XRP già da circa un mesetto, ed attualmente sono ancora long nonostante abbia dovuto reggere perdite molto vicine al 40%, di conseguenza non sarei onesto se vi dicessi che non vale la pena aprire una posizione long ora. La situazione non è di facile lettura, il prezzo potrebbe schizzare alle stelle già nel corso di questa settimana o ritornare da dove è partito in zona 4000 satoshi; in un ottica di medio termine, però, anche se le cose andassero diversamente da come spero, XRP invertirà quasi sicuramente, per cui meglio iniziare ad accumulare ora rischiando di dover sopportare perdite fino a un massimo del 20% che rischiare di perdere il treno e rimanere a bocca asciutta.