Bitcoin: analisi di mercato settimanale (dal 01/04 al 08/04 2019 su coppia BTC/USDT)

previsioni bitcoin

Per bitcoin quella appena trascorsa è stata una settimana entusiasmante, durante la quale abbiamo assistito a un convergenza di segnali bullish come non ne vedevamo da tempo; ce ne siamo occupati spesso con numerosi articoli in pubblicazione nei giorni scorsi, abbiamo parlato della ripresa del sentiment, sia sui social che sui principali motori di ricerca, abbiamo parlato del fatto che il prezzo è tornato a superare l’EMA a 200 giorni e, nella giornata di ieri, vi abbiamo informato di come in data 4 Aprile il CME abbia registrato il record di transazioni sui future BTC. Insomma, dopo più di 12 mesi di depressione profonda per tutti i cripto-trader, in cui ci è toccato sopportare le ironie di tutti i maggiori detrattori, ecco che il nostro amatissimo bitcoin è tornato finalmente a battere segnali di vita; ovviamente tutti sapevamo che sarebbe successo, ma vederlo succedere ci libera di un po’ della pressione accumulata nel corso del 2018. L’analisi che segue è realizzata sulla base dell’andamento del prezzo su bitmex.

USDT-BTC una settimana da dio

Il giorno della svolta è stato senza dubbio il 4 aprile, quando bitcoin ha preso il volo passando in sole 24 ore da una quotazione di 4143$ a toccare un massimo di 4890$; la tendenza rialzista però, come abbiamo già avuto modo di spiegare nelle analisi relative ad alcune delle principali altcoin, era iniziata già a dicembre. Chi segue i maggiori osservatori e trader sui social sa che la cosa era nell’aria;  il CEO di binance (ad esempio) già alla fine di ottobre (se ben ricordo, ma non sono andato a verificare precisamente il periodo) aveva condiviso su twitter un’analisi che poi si è rivelata estremamente precisa e che descriveva minuziosamente ciò a cui abbiamo assistito la settimana scorsa. Io stesso, più modestamente, avevo maturato la stessa sensazione e nel mese di febbraio avevo avvisato i miei follower che nei tre mesi successivi avremmo assistito a grossi rialzi. Attualmente guardando il grafico 1D si fa fatica a trattenere l’entusiasmo, il prezzo è stabilmente sopra la nuvola di Ichimoku (ed anche la linea di ritardo ha rotto convintamente ogni resistenza), l’RSI, nonostante si stia muovendo in territorio di ipercomprato, non ha generato alcuna divergenza ribassista (contrariamente a quanto abbiamo potuto osservare su molte altcoin), ed anche per quanto riguarda i punti pivot il prezzo dopo aver rotto la R4 in data 4 aprile non è mai più tornato al di sotto di questo livello. Per quanto riguarda il grafico 7D qui la situazione è, se possibile, ancora più rosea, il prezzo ha sfondato il punto pivot (che tradotto in italiano è un segnale rialzista), l’RSI è ben lontano dalla zona di ipercomprato e il MACD sembra ormai prossimo a superare la linea dello zero. Terminiamo con una rapida occhiata al grafico 30D; su base mensile possiamo osservare che il prezzo, a discapito del grande crollo durante il 2018, è in realtà sempre rimasto ben al di sopra delle nuvole di Ichimoku

Previsione settimanale

Per questa settimana abbiamo una importante resistenza in zona 6.000$ e sarà quello il momento della verità per bitcoin; sinceramente ho qualche dubbio che possa rompere subito al primo tentativo. Quello che mi aspetto è che dopo aver toccato un nuovo massimo (cosa che, come ho scritto in altri articoli, potrebbe causare un pesante dump per le altcoin), il prezzo ritracci cercando un supporto in quota 4600$ su cui andare a rimbalzare prima di tornare a crescere. Se da un lato è vero che il grosso rialzo del 4 aprile ha certamente riacceso l’attenzione di molte persone, portando nuova liquidità, è anche vero che questo tipo di acquisti (che secondo me provocherà la salita fino in quota 6.000$) provengono da trader poco esperti o comunque improvvisati; i più esperti, invece, ammesso che siano stati colti impreparato dal rialzo della settimana scorsa, aspetteranno pazientemente che il prezzo scenda in cerca di un nuovo supporto che, come ho spiegato, a mio parere si trova in zona 4600$. Osservando il grafico 1D mi pare di scorgere distintamente un triangolo ascendente che accompagna una marcata contrazione dei volumi sulle altcoin, cosa che normalmente è da considerarsi come un segnale che i trader più esperti hanno chiuso le loro posizioni sulle alt e sono restati long su bitcoin. Per scoprire insieme se tutta questa analisi si sarà rivelata esatta o se non mi toccherà invece chiedervi scusa per i miei errori l’appuntamento è a lunedì prossimo, non mancate.

Nota bene: questo post non intende fornire in alcun modo consigli di natura finanziaria relativi a come investire il vostro denaro ma ha finalità puramente didattiche, ValuteVirtuali non ha denaro investito in Bitcoin