Il Mercato sotto la Lente BTCUSD & BTCEUR – 9 Luglio 2018

BTCUSD

Continua il recupero contro il dollaro americano della più famosa criptovaluta al mondo. In effetti Bitcoin dopo aver testato il robusto supporto tecnico posto in area 5.800 dollari, ha compiuto un repentino balzo in avanti ed è salito oltre i 6.700 dollari . In merito l’analisi tecnica tradizionale registra  un interessante rafforzamento della pressione rialzista, con gli oscillatori MACD e RSI che hanno virato in posizione long. Nel dettaglio, il superamento di quota 6.850 dollari potrebbe anticipare ulteriori spazi di crescita, con una primo target calcolato a ridosso dei 7.350 dollari ed un secondo obiettivo in zona 7.750 dollari. Critica invece sarebbe una discesa al di sotto del livello 6.280 dollari anche se, dal lato prettamente tecnico, solo la rottura short del sostegno individuato a 5.800 dollari è in grado di ripristinare una nuova tendenziale ribassista. In buona sintesi, un segnale positivo legato ad un rinnovato bull market del mercato di riferimento arriverebbe con il superamento / breakout  di quota 6.850 dollari. Sul fronte operativo, per chi volesse acquistare Bitcoin, si possono ordinare trades al di sopra dei 6.400 dollari, con stop loss a 6.050 e obiettivo a 6.900 dollari. Viceversa, per chi volesse invece shortare è preferibile attendere un consolidamento a ridosso dei 6.750 dollari e poi aprire posizioni corte con stop loss a 7.100 dollari e obiettivo a 6.400 dollari. In evidenza i seguenti punti di pivot orari: S3 5.450, S2 6.050, S1 6.400, PP 6.600 R1 7.000, R2 7.350, R3 7.750

Grafico BTCUSD by valutevirtuali.com

BTCEUR

Anche per quello che riguarda il rapporto finanziario BTCEUR, annoto una rilevante reazione rialzista di Bitcoin che sembrava ormai avviato verso nuovi pesanti minimi. Infatti a partire dal 29 giugno la criptovaluta regina per capitalizzazione recupera con decisione, toccando i 5.800 euro per bitcoin. Sul grafico orario inoltre si evidenzia una fascia di compressione compresa tra i 5.550 ed i 5.800 euro in grado di fornire una prima proiezione teorica attorno la resistenza statica calcolata a 6.100 euro. Da un punto di vista grafico pericolosa sarebbe la discesa sotto i 5.000 euro, in quanto perfettamente capace di ripristinare un nuovo segnale ribassista del mercato in questione. Il mercato di Bitcoin e delle divise digitali dimostra dunque una moderata riconquista del sentiment sullo sfondo delle comunicazioni del consiglio dell’Unione Europea ai paesi membri e alle autorità di controllo di non vietare né snobbare le criptovalute. Secondo un recente rapporto entrambi gli atteggiamenti sono ritenuti estremi e controproducenti. Le cripto invero andrebbero tassate e regolamentate in base all’impatto sul sistema finanziario. Sul versante tecnico segnalo i seguenti punti di pivot orari: S3 4.705, S2 5.000, S1 5.400, PP 5.650, R1 5.900, R2 6.100, R3 6.580.

Di Vincenzo Augello

Se vuoi speculare sull'andamento delle criptovalute principali, clicca qui sotto:Confronto Piattaforme Broker >>