Bitcoin: analisi di mercato settimanale (dall’ 08/04 al 15/04 2019 su coppia USDT/BTC)

bitcoin

Ci siamo lasciati la settimana scorsa dicendo che probabilmente bitcoin avrebbe toccato un nuovo massimo intorno a 6000$ per poi andare giù a testare il supporto in zona 4600$; nel corso della settimana, poi, abbiamo condiviso le analisi di molte altre persone (ben più titolate) che grosso modo sostenevano la stessa cosa. Quello che ci aspettavamo, però, non è accaduto, almeno per ora; nella settimana appena trascorsa bitcoin è rimasto più o meno stabilmente sopra i 5000$ senza regalare emozioni degne di nota. Cosa succederà nel corso di questa nuova settimana? Andiamo ad aprire il nostro solito grafico su bitmex e per prima cosa tentiamo di capire quello che è accaduto negli ultimi sette giorni

USDT/BTC sette giorni di noia

Anche se la settimana non è stata propriamente entusiasmante, c’è stato comunque un momento in cui bitcoin ci ha regalato un brivido; in data 10 aprile, infatti, è sembrato aver rotto al rialzo il triangolo ascendente che aveva costruito nei giorni precedenti, s’è trattato però della più classica delle bull trap, il prezzo, infatti, subito dopo aver toccato un nuovo massimo a 5413$ è andato giù secco, andando a testare un supporto in zona 4900$. Dal momento che abbiamo già confermato, sia in apertura di questo articolo che in numerosi altri post pubblicati in settimana, qual è lo scenario che consideriamo più probabile per bitcoin, per una volta rompiamo le regole e saltiamo a piè pari l’analisi su tutti i TF più grandi per concentrarci solo sul 4H; questo anche perché, sul grafico 1D, basta dare un’occhiata alle nuvole di Ichimoku per capire che il trend rialzista è ancora in corso, mentre sul 7D vediamo una fase di compressione col prezzo incastrato tra la Tenkan e la Kijun. Il grafico a 4H ci permette di seguire meglio l’andamento del prezzo e di avere una lettura migliore di quello che è successo nel corso dell’ultima settimana; intanto vediamo che attualmente bitcoin si trova nella nuvola, dalla quale, con ogni probabilità, dovrebbe riuscire ad emergere nei prossimi giorni. Questa convinzione proviene principalmente dall’osservazione di una grossa divergenza bullish nascosta che si è venuta a formare sul MACD; il problema è che sempre il MACD sul TF 1D sembra essere destinato a diventare ribassista, il che potrebbe allungare i tempi necessari per andare a testare la resistenza a 6000$.

Previsione settimanale

Come moltissimi altri trader sono anche io convinto che sia quasi inevitabile che il prezzo di bitcoin si spinga fino ai 6000$; il punto è definire in che tempi e con che forza. Una cosa però andrebbe detta chiaramente, osservando il sentiment sembra che in questo momento sia comunemente accettata l’idea che il ciclo ribassista sia finito a 3000$. In altre parole potremmo dire che la sensazione è che tutti abbiano ricominciato ad accumulare pesantemente in attesa del prossimo bull run. Come ho scritto in altri pezzi dubito che si possa generare abbastanza hype da spingere il prezzo a segnare un nuovo massimo storico sopra i 20mila dollari, per adesso, quindi, dovremo accontentarci di acquistare nuovamente qualche satoshi (in base alle diverse disponibilità che ognuno di noi ha) quando il prezzo tornerà giù a testare quota 4600$. L’ideale, come al solito, sarebbe di spalmare i nostri ordini di acquisto su diversi livelli, per fare in modo di tentare di acquistare qualcosa al prezzo più basso possibile; personalmente penso che questa settimana dovrebbe essere finalmente quella buona per arrivare a quota 6000$, ma qui nessuno legge il futuro, quindi per capire se la nostra previsione si rivelerà esatta toccherà aspettare lunedì prossimo.