La strategia che segue la tendenza

Nell’esperienza della vita quotidiana ognuno di noi pianifica la giornata a prescindere dagli imprevisti. Tutto sommato anche gli operatori finanziari lavorano seguendo questa metodologia, anche se non tutti hanno la stessa prospettiva sulla strategia da portare avanti. Esiste una categoria di trader definita trend – followers che danno per scontato che non è possibile prevedere le oscillazioni future del mercato finanziario, così decidono semplicemente di seguirne il trend.

Nessuna attenzione ai dati fondamentali o al perfezionamento di figure geometriche, i trend followers si rifanno esclusivamente ai comportamenti del mercato. Costoro investono dopo che è iniziata una direzionalità delle negoziazioni, ovvero comprano dopo che il mercato ha avviato una tendenziale rialzista e vendono quando il mercato si muove con un trend ribassista. Molti trend followers scontano il fatto che il trend possa arrecare delle perdite e che seguire questa strategia sia talvolta controproducente.

Per queste ragioni i trader sfruttano ogni tanto le regole del trading automatico, configurate dal pc per non rischiare di essere depistati dal gioco delle emozioni. In tale metodologia l’unica cosa da decidere è se andare avanti nel trend o fermarsi. In questo caso infatti si opera nel presente senza tenere troppo conto del futuro. Quando si interagisce con il trend non si ordina in piattaforma una posizione in prospettiva, ma attualizzando il momento e le circostanze che sta attraversando il mercato. Si tratta quindi di un’operatività molto concreta che mette da parte gli eventi futuri. I riferimenti tipici del metodo trend – following sono: il rendimento assoluto, la volatilità, i drawdowns, la correlazione, la somma zero.

RENDIMENTO ASSOLUTO

I trend followers, ad esempio, non tendono a replicare le prestazioni temporanee di una criptovaluta, ma sono ispirati dal suo rendimento assoluto. Preferiscono magari avere dei rendimenti più contenuti assumendosi  però rischi più elevati. Non è importante se chi opera sia un trader esperto a alle prime esperienze, ciò che conta è fare una scelta in base all’asset da seguire. E’ un modus operandi che si adatta piuttosto bene ad un mercato in evoluzione come quello delle divise digitali.

VOLATILITA’ DEL TREND

Il trend follower non punta ad una riduzione della volatilità, ma tende alla gestione della variabilità dei prezzi. L’esposizione del conto trading dipende dal rapporto rischio – rendimento e dalla quota di capitale investita. La volatilità è vissuta come un’opportunità e come elemento di propulsione dei rendimenti. Senza volatilità non si ha la possibilità di guadagnare. Per questo motivo trovarsi nella giusta direzione in un mercato molto volatile significa individuare la principale fonte dei profitti.

DRAWDOWN

Contestualmente alla volatilità possono presentarsi dei ribassi, ovvero dei drawdons, nel corso di una serie di operazioni speculative. Essi sono catalogati come percentuale di ritracciamento da un capitale massimo ad un capitale minimo, e non è impresa semplice recuperare dopo uno scivolone dei prezzi . Il drawdown rappresenta il rischio dell’operatore trend following rialzista, così come il ritracciamento mina le aspettative di un venditore allo scoperto.

CORRELAZIONE

La correlazione è un mezzo di analisi che confronta le performance passate, evidenziando la tendenza storica di un asset a muoversi insieme ad un altro. Tenendo conto del fenomeno correlatorio si possono confrontare le prestazioni di due differenti trader ed osservare  come operano in modo molto similare tra loro. Essi assumono comportamenti identici quando il mercato prospetta a tutti gli stessi trends, rafforzando la tendenziale in atto. La correlazione partecipa alla struttura di una tendenza. E’ il fenomeno che spesso si osserva sulle altcoin quando Bitcoin si rivaluta.

SOMMA ZERO

Il trading è un gioco a somma zero, cioè si ha un vincitore solo in presenza di un altro giocatore che perde. Si tratta di un concetto e di una caratteristica a cui fanno riferimento i sostenitori delle strategie trend – following.

Sul versante operativo i trend followers dimostrano una spiccata redditività nel corso di grandi eventi del trading e di bolle speculative. Sono usciti indenni dalla crisi dei subprime nel 2008 e perfino dall’ 11 settembre 2001. Le configurazioni dei trend followers superarono quindi l’imprevedibilità di un attacco terroristico, in quanto i loro trading system avevano considerato financo  eventi inaspettati.

Una prima conclusione sulle strategie trend following stabilisce che gli operatori dedicano molta attenzione ad analizzare ed osservare il comportamento umano sui mercati che è una evoluzione della differenza tra teoria economica tradizionale e realtà. La teoria economica classica puntualizza sul concetto che gli individui operano in modo razionale, sebbene le persone poche volte prendono decisioni con raziocinio.

Se vuoi speculare sull'andamento delle criptovalute principali, clicca qui sotto:Confronto Piattaforme Broker >>

Con la modalità trend following si può giungere ad un buon successo nel trading online; di fatto l’operatore follower rimane concentrato sul suo obiettivo e non cede quasi mai all’emotività. Si tratta di un investotore molto pragmatico che individua una tendenza prevalente e ordina la posizione sul mercato, sapendo che le uniche cose che può controllare sono il rischio e la volatilità. Il processo decisionale  prevale sul risultato, mentre l’osservazione del grafico dei prezzi è decisiva.

Di Vincenzo Augello